Home » Altro, Diporto, Italia, Nautica, News, Regate, Sport » Il nuovo Consiglio Direttivo della Classe Italiana J24 riconferma Presidente Pietro Diamanti

Il nuovo Consiglio Direttivo della Classe Italiana J24 riconferma Presidente Pietro Diamanti

L’Assemblea ordinaria ricorda Fabio Apollonio.
Nel week end gli equipaggi J24 saranno protagonisti della Regata Nazionale Trofeo Marina di Nettuno.

Sabato scorso si è svolta l’Assemblea ordinaria della Classe J24: a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria e delle relative prescrizioni imposte per il contenimento del covid 19, l’assemblea non si è però svolta in presenza ma on line.
Prima di procedere all’approvazione dei bilanci consuntivi 2019 e 2020 e di quello preventivo 2021, e di votare per rinnovare le cariche sociali, gli armatori hanno desiderato ricordare il Presidente Fabio Apollonio, scomparso lo scorso aprile.

“Fabio è entrato in punta di piedi nel Consiglio del 2015 a Lecco ma il suo ingresso ha modificato il clima del Consiglio e di tutta la Classe J24, restituendo il giusto spirito di andare in mare- ha ricordato Pietro Diamanti che, dopo due mandati da Presidente e in accordo con tutti i Consiglieri, nel primo Direttivo del 2019 aveva proposto alla Presidenza l’Amico con il quale si consigliava sempre, concordando e condividendo tutte le decisioni importanti, non solo della Classe J24 ma della vita -La sua l’idea di creare gli Associati Crociera ha permesso l’ingresso nella Classe anche alle imbarcazioni che corrono con antivegetativa e per l’organizzazione del Mondiale 2018 di Riva del Garda è stato fondamentale il suo contributo così come lo è stato per la sponsorizzazione di Alce nero, ottenuta grazie al suo impegno.
Ed è proprio in occasione del Mondiale a Riva che mi ero convinto che fosse giusto affidargli la Presidenza della J24 Class Association of Italy.


Non si è mai vantato dei suoi successi velici pur avendone tutti i diritti: nel suo palmares il titolo di campione mondiale 12 Metri S.I. nel 1984, cinque titoli tricolore ottenuti nel 1967 in FD in equipaggio con Marco Cobau, nel 1971 e nel 1972 con il Tornado, nel 1979 in V Classe IOR e nel 1981 in III Classe IOR. Senza contare la sua partecipazione a più di 40 Barcolane (l’ultima è stata la mitica N° 50 nel 2018) e soprattutto la campagna della Coppa America nel 1983 con Azzurra nel ruolo di grinder, prendendo parte a tutte le regate. Il suo modo di essere corretto e trasparente è stato e, spero, continuerà ad essere d’esempio per tutti.”


Si è quindi passati alle votazioni per il rinnovo delle cariche: per il Consiglio sono stati eletti Pietro Diamanti (Presidente), Massimo Frigerio (vice Presidente e Segretario), Gianni Riccobono, Marco Frulio e Giuliano Cattarozzi.
Nei Probiviri, invece, sono stati eletti Guido Guadagni (Presidente), Alberto Errani e Eugenia De Giacomo (Effettivi), Antonio Menegoni e Francesca Focardi (Supplenti).

Anzio/Nettuno. Il prossimo fine settimana, sabato 29 e domenica 30 maggio, gli equipaggi J24 saranno impegnati nel Trofeo Marina di Nettuno, organizzato su delega della FIV, dal Nettuno Yacht Club e dal Circolo della Vela Anzio Tirrena con la collaborazione tecnico logistica del Marina di Nettuno, della Classe Italiana J24, del Circolo della Vela di Roma, della Lega Navale Italiana sez. di Anzio, del Reale Canottieri Tevere Remo e il supporto di Margutta che frutta, Bontà Verde Agroama, Mille Gomme di Nettuno e Life Soup.


La Guardia di Finanza e la Capitaneria di Porto assicurerà come sempre la sicurezza in mare.
Sei le regate previste nelle acque antistanti la Città di Nettuno: il segnale di avviso della prima prova è fissato alle ore 13 di sabato, dopo lo Skipper meeting presso il Nettuno Yacht Club alle ore 11.


“Il Comitato unico sarà composto dal presidente Mario De Grenet con Luigi Provenzano, Enrico Maria Ragno e Alessio Picciotti.” ha spiegato il direttore sportivo del NYC Valerio Taveri.
Soddisfazione per poter disputare questa manifestazione anche in un periodo così complicato da parte del Capo Flotta J24 di Roma, Paolo Rinaldi che assicura spettacolo e regate agguerrite a dimostrazione dello stato di vitalità della Classe e della validità del campo di regata nel golfo di Anzio.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=83814

Scritto da su Mag 27 2021. Archiviato come Altro, Diporto, Italia, Nautica, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab