Home » News » Nazionali di Sb20 a Venezia, tre giorni di spettacolo in mare

Nazionali di Sb20 a Venezia, tre giorni di spettacolo in mare

Monotipo della Compagnia della Vela protagoniste nello sport e divertimento

Venezia– Si è conclusa la tre giorni di sport organizzata dalla Compagnia della Vela di Venezia. I campionati nazionali Sb20 (barche monotipo) si sono svolti nel tratto di mare di fronte al Lido di Venezia tra venerdì 7 maggio e domenica 9 maggio. Durante i tre giorni il meteo è stato sempre favorevole e ha contribuito al divertimento. Buon vento e mare calmo hanno contraddistinto le giornate, conclusesi ieri con un pomeriggio di sole che ha favorito anche lo spettacolo.

Infatti, a prender parte all’evento sportivo c’è stato molto pubblico, presente con le imbarcazioni al seguito degli atleti. Dieci le prove sostenute tra venerdì e domenica, che hanno decretato vincitore Paolo Acinapura, con il guidone della Compagnia della Vela. Lo skipper ha veleggiato assieme a Salvatore Eulisse, Alessandro Banci e Jacopo Rizzi. La vittoria, che salvo proteste non è mai stata in discussione, si è verificata a seguito di una serie di vittorie 1-1-2-1-1-1-1-1-1-1=8.

Seguono Andrea Tedesco (con Emanuele Noè e Michele Schito, 2-2-1-2 DNF-2-3-3-4-5=19), Francesco Martina (con Simone Eulisse, Andrea Grandi e Eleonora Tonello, 3-3-3-3-3-3-4-6-2-7=24), Edoardo Meucci (con Massimo Innocenti e Paolo Trevisan, 6-4-6-4-2-4-2-4-6-4=30), Alessandra Moretto Wiel (con Edoardo Tomasella, Filippo Orvieto e Pietro Spavento, 4-6-5-6-6-6-5-2-5-3=36), Giovanni Saccomani (con Nicolò Zanchi, Alberto Trevisanato e Pietro Gennarelli, 5-7-7- RET-4-7-7-5-3-2=40) e Giovanni Tenderini (con Pietro Haas e Luca Bacci, 7-5-4-5-5-5-6-7-7-6=43). Contento il presidente del circolo PierVettor Grimani: «Hanno partecipato molti giovani, un bel segnale.

Sono state tre belle giornate di vento, con un buonissimo tempo. Regatare con scafi monotipo è sempre entusiasmante anche da spettatore. Infatti, ai giri di boa sono tutti sempre molto vicini e si vive l’agonismo dello sport anche dal punto di vista spettacolare». Grimani ha quindi proseguito: «Dalla riapertura questa è stata la nostra prima regata, è stato un bel modo di tornare a vivere il mare e il nostro sport. Ripartire con questa manifestazione è di buon auspicio per il futuro».


Infatti, a fine mese la Compagnia della Vela organizzerà il match race in occasione della seconda edizione del Salone nautico di Venezia. Queste imbarcazioni saranno ancora protagoniste in laguna.
Da ultimo la Compagnia della Vela si aprirà al pubblico per il suo “Open day” che si terrà tra il 30 maggio e il 2 giugno prossimi.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=83273

Scritto da su Mag 9 2021. Archiviato come News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab