MARINA MILITARE: NOZZE D’ORO PER LA FANTERIA DI MARINA E LA CITTÀ DI BRINDISI

La Brigata Marina San Marco celebra il 50° anniversario dell’insediamento della Fanteria di Marina nella Città di Brindisi
Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter (@ItalianNavy #ProfessionistiDelMare #ilTuoFuturoèilMare) o sul sito della Marina Militare (www.marina.difesa.it)

Giovedì 02 settembre alle 10.30, presso la Sala Federico II del Castello Svevo, si svolgerà la Conferenza stampa di presentazione degli eventi riguardanti il Cinquantesimo anniversario dell’insediamento della Fanteria di Marina nella città di Brindisi.


La storia dei Fucilieri di Marina e delle loro famiglie, si è intrecciata in modo indissolubile con quella del capoluogo pugliese e, per sottolineare l’importanza di questo storico evento e suggellare l’importante legame tra il San Marco e la comunità brindisina, la Brigata Marina San Marco ha organizzato una serie di eventi di carattere culturale, sociale e sportivo, nonché attività dimostrative sulle capacità anfibie della Marina Militare e delle sue peculiarità.


A seguire è presente il programma degli eventi.


NOTA PER I REDATTORI
I giornalisti e le troupe televisive che desiderino intervenire agli eventi d’interesse mediatico, potranno accreditarsi entro le ore 18:00 del giorno 01.09.2021, comunicando i nominativi del personale partecipante indicando evento d’interesse, nome, cognome, testata, numero tessera di iscrizione all’albo dei giornalisti, estremi del documento di identità e numero di cellulare, via e-mail, al seguente indirizzo di posta elettronica: bmsanmarco.pi@marina.difesa.it.


L’accesso del personale autorizzato, sul luogo della cerimonia, dovrà avvenire al massimo entro 30 minuti prima dell’inizio dell’evento. In accordo alle vigenti disposizioni sanitarie, si richiede ai convenuti di mostrare la personale certificazione Green Pass in corso di validità.

Si chiede, inoltre, l’accortezza di ridurre il numero di giornalisti e operatori per testata giornalistica, in modo da consentire l’accesso al luogo della cerimonia, al maggior numero possibile di media locali e nazionali.