domenica, Dicembre 5, 2021
HomeNewsItaliaRipartiAmo dal Mare: in campo anche Vigili del fuoco Carrino

RipartiAmo dal Mare: in campo anche Vigili del fuoco Carrino

BRINDISI – “RipartiAmo dal mare – donne in canoa per sconfiggere il cancro”, questo il progetto realizzato da L’associazione “Cuore di Donna” in collaborazione con il gruppo sportivo “Vigili del Fuoco Carrino” di Brindisi e del reparto di Oncologia dell’ospedale Perrino. Un progetto che vedrà le donne, che hanno superato la malattia e che vogliono riprendere in mano la propria vita, attraverso la disciplina e la pratica del canottaggio. Sport che favorisce una migliore qualità di vita benessere psico-fisico e attraverso la condivisione del percorso della malattia, la cura e la guarigione del soggetto. le sessioni saranno gratuite e supervisionate da istruttori federali.

Interviene, Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Brindisi, Dott. Ing. Antonio PANARO: “Mai, come in questo caso, il connubio tra sezione -canottaggio Vigili del Fuoco- e questa lodevolissima iniziativa dell’associazione -Cuore di Donna-, ha trovato un momento di congiunzione. Come si dice: Il mare unisce, la montagna divide, in questo caso il mare ci ha consentito di unire questa loro voglia di esigenza con la nostra finalità eccezionale di divulgare un’attività sportiva, dinamica con il mare”.

Tiziana Piliego, referente del gruppo operativo Brindisi di Cuore di donna: “L’obiettivo del progetto è tutto nel nome, abbiamo scelto -RipartiAmo dal Mare- proprio per significare questa ripartenza di chi ha avuto un tumore al seno e vuole riappropriarsi della propria vita. Il progetto canottaggio era un sogno che -Cuore di Donna- aveva in serbo fin dall’Ottobre del 2015, quando Ë nato il gruppo operativo di Brindisi, e che finalmente, grazie ad una sinergia di forze del territorio, questo sogno si realizza. E’ un progetto non rivolto esclusivamente a -Cuore di Donna-, ma a tutte le donne che vogliono mettersi in gioco in questa pratica, che Ë benessere fisico ma soprattutto psichico”.

Lucia Buongiorno, allenatrice gruppo sportivo Vigili del Fuoco di Brindisi: “Sport, solidarietà ma soprattutto passione, questo è il nostro principio e vogliamo, con questo progetto, lanciare un messaggio a tutte le donne, che hanno vissuto un momento particolare della loro vita, la possibilità di dire: -ripartiamo-. Riprendiamoci in mano la nostra vita, vogliamo le donne energiche, determinate, vogliamo dimostrare a tutti che un momento difficile della vita, può essere superato tranquillamente.

Antonio Coppola, tecnico sportivo Vigili del Fuoco Carrino: “Noi nel 2001 abbiamo iniziato un percorso con i ragazzi diversamente abili, e nel 2009, dopo tanto lavoro, finalmente abbiamo vinto il primo titolo italiano. Tre titoli italiani nel 2017 e nel quadriennio precedente mi sono dedicato alla squadra azzurra del para-rowing, riuscendo a qualificare due ragazzi alle paralimpiadi. Il mio obiettivo è quello di riuscire a mettere in acqua un Otto femminile, le competenze e le attrezzature ci sono, ma anche la disponibilità da parte del comandante e del comando per realizzare questo progetto”.

 

Salvatore Carruezzo

RELATED ARTICLES

Most Popular