Home » News, Regate, Sport » I risultati dell’Interlaghina-Trofeo Banca Mediolanum

I risultati dell’Interlaghina-Trofeo Banca Mediolanum

La Lega Navale di Mandello del Lario ha vinto a Lecco la prima edizione dell’Interlaghina-Trofeo Banca Mediolanum, meeting velico di classe Optimist disputato nel week end con la regia della Società Canottieri Lecco.

Il merito va soprattutto al suo giovane timoniere Juniores Riccardo Colombo che, non solo ha vinto nella sua categoria, ma ha collezionato ben tre successi su quattro prove disputate. Ma entriamo nel dettaglio della giornata conclusiva. Tre le prove disputate per la categoria Juniores e due per i Cadetti sfruttando il Tivano, vento da Nord. Negli Juniores due prove sono state vinte da Riccardo Colombo ed una da Alessandro Venini, sempre della Lega di Mandello. Grazie a questi risultati Colombo ha vinto la regata davanti allo svizzero Philip Tibaldo e alla lecchese Beatrice Martina che è risultata così anche la prima femmina tra gli Juniores.

Dominio russo invece tra i Cadetti con Matvey Lobanov, dello Yacht Club San Pietroburgo, che grazie al quarto e al secondo posto di oggi è salito sul gradino più alto del podio davanti a Theo Ligteringe dell’Avas Lovere (BG) e a Ruben Lo Pinto della Lega Navale di Milano. Le prove di giornata sono state vinte da Anton Komenko (Yc San Pietroburgo) e allo svizzero Alexander Stanford dello Circolo velico Lugano. Prima femmina Betrice Ini del Circolo vela Bellano.

La giornata si è conclusa con le premiazioni alla presenza dell’ammiraglio Carmelo Bonfiglio della Marina Militare, del questore di Lecco Alberto Francini, dell’assessore provinciale Franco De Poi e di quello del Comune di Lecco Francesca Bonacina, nonché del partner Banca Mediolanum rappresentata da Nicola Rota Gelpi. Il saluto è stato dato dal presidente della Canottieri Lecco Marco Cariboni affiancato dai collaboratori Francesca Fiori, Giuseppe Banfi e Renato Dell’Era. Ma ecco le classifiche finali.

Categoria Juniores: 1. Riccardo Colombo (Lni Mandello Lario _ 1/1/1 i parziali); 2. Philip Tibaldo (Circolo vela Lugano Svizzera – 3/6/2); 3. Betrice Martini (Lni Mandello – 1^ Femmina – 6/2/4); 4. Davide Falzoni (Lni Milano – 7/4/7); 5. Vladimir Noveselov (Yc San Pietroburgo Russia – 7/5/8); 6. Paolo Peracca (Cdv Alto Lario Gravedona – 2/5/14); 7. Angela Tritto (Cv Bellano – 10/3/9); 8. Anna Biondi (Cv Bellano – 11/6/5); 9. Edmondo Martini (Lni Mandello – 4/15/7); 10. Nikita Kanafyev (Yc San Pietroburgo – 5/10/12).

Categoria Cadetti: 1. Matvey Lobanov (Tc San Pietroburgo Russia – 1/4/2); 2. Theo Lagteringe (Avas Alto Sebino Lovere Bg – 2/3/8); 3. Ruben Lo Pinto (Lni Milano – 7/5/4); 4. Michele Ini (Cv Bellano – 4/6/6); 5. Andrey Mikalov (Yc San Pietroburgo Russia – 15/2/3); 6. Anton Komenko (Yc San Pietroburgo Russia – 8/1/16); 7. Carlo Giorgio Cavalieri (Lni Mandello – 3/12/1\2); 8. Beatrice Ini (Cv Bellano – 1^ Femmina – 6/7/15); 9. Marco Lombardo (Lni Mandello – 14/11/5); 10. Andrea Nicolò (Avas Lovere – 5/8/22).

Un premio speciale è andato allo yacht club che ha presentato al via il maggior numero di velisti. Premio istituito dal Panathlon club Lecco del presidente Adriano Airoldi e consegnato dal panathleta Luigi Baggioli alla Lega Navale Italiana di Milano con tredici atleti. Il Panathlon Lecco ha sostenuto anche il gemellaggio sportivo fra Lecco e San Pietroburgo all’insegna della lealtà e del fair play.

Sempre nell’ambito dell’Interlaghina sono state premiate Chiara Cuspidi e Giada Castelnuovo del Liceo Medardo Rosso di Lecco rispettivamente vincitrici del concorso per la scelta del logo della manifestazione sportivo e del concorso fotografico a tema Optimist. Infine con la consegna dei “crest” realizzati da Giovanna Locatelli di Immagine è stato ufficializzato il legame sportivo fra lo Yacht Club San Pietroburgo e la Società Canottieri Lecco.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=18188

Scritto da su Ott 28 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab