Home » Italia, News, Regate, Sport » Alex Demurtas vince il 39° Meeting del Garda Optimist, Artur Brighenti trionfa tra i Cadetti

Alex Demurtas vince il 39° Meeting del Garda Optimist, Artur Brighenti trionfa tra i Cadetti

Riva del Garda – Resta in casa Fraglia Vela Riva il trofeo del Meeting del Garda Optimist: il vincitore della 39° edizione, appena conclusa nelle acque di Riva del Garda, è il fragliotto Alex Demurtas, che segue nell’albo d’oro al compagno di squadra Lorenzo Ghirotti, vincitore nel 2020.

Due le prove completate nella giornata delle finali: la battaglia si è mostrata subito accesa nella Gold fleet, dove a giocarsi il titolo di vincitore del 39° Meeting del Garda Optimist erano Quan Adriano Cardi della Lega Navale di Ostia, in completo controllo della classifica nelle prime due giornate di regate, e il già citato Alex Demurtas, che al termine delle prove di ieri era riuscito a contrastare la leadership dell’atleta romano.

La prima prova di oggi aveva variato di poco gli equilibri della classifica, con Cardi terzo sulla linea d’arrivo e Demurtas nono. Il vero stravolgimento è avvenuto nella nona ed ultima prova della serie, dove Demurtas ha saputo leggere alla perfezione le variazioni del vento, assicurandosi il successo. Risultato pesante invece per Cardi che, settantasettesimo sulla linea d’arrivo, vede la sua scoreline appesantirsi e chiude quindi la manifestazione al secondo posto, 19 punti in ritardo rispetto a Demurtas.

Il resto della top-five, nella divisione Juniores, è internazionale, a dimostrazione dell’alto livello della flotta, arrivata a Riva del Garda da 22 paesi. Medaglia di bronzo per lo Spagnolo Xavier Garcia Ollè, quarto posto per Erik Sheidt, portacolori della Lituania, e quinto per l’Ucraino Dmytro Karabadzhak. La Spagnola Nicola Sadler è prima femminile, dodicesima overall.

C’è stata battaglia anche tra i giovanissimi Cadetti, che oggi hanno completato una sola prova: Artur Brighenti del Circolo Nautico Brenzone si aggiudica il 39° Meeting del Garda Optimist con un punteggio netto di 9 punti, 8 lunghezze davanti ad Irene Faini della Fraglia Vela Malcesine, seconda overall e prima femminile. Terzo posto per Jesper Karlsen del Circolo Velico Toscolano Maderno, quarto per Andrea Demurtas, fratello del vincitore Juniores, e quinto per Adam Brighenti, anche lui del Circolo Nautico Brenzone.

Il premio Fair Play messo in palio da Kinder – Joy Of Moving è andato allo Svizzero Sascha Graf. La squadra della Fraglia Vela Riva ha vinto il Trofeo ITAS, messo in palio per la miglior performance di squadra.

Calato il sipario su una felice edizione del Meeting del Garda, la macchina organizzativa della Fraglia Vela Riva volge ora lo sguardo all’evento di punta del calendario Optimist 2021, il Campionato del Mondo che si disputerà sull’Alto Garda dal 30 giugno al 10 luglio prossimi.

Per consultare le classifiche complete del Meeting del Garda Optimist clicca qui.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=83670

Scritto da su Mag 23 2021. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab