Home » Altro, Italia, News, Sport » E’ nata Frida! Per celebrare la nascita della figlia Frida, Paolo Cordiglia fonda il Frida Racing Sailing Team

E’ nata Frida! Per celebrare la nascita della figlia Frida, Paolo Cordiglia fonda il Frida Racing Sailing Team

Maccagno (VA)- Il 25 aprile 2021 nasce la piccola Frida e il papà, Paolo Cordiglia, sceglie di fondare un nuovo Sailing Team, che correrà con il nome della neonata, per iniziare a costruire insieme ricordi velici che si auspica potranno accompagnare la bambina in una vita con la passione per la vela.

Paolo Cordiglia, per tutti Gizzu, oltre ad essere l’ideatore del progetto Frida Racing, è da anni un appassionato velista attivo in diverse Classi: Cordiglia si avvicina da bambino allo sport della vela, iniziando ad andare in Optimist sul Lago Maggiore, con la squadra di piccoli atleti dell’Unione Velica Maccagno, circolo di cui anche Frida Racing porta i colori, e poi si affaccia al mondo della vela agonistica grazie all’attenta guida di Tiziano Nava.

Dopo le esperienze giovanili in Optimist e Laser, Paolo Cordiglia si imbarca su barche Maxi e partecipa a regate oceaniche come l’ARC. Impegnato in diverse classi monotipo, Gizzu lascia il cuore a bordo di Brontolo, Melges 32 con cui condivide anni di regate insieme all’armatore e amico Filippo Pacinotti, “Una delle esperienze agonistiche più coinvolgenti di sempre per me”, ricorda Cordiglia.

La nuova sfida ora si chiama Frida Racing e vedrà Paolo Cordiglia impegnato al timone del 69F, barca foiling di nuova generazione, insieme a Marco Laurino, “velista eclettico” che a bordo si occuperà della randa, e al giovane Francesco Rubagotti, flight controller.

“Per iniziare, abbiamo scelto di partecipare alla prima tappa della 69F Cup a Malcesine, dal 4 al 9 maggio. Ho optato per il 69F perché è una barca nuova, adrenalinica, una sfida rispetto alle barche provate fino ad oggi perchè l’aspetto del foiling introduce una “terza dimensione”. Se superiamo questa sfida, allora sì che potremo definirci “velisti completi”! – ha commentato scherzando l’armatore Paolo Cordiglia, per proseguire: “Abbiamo già fatto delle giornate di allenamento e il 69F si è rivelato entusiasmante ma molto impegnativo a livello fisico per me e Marco Laurino.

Siamo carichi per questa nuova avventura: sappiamo che sarà dura giocarsela, ma non vogliamo concentrarci esclusivamente sulla classifica finale. Quello che conta per noi è goderci una settimana alternativa in barca, cercare di arrivare primi nella classifica del divertimento e, perché no, magari centrare un buon piazzamento nel ranking finale: del resto, esiste qualcuno che va a fare regate a cui piace perdere?”

L’avventura di Frida Racing inizierà quindi ufficialmente il 4 maggio a Malcesine: tutti gli equipaggi partecipanti saranno impegnati in tre giorni di training con gli esperti della Classe e poi in tre giorni di regate che si concluderanno domenica 9 maggio.

L’attività di Frida Racing è supportata da Favorita Spa, azienda leader nel settore della pietra naturale. E’ possibile seguire l’attività di Frida Racing anche sui nuovi canali social a questo link.
https://www.facebook.com/fridaracing1/

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=83040

Scritto da su Apr 30 2021. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab