Oleg Bocca e Fabio Bacco sul podio delle prime gare di Campionato GT30 e OSY400

Il Rainbow Team lo scorso weekend (31 luglio e 1 agosto) si è visto impegnato a San Nazzaro d’Ongina per le gare di C.I. Inshore nelle categorie GT30 e OSY 400 con i piloti Oleg Bocca e Fabio Bacco.

La categoria Gt30 in Italia è del tutto nuova, mentre in nord Europa è un circuito molto popolare, che viene considerato un passaggio propedeutico formativo per i giovani piloti che provengono dalla attività giovanile.

A livello tecnico Gt300 le imbarcazioni sono monocarena motorizzate con motore fuoribordo strettamente di serie di 30 cv. Il peso con il pilota a bordo è di 250 kg e la velocità di circa 85-90 km/h.

Durante il weekend Oleg Bocca già nelle prove libere è stato nettamente il più veloce e così anche per le prove cronometrate. Ha vinto le due gare in maniera determinante. «Questo fantastico risultato – dice Oleg Bocca – mi porta per il momento al primo posto del campionato italiano. La prossima tappa si svolgerà al GP di Viverone il 4 e 5 settembre in contemporanea con la mia partecipazione al Campionato Europeo in Formula 4. Ringrazio con tutto il cuore la mia famiglia, il mio team e i miei sponsor per la loro dedizione che mi ha portato a questo risultato».

La categoria OSY400 è un circuito presente da molte stagioni in Italia che quest’anno si e rivitalizzato con l’arrivo di 5 nuovi piloti. Per il Rainbow Team si tratta di un vero e proprio esordio con il nuovo pilota Fabio Bacco.

A livello tecnico si tratta di un’imbarcazione Hydroplane con motore fuoribordo di 400 c.c.

Fabio ha già gareggiato nelle stagioni precedenti in questa categoria con ottimi risultati. La scorsa domenica Fabio è stato sin dall’inizio uno dei protagonisti della gara sempre in lotta per le prime tre posizioni.

Un problema meccanico lo ha rallentato, ma lui è stato comunque in grado di conquistare il terzo gradino del podio.

«Da parte nostra – commentano il team principal Fabrizio Bocca e la team manager Elisa Bocca – c’è piena soddisfazione per il weekend appena trascorso. La preparazione del team ha dato i suoi risultati. I nostri piloti sono stati i protagonisti delle loro rispettive categorie e questo ci dà conferma delle scelte tecniche e del lavoro svolto in questi anni con l’attività giovanile. Bravi ragazzi».