Home » Europa, Eventi, Internazionale, Italia, News, Regate, Sport » The Ocean Race Europe: la grande novità della vela oceanica

The Ocean Race Europe: la grande novità della vela oceanica

Start of Leg 2. Day 1 from Lisbon to Cape Town. Photo by Ainhoa Sanchez/Volvo Ocean Race. 05 November, 2017

The Ocean Race Europe vedrà equipaggi delle classi IMOCA e VO65 competere in una regata dall’Atlantico al Mediterraneo

Alcuni dei migliori velisti ed equipaggi del mondo il prossimo mese affronteranno la sfida di The Ocean Race Europe, in una regata a tappe con partenza da Lorient, in Francia e arrivo a Genova.

VIDEO

I team regateranno in due classi: i veloci monotipo VO65 e gli innovativi e super-tecnologici IMOCA 60. Tutti gli equipaggi avranno almeno una velista donna in squadra.

Nella classe VO65 è prevista la partecipazione di sette team, provenienti da Austria, Lituania, Messico, Paesi Bassi, Polonia e Portogallo. Tutti considerano la regata europea come un primo passo sulla rotta per l’edizione 2022-23 di The Ocean Race, che segnerà il 50mo anniversario dell’evento.

In The Ocean Race Europe faranno il loro esordio sulla scena della vela oceanica nuovi velisti che affiancheranno veterani della regata come l’olandese Bouwe Bekking, che ne ha portate a termine ben otto, e che è stato recentemente annunciato nel ruolo di skipper di Sailing Team Poland.

“Credo che The Ocean Race Europe sia un modo eccellente per mostrare al mondo che la Polonia è una delle nazioni emergenti nella vela, e al tempo stesso che la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente sono elementi chiave per una crescita di successo.” Ha dichiarato Bouwe Bekking.

“Da quel che vedo, molti degli altri team VO65 adotteranno lo stesso approccio di Sailing Team Poland, mescolando esperienza e gioventù. Noi abbiamo velisti come me, Pablo Arrate, Jens Dolmer, Aksel Magdhal che hanno fatto diversi giri, ma anche giovani velisti polacchi di valore, uomini e donne, che hanno ottenuto ottimi risultati nelle classi olimpiche o in regate offshore più corte e che avranno la possibilità di imparare, crescere e fare esperienza nell’ambito di The Ocean Race.”

Ci saranno almeno cinque IMOCA in rappresentanza di Francia, Germania e degli USA, con la possibilità di almeno altri due team che potrebbero confermare la loro partecipazione.

“Non vediamo l’ora di navigare con il nostro IMOCA in equipaggio completo,” ha detto lo skipper di LinkedOut, il transalpino Thomas Ruyant. “E’ un cambiamento totale, dal modo di portare la barca con il peso extra dell’equipaggio, alla nostra capacità di condurre manovre in modo più efficiente, cosa che ha un impatto anche sulla tattica. C’è molto da imparare. Abbiamo pianificato una serie di sedute di allenamento nel mese di maggio prima della partenza, per essere pronti a dare il massimo.”

The Ocean Race Europe partirà dal porto bretone di Lorient, il 29 maggio, con tappe a Cascais, in Portogallo e Alicante in Spagna, prima dell’atteso finale di Genova dove la flotta The Ocean Race arriverà per la prima storica volta, tre settimane dopo. Durante l’evento saranno disputate anche due regate costiere, che assegneranno punti bonus ai primi tre classificati.

The Ocean Race Europe – Programma
29 maggio – Partenza tappa – Lorient, Francia
5 giugno- Regata costiera – Cascais, Portogallo
6 giugno – Partenza tappa – Cascais, Portogallo
13 giugno – Partenza tappa – Alicante, Spagna
19 giugno – Regata costiera – Genova, Italia

Ogni tappa offshore durerà circa tre/quattro giorni, a seconda della distanza e delle condizioni meteo. Le regate costiere mirano a durare dalle tre alle cinque ore.

Le flotte VO65 e IMOCA regateranno in divisioni separate per aggiudicarsi il trofeo The Ocean Race Europe di classe.

Prima della partenza da Lorient, quattro equipaggi VO65 provenienti dal nord Europa, correranno The Ocean Race Europe Prologue, con tappe a Klaipeda, in Lituania; Gdynia in Polonia e Stoccolma in Svezia.

Oltre aIl’aspetto puramente sportivo The Ocean Race Europe sarà occasione per sostenere un forte programma di sostenibilità, con iniziative di educazione per i più giovani, raccolta di dati scientifici a bordo di alcune barche e tavole rotonde sui temi sociali e ambientali con l’obiettivo di trovare soluzioni per la salute degli oceani e la mitigazione del cambiamento climatico. Gli equipaggi saranno invitati a partecipare al premio The Ocean Race Guardians che premierà la best practice in tema sostenibilità.

Gli organizzatori seguono uno stretto protocollo Covid-19, con test e ristrette bolle sociali per limitare l’interazione fra i velisti e il pubblico.

Lista provvisoria degli iscritti – The Ocean Race Europe

VO65
AmberSail2 (LTU)
Austrian Ocean Race Project (AUT)
Mirpuri Foundation Racing Team (POR)
Sailing Team Poland (POL)
Viva Mexico (MEX)
VO65 – team sei – confermato – da annunciare
VO65 – team sette – confermato – da annunciare

IMOCA
11th Hour Racing Team (USA)
Bureau Vallée (FRA)
CORUM L’Epargne (FRA)
LinkedOut (FRA)
Offshore Team Germany (GER)

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=82777

Scritto da su Apr 20 2021. Archiviato come Europa, Eventi, Internazionale, Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab