Home » Eventi, Italia, News » SECONDO APPUNTAMENTO DELLE LEZIONI PER IL TERZO CENTENARIO: “PORTO FRANCO. STORIA, MEMORIA, FASCINAZIONE, IDENTITÀ”

SECONDO APPUNTAMENTO DELLE LEZIONI PER IL TERZO CENTENARIO: “PORTO FRANCO. STORIA, MEMORIA, FASCINAZIONE, IDENTITÀ”

DOPO IL SUCCESSO DELL’INCONTRO CON GIULIO MELLINATO, DOMENICA  31 MARZO SI TERRÀ LA LEZIONE DI MAURO COVACICH “IL PORTO NELL’IDENTITÀ E NELLA CULTURA DI TRIESTE”

LA LETTERATURA COME PORTO FRANCO DELL’ESISTENZA.

L’ANGURIA DI SABA, LA PISTOLA DI MICHELSTAEDTER, IL TRAGHETTO DI QUARANTOTTI GAMBINI, L’ACQUARAGIA DI SVEVO E IL TELO DA SPIAGGIA DI MAGRIS.

 

Trieste– Al via il secondo appuntamento delle Lezioni per il terzo centenario”, organizzate dall’ Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale  in collaborazione con Laterza Editori, per celebrare il 300° anniversario del Porto Franco.

Dopo l’approfondimento a tema storico con Giulio Mellinato, lo scrittore Mauro Covacich inviterà il pubblico a immergersi nella riflessione letteraria “Il porto nell’identità e nella cultura di Trieste”. La lezione sarà introdotta dal giornalista Alessandro Mezzena Lona.

“Il porto è un elemento quanto mai emblematico per la storia culturale di Trieste –  spiega Covacich – perché combina insieme i due elementi tipici della città, ovvero l’elemento caldo, levantino, che racchiude la relazione della città con i suoi commerci e l’elemento freddo, tipico della cultura asburgica. Questi due aspetti si incontrano nel concetto di Porto Franco, che indagheremo dal punto di vista letterario in questa lezione celebrativa”.

La lezione di Covacich partirà dalla letteratura vista come porto franco dell’esistenza: l’anniversario sarà l’occasione per ragionare sull’aspetto commerciale della vicenda umana, per arrivare alla letteratura attraverso gli oggetti rappresentativi della città di Trieste. Oggetti che rimandano ognuno a un aneddoto, una storia simbolica, come nel caso dell’anguria di Saba, della pistola di Michelstaedter, del traghetto di Quarantotti Gambini, o l’acquaragia di Svevo e il telo da spiaggia di Magris. Una riflessione che indagherà anche il rapporto che ciascuno scrittore aveva con gli altri grandi nomi della Trieste letteraria e con l’elemento principe della città, il mare.

L’iniziativa “Lezioni per il terzo centenario”, organizzata in collaborazione con Laterza Editori e il supporto di Generali,  si inserisce nel ricco palinsesto di eventi organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale per ricordare l’istituzione del Porto Franco di Trieste da parte dell’Imperatore Carlo VI nel 1719. Tutti gli appuntamenti sono presenti sul sito web dedicato https://portoftrieste300.com

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=59587

Scritto da su Mar 29 2019. Archiviato come Eventi, Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab