Home » Italia, News » MareFVG: un ponte verso Europa e Stati Uniti

MareFVG: un ponte verso Europa e Stati Uniti

TRIESTE – MareFVG, il cluster tecnologico marittimo del Friuli Venezia Giulia, ha appena partecipato a due importanti eventi di respiro internazionale: la giornata europea del mare (European Maritime Day – EMD2017 ) – quest’anno intitolata “The Future of Our Seas”- , che si è svolta a Poole, nel Regno Unito, e  la “High Level EU clusters mission to the USA”, per la quale una delegazione di 20 cluster tecnologici europei si è recata negli Stati Uniti dove ha incontrato alcune realtà omologhe.

In entrambe le occasioni mareFVG è stata una delle poche realtà scelte a rappresentare l’Italia. Il cluster del Friuli Venezia Giulia, coinvolto in molti progetti e partnership internazionali conferma così la sua capacità di “fare rete” a livello europeo e mondiale.

Lo European Maritime Day si svolge ogni anno a maggio: è la giornata istituita per aumentare la consapevolezza dei cittadini europei sul mare. La giornata è composta da eventi paralleli ai quali partecipano i vari portatori di interesse a livello europeo. Quest’anno come unico rappresentante per l’Italia nelle sessioni plenarie è stato scelto dalla Commissione Europea proprio mareFVG. “La partecipazione all’evento di Poole è per mareFVG un riconoscimento importante, poiché testimonia il nostro sempre maggiore coinvolgimento in processi di rilevanza internazionale ”, spiega Martina Rossi, direttrice del cluster, che ha tenuto un intervento sul ruolo chiave dei cluster regionali nell’implementazione delle politiche europee.

Oltre oceano si è invece spinto Carlo Kraskovic, project manager di mareFVG che ha rappresentato il cluster  e il nostro territorio a Washington, Philadelphia e Boston. La “High Level EU clusters mission to the USA” è un momento chiave dell’accordo di cooperazione sui cluster siglato nel 2015 fra il Dipartimento del Commercio USA e il Direttorato Generale Industria della Commissione Europea. mareFVG è stato selezionato, insieme al Cluster Smart Health – CBM di Trieste e al Cluster Torino Wireless per rappresentare l’Italia in questa occasione. “La missione negli USA è stata un momento importante di confronto con il settore della ricerca e dell’innovazione americano”, ha spiegato Kraskovic. “Visite dedicate e momenti di incontro tra cluster hanno portato una maggiore conoscenza degli attori presenti sul territorio e del loro modo di operare, un primo passo necessario per eventuali collaborazioni future” .

“La missione di mareFVG è quella di stimolare la crescita dell’industria marittima regionale. Per raggiungere questo obiettivo sono importanti anche le relazioni con i sistemi della conoscenza e della produzione di altri territori nazionali e internazionali”, ha commentato Lucio Sabbadini, amministratore delegato di mareFVG. “Siamo onorati del coinvolgimento continuo negli eventi europei da parte della Commissione che, oltre a testimoniare la sua attenzione alle dinamiche nazionali e regionali, è per noi conferma che il nostro operato è efficace nel trasmettere il valore del Friuli Venezia Giulia sui temi marittimi, tanto che l’Europa lo valorizza come biglietto da visita verso gli Stati Uniti”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=47301

Scritto da su Mag 24 2017. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab