Differita la partenza de La Cinquecento Trofeo Pellegrini

La classica lunga del CNSM partirà domani domenica 29 maggio alle ore 12.00

Rinvio di 24 ore per la quarantottesima edizione de La Cinquecento Trofeo Pellegrini, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con il Comune di Caorle e la Darsena dell’Orologio.

La decisione finale del Comitato di Regata presieduto da Giancarlo Crevatin, di concerto con il Comitato Organizzatore e il meteorologo Andrea Boscolo, è stata presa questa mattina, sabato 28 maggio.

La partenza è quindi differita a domani, domenica 29 maggio alle ore 12.00. Per il pubblico ci sarà la possibilità di vivere l’emozione della partenza dal vivo, lungo la passeggiata a mare di Caorle, oppure attraverso i canali social del Circolo Nautico Santa Margherita e con il tracking satellitare.

“Nella prima mattinata di sabato, l’ingresso di un fronte freddo dal Nord Europa aumenterà la situazione di instabilità nel nord adriatico.” Ha spiegato Andrea Boscolo “ciò porterà l’aumento di temporali e della velocità del vento su tutta la costa istriana e in particolare nella regione di Pola, dove transiteranno le barche per raggiungere Sansego. Sul Quarnaro sono previsti venti stimati a 40 nodi che potrebbero raggiungere i 50. La sicurezza della navigazione richiede quindi di attendere domenica per la partenza, quando sono previsti miglioramenti a partire dal primo pomeriggio.”

La giornata di ieri venerdì 27 maggio, si è aperta come da programma alle ore 18.30 con lo Skipper Meeting in Piazza Matteotti, con il benvenuto dell’Assessore allo Sport del Comune di Caorle Mattia Munerotto, che ha parlato dello stretto legame della città con la regata e degli eventi che faranno da cornice all’edizione 2022.

Partecipanti e autorità si sono quindi spostati presso l’adiacente Porto Peschereccio, dove sono ormeggiate alcune delle imbarcazioni partecipanti, per il via ufficiale di Gusta La Cinquecento, kermesse culinaria con lo show cooking dello chef David Perissinotto che ha cucinato la pasta “Maggio a Caorle” con le tipiche vongole pevarasse, offerti anche ai turisti che nel periodo di Ascensione affollano la località balneare.

Alle ore 21.00 gli chef dei ristoranti e degli alberghi di Caorle, insieme ai velisti de La Cinquecento, si sono sfidati nella gara Gusta La Cinquecento, con protagonista il pesce di Caorle fornito da I Pescaori, abbinato ad un cocktail.

La gara ha animato la testa del Porto Peschereccio, portando colori e profumi del mare di Caorle, con un folto pubblico ad incitare i partecipanti.

La vittoria di questa prima edizione è andata al Ristorante Eden con lo chef Tiziano Brichese che ha proposto le sue “Alici innamorate” accompagnate dal cocktail “You&Me, presentate con l’aiuto del velista Paolo Striuli.

Secondo classificato l’enoteca Enos con il piatto “Tra terra e mare”, protagonisti i calamaretti cacciaroli accompagnati dal cocktail “Rossini Mule” a base di Soligo Col De Mez, preparati dal titolare Umberto Silvestrini con il supporto del velista Daniele Lombardo.

Terza piazza per lo chef albanese Jndrit Cela dell’hotel Alexander, che insieme al velista austriaco Klaus Zwirner ha presentato l’antipasto “La Venere di Botticelli” con protagoniste le capesante, accompagnate dal cocktail “Beavita” realizzato con il Rosè Cantine Scala.

La regata, valida per il Campionato Italiano Offshore FIV con coefficiente 3.0, vedrà al via una trentina di imbarcazioni provenienti da Italia, Austria, Germania, Slovenia e Croazia, impegnate nel percorso di cinquecento miglia marine da Caorle alle Isole Tremiti passando per Sansego.

La Cinquecento 2022 è organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita con il supporto del Title Sponsor Pellegrini Gruppo, azienda all’avanguardia nell’edilizia di qualità e dai Partner Cantina Colli del Soligo, Murphy&Nye, Antal, Upwind by Aurora, Wind Design, Venezianico, OM Ravenna, Dial Bevande, Birra Castello, I Pescaori, Trim.

FOTO: A. Carloni/CNSM