Home » Eventi, Internazionale, Italia, News, Regate, Sport » Conferenza stampa di presentazione dell’Italy Sail Grand Prix di Taranto del 5 e 6 giugno

Conferenza stampa di presentazione dell’Italy Sail Grand Prix di Taranto del 5 e 6 giugno

Rinaldo Melucci, the Mayor of Taranto, standing with the SailGP Championship Trophy. Italy SailGP, Event 2, Season 2 in Taranto, Italy. 04 June 2021. Photo: Bob Martin for SailGP. Handout image supplied by SailGP

New Zealand SailGP Team, Great Britain SailGP Team, Denmark SailGP Team presented by ROCKWOOL and Japan SailGP Team in action during practice session ahead of Italy SailGP, Event 2, Season 2 in Taranto, Italy. 03 June 2021. Photo: Bob Martin for SailGP. Handout image supplied by SailGP

France SailGP Team and New Zealand SailGP Team in action during practice session ahead of Italy SailGP, Event 2, Season 2 in Taranto, Italy. 03 June 2021. Photo: Bob Martin for SailGP. Handout image supplied by SailGP

Il sindaco Melucci: “Taranto vera capitale di mare, finalmente una città europea, la svolta è iniziata”

Il sindaco Melucci: “Taranto vera capitale di mare, finalmente una città europea, la svolta è iniziata”

Taranto – Presentato a 24 ore dallo start l’Italy Sail Grand Prix, l’unico evento italiano di SailGP, il campionato di punta dei catamarani volanti F50 nel quale, il 5 e 6 giugno, si affronteranno sul campo di regata di Mar Grande di Taranto otto team nazionali con a bordo le più grandi star della vela mondiale: medaglie olimpiche, campioni del mondo, velisti di regate oceaniche e vincitori dell’America’s Cup gareggeranno con i colori di Australia, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Nuova Zelanda, Spagna e Stati Uniti. Da Tom Slingsby a Billy Besson, Nathan Outeridge, Jimmy Spithill e Checco Bruni, unico italiano in gara, ingaggiato nel ruolo di flight controller dal Japan SailGP Team.

Il sindaco Rinaldo Melucci, alla vigilia partenza del SailGP, ha dichiarato che “con il suo porto e le sue industrie Taranto ha rappresentato per lungo tempo una delle più importanti città per il sistema economico italiano. Oggi la città sta rapidamente cambiando pelle, desiderava raccontare al mondo questa trasformazione e una nuova immagine, più legata alla cultura, allo sport, all’ambiente, al turismo, al recupero delle sue radici marinare e mercantili, insomma ad un modello di sviluppo più sostenibile. Ospitare un evento prestigioso e al tempo stesso così complesso come SailGP è per la nostra comunità una prova di maturità e di consapevolezza verso ciò che ci attende nel prossimo futuro. La città e le sue infrastrutture stanno rispondendo nel migliore nei modi, la Rada di Mar Grande è una formidabile arena naturale per la vela hi-tech, operatori e visitatori stanno scoprendo un tesoro e una qualità inaspettati, siamo molto soddisfatti. E siamo anche orgogliosi di vedere degnamente Taranto dentro ad una rete di fantastiche location internazionali, con una promozione di alto livello presso centinaia di milioni di appassionati e telespettatori.

Quando abbiamo selezionato SailGP, come decisiva tappa di avvicinamento verso i XX Giochi del Mediterraneo del 2026, non lo abbiamo fatto soltanto per l’attesa cospicua ricaduta economica, che per altro si sta già materializzando presso le nostre strutture ricettive, di ristorazione o riferibili ai servizi tecnico-nautici, o per la grande pubblicità che un simile evento avrebbe consentito al nostro bellissimo territorio. Abbiamo scelto SailGP per i valori, la sensibilità e i programmi di formazione e investimento nei campi della neutralità climatica, della sostenibilità ambientale, della conservazione della vita nel mare, della transizione giusta. È una sfida comune a quella di Taranto: la nostra antichissima capitale di mare, che si riscopre finalmente una grande città europea libera dalla monocultura siderurgica, non tornerà indietro. Così come siamo già riconosciuti laboratorio nazionale di resilienza verso gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, così ci piacerebbe lavorare per diventare la casa italiana di SailGP”.

Alfredo De Liguori, responsabile marketing dell’agenzia regionale del Turismo Pugliapromozione, ha sottolineato che “ospitare la regata velica internazionale SailGP a Taranto è una grande opportunità per tutta la destinazione turistica Puglia e fa onore alla sua antica storia marinara. Un evento che dà valore alla marineria pugliese e ai suoi oltre 800 km di stupenda costa, da sempre un paradiso per la vela sportiva e per la nautica in genere. In un periodo non facile per la programmazione degli eventi di questa portata – specifica De Liguori – la Città di Taranto insieme a Pugliapromozione stanno facendo un importante investimento sul presente ma anche sul futuro turistico della città e della regione”.

Checco Bruni, flight controller Japan SailGP Team, ha rimarcato che “è un immenso piacere venire qui, a casa, in Italia, a Taranto. Voglio congratularmi con il sindaco per il lavoro svolto. Già i primi giorni di allenamento hanno mostrato cosa può diventare Taranto per la vela: un perfetto stadio per le competizioni, con un campo di regata riparato, acque piatte e condizioni meteo varie con brezze sia leggere che più sostenute. Sono sicuro che sarà un grande spettacolo.
Il pubblico potrà assistere a regate appassionanti con le barche a stretto contatto. Ma anche al di là delle regate, ci sarà tanto spettacolo in acqua e a terra. Con SailGP vogliamo mostrare a tutto il mondo che Taranto è un sito perfetto per praticare la vela. Mi piacerebbe tanto vedere un team italiano in futuro in SailGP, stiamo lavorando sodo per riuscirci, dobbiamo farcela e spero di avere buone notizie da dare prossimamente”.

Grazie alla vittoria nella prima tappa delle Bermuda il Great Britain SailGP Team è in testa nella classifica generale avendo trionfato nella finale caraibica dello scorso 25 aprile, quando l’equipaggio capeggiato da Sir Ben Ainslie ebbe la meglio su Australia e France SailGP Team. Sabato e domenica ci sarà il tifo di molti tarantini proprio per il team francese, che gareggerà con il logo di ‘Taranto Capitale di Mare’ in tutti gli eventi del circuito SailGP sino alla conclusione del campionato.

A partire dalle 13,30 saranno tre le regate di flotta sabato e due domenica, ciascuna della durata di circa 15 minuti. L’equipaggio vincitore di ogni regata otterrà 10 punti, il secondo 9, il terzo 8 e così via. I tre equipaggi meglio classificati al termine delle regate di flotta si sfideranno nella finale di domenica che decreterà il vincitore dell’evento.

Al termine degli otto eventi della stagione, dalle Bermuda a Taranto, da Saint Tropez a San Francisco, a prevalere e a vincere il milione di dollari in palio sarà l’equipaggio più abile, essendo i catamarani F50 del tutto identici tra loro: stessi materiali, stesse tecnologie (con Oracle Stream Analytics che, grazie ai 1.200 sensori sulle imbarcazioni, fornisce dati in tempo reale durante le gare ai team per supportarli nelle strategie più efficaci) e stesse velocità di punta vicine ai 100 km/h.

Il SailGP Race Village di Taranto è stato allestito sul lungomare, nella storica Rotonda Marinai d’Italia, nel cuore della città, location con vista mozzafiato sul Mar Grande, una posizione perfetta per l’Area spettatori di SailGP. Allestito in collaborazione con Cantine San Marzano e con area ristoro, il Race Village permetterà, nel rispetto delle prescrizioni anti-contagio, di seguire i commenti live delle regate e di assistere alla cerimonia di premiazione degli equipaggi. I biglietti per accedere sabato e domenica alle tribune, ascoltare i commenti live della gara e partecipare alla cerimonia di premiazione, saranno in vendita a 22,55 euro (incluse commissioni) anche nella biglietteria del Race Village, aperta dalle 11,30 alle 15. Ancora disponibili biglietti per domenica a bordo delle motonavi Clodia e Adria per vivere le emozioni delle regate direttamente sul perimetro del campo di regata.

Tutte le informazioni sull’evento SailGP di Taranto con le varie modalità di partecipazione sono disponibili al link sailgp.com/taranto.

Gli eventi di Taranto saranno trasmessi in diretta su Rai Sport e Sky Sport; con la pluripremiata SailGP App (disponibile per iOS e Android), inoltre, si potrà assistere alle gare dalle telecamere di bordo accedendo a classifiche in tempo reale e cruscotti informativi su velocità delle barche e distanza tra esse, intensità e angolo del vento, altezza del volo, tempi di percorrenza e tante altre metriche fornite da Oracle Stream Analytics, per una migliore comprensione di tattiche e azioni messe in campo dai team.

‘SailGP – powered by nature’ è il campionato velico che gareggia per un futuro migliore, promuovendo un mondo alimentato dalla natura. Competizione di punta per i catamarani F50, SailGP presenta squadre nazionali che gareggiano su percorsi brevi ed intensi, regate di tipo stadium racing sugli specchi d’acqua più iconici di tutto il mondo. Il vincitore della seconda stagione di SailGP riceverà un premio di un milione di dollari. Durante gli otto eventi della stagione, i migliori atleti della vela internazionale si destreggiano a bordo di catamarani F50 identici, ad alta tecnologia e velocità, capaci di superare i 50 nodi (circa 100 km / h).

La lista completa degli otto equipaggi che si sfideranno il 5 e il 6 giugno nell’Italy Sail Grand Prix a Taranto.

AUSTRALIA SAILGP TEAM
Tom Slingsby (helm), Kinley Fowler (flight controller & grinder), Kyle Langford (wing trimmer), Sam Newton (grinder), Nick Hutton (grinder), Ed Powys (grinder) e Nina Curtis

DENMARK SAILGP TEAM
Nicolai Sehested (helm), Tom Johnson (wing trimmer), Rasmus Koestner (flight controller), Martin Kirketerp (grinder), Hans-Christian Rosendahl (grinder), Lars-Peter Rosendahl (grinder)

FRANCE SAILGP TEAM
Billy Besson (helm), Leigh McMillan (wing trimmer), François Morvan (flight controller), Matthieu Vandame (grinder), Olivier Herledant (grinder), Timothe Lapauw (grinder) e Helene Noesmoen

GREAT BRITAIN SAILGP TEAM
Paul Goodison (helm), Iain Jensen (wing trimmer), Luke Parkinson (flight controller),Matt Gotrel (grinder), Richard Mason (grinder), Neil Hunter (grinder) e Anna Burnet

JAPAN SAILGP TEAM
Nathan Outteridge (helm), Chris Draper (wing trimmer), Francesco Bruni (flight controller), Yuki Kasatani (grinder), Timothy Morishima (grinder), Taiyo Nakamura (grinder) e Wakako Kajimoto

NEW ZEALAND SAILGP TEAM
Arnaud Psarofaghis (helm), Jason Saunders (wing trimmer), Andy Maloney (flight controller), Josh Junior (grinder), Louis Sinclair (grinder), Marcus Hansen (reserve), James Wierzbowski (reserve) e Liv Mackay

SPAIN SAILGP TEAM
Phil Robertson (helm), Florian Trittel (wing trimmer), Diego Botin (flight controller), Matthew Barber (grinder), Antonio Cuevas (grinder), Lucas Trittel (grinder) e Andrea Emone

UNITED STATES SAILGP TEAM
Jimmy Spithill (helm), Paul Campbell-James (wing trimmer), Rome Kirby (flight controller), Andrew Campbell (grinder), Cooper Dressler (grinder), Alex Sinclair (grinder), and Daniela Moroz

Foto: S.C.

Foto: SailGP

Intervista sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=84108

Scritto da su Giu 4 2021. Archiviato come Eventi, Internazionale, Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab