Home » News, Regate, Sport » Brindisi-Corfù: previsto scirocco al via, maestrale all’arrivo

Brindisi-Corfù: previsto scirocco al via, maestrale all’arrivo

Non dovrebbe mancare il vento, a questa edizione numero ventisei della Regata Internazionale Brindisi-Corfù, quarta prova del prestigioso circuito nazionale della Lombardini Cup (azienda italiana leader nei motori marini).

Secondo le previsioni più aggiornate, la partenza di domani alle 13 dal porto esterno sarà accompagnata da un vento di scirocco per fortuna meno duro di quello che oggi sta battendo il Salento con una media tra i 25 e i 30 nodi e molte raffiche di intensità maggiore.

 

Si scenderà ai 10 nodi e anche meno con rotazione verso nord-est. Poi nella notte diventerà un maestrale sino a 15 nodi, ma destinato a calare, attorno alle 5 ora italiana (03 UTC) tra il Salento e Corfù, sino a 6-7 nodi, per rinforzare ancora un po’ verso le 8 ora italiana ma proveniente da Nord, e meno intenso verso l’isola di destinazione.

Poi alle 11 ora italiana si dovrebbe stabilizzare attorno ai 12-15 nodi anche a Corfù. Quindi l’intera flotta dovrebbe arrivare al traguardo di Kassiopi ben prima del tempo massimo stabilito e con gli spinnaker. Una situazione che avvantaggerà le barche più performanti, che riusciranno a distanziare tutti nel primo tratto al traverso e di bolina, ingaggiando una lotta in testa, principalmente i cinque maxi che oramai si conoscono a memoria: Idrusa, Moonshine, AmerSport Too, Fetch e Buena Vista.

Ma ci sono anche ottimi pretendenti nelle altre classi, abituati a battere tutti i principali campi di regata (citarli tutti sarebbe troppo lungo), che avranno dalla loro parte anche il rating più favorevole per saldare il conto in tempo compensato e puntare alla vittoria nella generale. Per questa volta la novità della classifica per gli equipaggi di due sole persone è stata colta solo da due armatori, quindi finiranno aggregati alla classe delle loro imbarcazioni: si tratta della brindisina Magic Blu di Franco Passoforte e della salentina X-Mas di Antonio Bizzarro.

Una piccola rettifica: l’imbarcazione con cui partecipa alla regata un equipaggio delle Fiamme Gialle è Grifone III, e non Grifone IV. Le imbarcazioni lasceranno gli ormeggi a partire dalle 11 di domani, per raggiungere il porto esterno e la zona tra la Diga di Punta Riso e le Pedagne dove è localizzata la linea del via.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=1531

Scritto da su Giu 7 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab