Comitato ASAP: Brindisi si candidi ad ospitare una nave FSRU per stoccaggio rigassifcazione di Gas Naturale

Brindisi si candidi ad ospitare una nave FSRU per stoccaggio rigassifcazione di Gas Naturale
Gli aderenti al comitato spontaneo ASAP –Azione per lo Sviluppo e Attività del Porto- ritengono necessario e improcrastinabile intervenire rispetto all’ipotesi avanzata dal Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani di ospitare nel porto di Brindisi una nave adibita allo stoccaggio e rigassifcazione di Gas Naturale.

Tale ipotesi scaturisce dall’urgenza del Paese di rimpiazzare il gas russo, di garantire la continuità del fabbisogno energetico italiano -seconda industria manifatturiera d’Europa- e approvvigionarsi nell’immediato di gas considerato l’unico combustibile di transizione nel processo, ancora lungo, per la completa produzione energetica da fonti eco-sostenibili.
Per Brindisi ciò si traduce in un’opportunità irrinunciabile viste le evidenti ed immediate ricadute economiche per il territorio.

Il posizionamento di una unità galleggiante non è un’opera impattante né definitiva, non creerebbe interferenze con le operatività portuali né sarebbe ostativa per gli altrettanto auspicati impianti eolici off-shore.

Piuttosto la sola presenza della nave creerebbe un enorme traffico portuale grazie alle gasiere che continuamente la rifornirebbero, un indiscutibile ritorno economico diretto per il personale da impiegare per il funzionamento dell’impianto, per la manutenzione, per tutte le attività portuali in genere e un indotto indiretto per la comunità.

Queste piccole città galleggianti infatti nel resto del mondo creano economie diffuse in settori quali trasporti, strutture ricettive, ristorazione e attività commerciali in genere che seppur apparentemente lontane dall’ambito portuale godono di importanti ricadute economiche grazie alla significativa presenza di personale tecnico, equipaggi, trasfertisti in continua rotazione.
Alla luce di quanto sopra chiediamo alle istituzioni, alla politica e alla società civile di candidare Brindisi, senza ulteriori indugi, ad ospitare una delle navi che il governo ha deciso di posizionare in alcuni porti italiani.

Decidere a priori di non candidare la città per mere prese di posizioni ideologiche e quindi rinunciare ad una opportunità di sviluppo economico senza avere neppure la possibilità di esaminare nel dettaglio un progetto, sarebbe una grave responsabilità nei confronti della comunità.

Confindustria Brindisi
CNA Brindisi
Confesercenti Brindisi
Confcommercio Brindisi
Confimprese Italia Brindisi
RACCOMAR – Associazione Agenti Marittimi Brindisi
OPS – operatori Portuali Salentini
Gruppo Ormeggiatori del Porto di Brindisi
Fedespedi – Spedizionieri doganali
Propeller Club Port of Brindisi
Avvisatore Marittimo di Brindisi
Federalberghi,
Ernesto Palma Slow Food
Cosimo Alfarano Sussumaniello,
Dino Cavallo presidente categoria tassisti Brindisi