Home » News, Regate, Sport » Al via l’Europeo Orc International

Al via l’Europeo Orc International

Sono 60 le barche provenienti da 8 Paesi arrivate a Sanhamn, suggestiva isola dell’Arcperlago nel Mar Baltico per prendere parte in questa settimana all’Avantime ORCi European Offshore Championship, organizzato dal Royal Swedish YC (KSSS). Il Campionato si svolge da oggi a sabato 10 agosto.

“Siamo molto contenti di questa forte partecipazione”, afferma Eva Olmsen del KSSS. “Abbiamo beneficiato del successo del Campionato del Mondo ORCi svolto ad Helsinki lo scorso anno e della popolarissima AF Offshore Race che si é svolta il mese scorso, per la quale sono arrivate molte barche che si sono appositamente fermate per prendere parte all’Europeo. Abbiamo accettato all’ultimo minuto anche Latvian che ha fatto di tutto per arrivare in tempo per questa serie di regate. Speriamo che per tutti possa essere una bella settimana a Sandhamn”.

L’alta pressione che sta intessando ora il nord Europa, ci sta regalando belle e caldo giornate di sole che speriamo durino, intanto per la regata di oggi che prenderá il via alle 1330 ora locale sono previsti 10-15 nodi di vento da sud ovest. Il Principal Race Officer Eckard Reinke e il suo team daranno il via oggi a due regate a bastone, bolina-poppa, con l’intento di chiudere la settimana con un totale di sette regate inshore e due regate lunghe.

Con un sistema diverso dalla tradizionale suddivisione in due Classi, il KSSS ha diviso la flotta in tre Classi per poter seguire meglio le barche sul campo di regata. La Classe 1 con le 11 barche piú veloci, con GPH 550 sec/mg o piú veloci, provenienti da 4 paesi, la Classe 2 con 20 barche da 6 Paesi con GPH tra 550 e 600 sec/mi, la Classe 3 con tutte le restanti 29 imbarcazioni da 6 Paesi, con rating tra i 600 e i 655 sec/mi. Tutte le Classi regateranno sullo stesso percorso con partenze separate, ma le barche delle Classi 1 e 2 potranno avere un lato in piú, dei due previsti, sui percorsi bolina-poppa.

“Questa sará una settimana difficile”, ha detto Mickel Kosk, l’armatore/timoniere estone dell’NM38 Sugar2, gemella di Scugnizza, vicitrice dell’Adria Ferries Orc World Championship il mese scorso. “Con il progettista Maurizio Cossutti abbiamo lavorato sulle tabelle dei settaggi di Scugnizza, ma abbiamo diversi avversari ai quali prestare attenzione, in particolare pensiamo Feelgood, Katarina II, Lendo, Quattro, Reval Café e Team Arken Zoo, tutte tecnicamente molto valide”.

Anche Kosk era sul palco della cerimonia di apertura con Juri Sober, Commodoro del Parnu Yacht Club, per appoggiare la candidatura di questo Club ad ospitare l’edizione del Campionato Europeo 2015. L’accettazione formale della candidatura avverrá comunque nell’ambito del prossimo ORC General Meeting di Novembre.
Anche nella Classe 1 la competitivitá é molto alta. “Sará una settimana intessante”, commenta Thomas Nilson, norvegese, skipper del TP 52 Trucknor Wolf. “L’altro TP 52, Blix Pro Sailing, ha vele migliori rispetto a quelle che aveva lo scorso anno al mondiale. Camilla, il Cookson 50 con la canting keel, ha una maggiore superficie velica dopo le modifiche, quindi potrá essere ancora piú veloce anche con venti leggeri. Il nostro team é forte e penso che potremo fare bene, ma non sará una passeggiata”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=16908

Scritto da su Ago 5 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab