Home » Europa, News, Regate, Sport » VELA OLIMPICA: QUALIFICA EUROPEA PER IL SINGOLO MASCHILE ILCA 7 – DAY 1

VELA OLIMPICA: QUALIFICA EUROPEA PER IL SINGOLO MASCHILE ILCA 7 – DAY 1

Vilamoura (POR) iniziate le regate di Olympic Qualification per le classi ILCA.
Due prove con vento medio leggero tra 8 e 10 nodi
ILCA 7 MASCHILE: è già bagarre tra i paesi in lotta per il pass olimpico. 31° Alessio Spadoni (3-33), 33° Giovanni Coccoluto (31-6).
ILCA 6 FEMMINILE: azzurre con obiettivi diversi (Italia già qualificata)

Primo giorno di regate a Vilamoura (POR) per l’Olympic Qualification Event per le classi singolo maschile ILCA 7 e femminile ILCA 6. Le attenzioni della vela azzurra sono tutte per la categoria maschile, dal momento che in quella femminile l’Italia ha già in tasca la qualifica per Tokyo.

Prima giornata di regate con vento medio leggero, al mattino dai 7-8 nodi fino a 10-11 nella seconda prova. Hanno regatato prima gli ILCA 6 femminili e poi gli ILCA 7 maschili: questi ultimi hanno terminato la seconda prova quasi al tramonto tornando a terra in serata.

ILCA 7 MASCHILE – Tra i velisti azzurri, i due atleti più attesi hanno fatto una partenza speculare: Alessio Spadoni (CC Aniene), ottimo nella prima manche di batteria e male nella seconda (3-33), l’inverso per Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle) (31-6). Il risultato è che i due timonieri dopo il primo giorno occupano rispettivamente il 31° e il 33° posto nella classifica assoluta.

Da segnalare che in testa alla classifica dopo le prime due prove c’è l’intramontabile fuoriclasse brasiliano Robert Scheidt (2-2), davanti al russo Maxim Nikolaev e al croato Tonci Stipanovic.

Si infiamma subito la lotta tra le nazioni a caccia dei due posti olimpici in palio, e l’Italia inizia all’inseguimento, visto che sono partiti bene la Spagna (due timonieri nei primi dieci posti), il Belgio (uno al decimo posto) e la Svizzera (al tredicesimo). Ma va detto che siamo appena all’inizio, nel corso del campionato si potrà scartare la prova peggiore e la classifica assumerà una veste più definita dopo i tre giorni di Qualifiche. Sarà decisivo per gli azzurri passare il turno entrando nella fase finale con la flotta Gold, e giocarsi le proprie carte da giovedi a sabato.

Gli altri italiani dopo la prima giornata: 40 Gianmarco Planchestainer (Fiamme Gialle) (24-20), 43 Dimitri Peroni (FV Malcesine) (36-13), 45 Nicolò Villa (CV Tivano) (27-22), 52 Giacomo Musone (CN Rimini) (38-19), 73 Cesare Barabino (YC Olbia) (26-51), 113 Matteo Paulon (CV Torbole) (39-DNC).

ILCA 6 FEMMINILE – Partenza lanciata della danese Anne-Marie Rindom, la grande protagonista delle ultime stagioni: 1-1 nelle due manche di batteria, solo la greca Vasileia Karachaliou ha tenuto il passo (1-1), già staccate le altre. La pattuglia delle timoniere azzurre, non avendo l’obiettivo qualifica (l’Italia ha il pass olimpico in questa classe dal Mondiale 2018 in Olanda) ha regatato in scioltezza con alti e bassi. Rimarchevole il piazzamento della Under 19 Sara Savelli (alla prima stagione sulla categoria olimpica ILCA 6, è stata medaglia di bronzo Laser giovanile 4.7 nel 2019): con 5-21 nelle due manche occupa il 19° in generale. Le altre italiane tutte oltre il 45° posto.

CLASSIFICHE COMPLETE – http://vilamourasailing.sailti.com/en/default/races/race-resultsall/text/2021-ilca-vilamoura-european-continental-qualification-en

I NOMI DELLA SQUADRA ITALIANA A VILAMOURA ILCA OLYMPIC QUALIFICATION

Gli azzurri ILCA 7 in ordine alfabetico: Cesare Barabino (Yacht Club Olbia), Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle), Giacomo Musone (Club Nautico Rimini), Matteo Paulon (Circolo Vela Torbole), Dimitri Peroni (Fraglia Vela Malcesine), Gianmarco Planchestainer (Fiamme Gialle), Alessio Spadoni (Circolo Canottieri Aniene), Nicolò Villa (Circolo Velico Tivano).

Le azzurre ILCA 6: Chiara Benini Floriani (Fraglia Vela Riva), Federica Cattarozzi (Circolo Vela Torbole), Giorgia Cingolani (Circolo Vela Torbole), Francesca Frazza (Fraglia Vela Peschiera), Sara Savelli (Circolo Vela Torbole), Matilda Talluri (Fiamme Gialle) e Silvia Zennaro (Fiamme Gialle, già scelta dalla FIV per la squadra di Tokyo).

Lo staff tecnico federale a Vilamoura vede la presenza del DT azzurro Michele Marchesini, dei tecnici Giorgio Poggi, Diego Negri, Egon Vigna, e del rule advisor Luigi Bertini.

Il programma prevede tre giorni di prove di Qualifica con le flotte divise in batterie. Da giovedi prove di Finali, con le flotte divise in Gold e Silver, fino al giorno conclusivo previsto sabato 24, con previsioni meteo variabili e vento leggero solo il primo giorno e poi in aumento nel corso della settimana.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=82770

Scritto da su Apr 20 2021. Archiviato come Europa, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab