sabato, Dicembre 4, 2021

L'email "salvatore.carruezzo@email.it" è offline, si prega di usare gli indirizzi: "salvatore.carruezzo@gmail.com e "direttore@ilnautilus.it"

HomeEventiL’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: inaugura il ‘BALAB in Porto’

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: inaugura il ‘BALAB in Porto’

Taranto-Mercoledì 24 aprile alle 18.00 si terrà l’inaugurazione della nuova sede del BaLab di Taranto, il  laboratorio di creatività dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, presso l’Autorità di Sistema  Portuale del Mar Ionio.

“BaLab in Porto” è la sperimentazione che nasce da una forte volontà dell’Università e dell’Autorità di  Sistema Portuale di realizzare – nel futuro prossimo – il FuturePORT Innovation Hub, il primo hub di  innovazione  dedicato  ai  temi  del  trasporto  marittimo,  della  logistica  e,  in  generale,  della  blue  economy.

Saranno presentati i membri dello staff del BaLab e la visione progettuale: dal lavoro in team alla  contaminazione delle idee, dalla co‐progettazione degli spazi alla realizzazione dei propri progetti  imprenditoriali.   Interverranno  il  Prof.  Antonio  Felice  Uricchio,  Rettore  dell’Università  di  Bari;  l’Avv.  Sergio  Prete,  Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale; il Prof. Gianluigi de Gennaro, Responsabile Scientifico del  BaLab.   Saranno  presenti  altresì  Istituzioni,  partner,  imprenditori  “mentor”,  opinion  leader,  docenti  e  stakeholder che accoglieranno gli aspiranti startupper.

Il Rettore Uricchio, particolarmente legato al territorio  jonico, è entusiasta: “Il BaLab si apre ai territori  e le idee dei nostri ragazzi li contaminano, attivando processi innovativi con la loro creatività; collocare  il BaLab nel Porto di Taranto è strategico per la Città e per il futuro”. Il Responsabile del BaLab, De  Gennaro: “BaLab nel Porto di Taranto con un obiettivo ambiziosissimo: costruire con la meglio gioventù  di Taranto un grande polo dell’innovazione, inclusivo, aperto al mondo, per ispirare e fornire soluzioni  alle imprese che vogliono investire nell’innovazione e nel territorio”.

Il Presidente Sergio Prete aggiunge: “Il porto moderno deve guardano non solo allo sviluppo dei traffici  ma anche all’innovazione funzionale tanto all’applicazione all’interno dell’ambito portuale che allo  sviluppo  del  territorio  circostante.  La  collaborazione  con  l’Università  di  Bari  e  il  BaLab  creano  i  presupposti per la modernizzazione delle attività esistenti e per la creazione di nuove start up da  mettere in rete anche con PortXL del Porto di Rotterdam”.

RELATED ARTICLES

Most Popular