Verve-Camer vince la 36^ regata internazionale Brindisi-Corfù

A Corfù i giudici di gara hanno lavorato tutta la notte per poter ufficializzare la classifica della 36^ edizione della Regata internazionale Brindisi-Corfù. Molte imbarcazioni, infatti, hanno raggiunto la linea del traguardo nelle prime ore del mattino. La Regata è stata vinta in tempo compensato da “Verve-Camer” dell’armatore Giuseppe Greco, iscritta al Circolo della Vela Ecoresort le Sirene. Secondo posto per “Buena Vista” del Cus Bari dell’armatore Luigi Pannarale, mentre ha conquistato la terza posizione “Iron Butterfly” di Sofia, diretta dallo skipper Marko Marinovic, armatore Pano Atanas Vladimirov.

La prima emozione di questa edizione della regata l’aveva offerta Idrusa di Paolo Montefusco, l’ammiraglia del Circolo della Vela di Brindisi e una delle barche veterane di questo evento sportivo. Ha attraversato le boe del traguardo dopo meno di undici ore di navigazione in perfetta solitudine. L’ennesima dimostrazione del grande valore dell’equipaggio allestito da Montefusco. La regata era partita lunedì alle 6 di mattina dal porto esterno di Brindisi, con un giorno di ritardo rispetto al programma, a causa del forte vento di maestrale che domenica soffiava sul litorale.

La Brindisi-Corfu del 2022, quindi, va in archivio. Non prima, però, della cerimonia di premiazione che si terrà sull’isola greca e dell’arrivederci al prossimo anno. E’ evidente che l’obiettivo principale resta quello di tornare a più di cento barche iscritte, cancellando definitivamente la crisi determinata dal covid e dalle conseguenze della guerra in atto.

Foto: Maurzio De Virgiliis