Matteo Sericano e Tyrolit alla Massilla Cup in lotta nel gruppo di testa

Tyrolit

Marsiglia – Matteo Sericano e il Class 40 Tyrolit sono partiti per la seconda regata della stagione Class 40 in Mediterraneo, la Massilla Cup Offshore, regata in doppio con 9 equipaggi sulla linea di partenza, che sarà divisa in due tappe. Il velista genovese sta affrontando questa regata con il giovane co-skipper Nicola Brunotti, e fin dalle prime ore di corsa Tyrolit è riuscita a posizionarsi stabilmente nel gruppo di testa. Il percorso della leg 1 della Massilla Cup per i Class 40 prevede, dopo la partenza da Marsiglia, la boa naturale di Minorca da lasciare a dritta e poi l'arrivo a Barcellona, per un totale di poco più di 300 miglia, percorso che è stato ridotto rispetto all'originale (che prevedeva il passaggio a Maiorca) per l'arrivo nelle prossime ore di un'alta pressione che porterà venti deboli e variabili.

L'inizio di regata è stato però molto “sportivo”, con un flusso di maestrale sui 25-30 nodi che ha impegnato gli equipaggi nella discesa verso Minorca. Tyrolit ha doppiato l'isola in testa e adesso è impegnata nella risalita verso Barcellona che si annuncia ricca d'insidie per l'arrivo di una zona di alta pressione che rallenterà di molto la flotta.
Sulla scia del Class 40 italiano ci sono Centrakor e Corscall, due Class 40 di ultima generazione che hanno dato filo da torcere a Matteo seriano e al co-skipper Nicola Brunotti nel lungo lasco della prima fase della regata. Le distanze restano minime e serviranno nervi saldi e lucidità in questa seconda parte di percorso.

“Siamo entusiasti di partecipare a questa seconda prova del Campionato del Mediterraneo dei Class 40. Avremo una prima parte dura al lasco e una seconda molto tecnica nelle ariette” ha raccontato Matteo Sericano alla vigilia, “i due progetti Lombard (Centrakor e Crosscall n.d.r.), ci impegneranno molto, dovremo sfruttare ogni momento possibile per cercare piccoli guadagni su di loro. Ma la vera regata sarà dopo Maiorca secondo noi, importante essere riposati e freschi per la seconda parte del percorso che si annuncia di “finezza” con tanti cambi vele e una conduzione attenta da fare”.

Per Sericano e Tyrolit sarà una lunga stagione, dopo la Massilla Cup (20-26 giugno, Campionato Class 40), ci sarà la Palermo – Montecarlo (17-25 agosto, Campionato Class 40), la Mad Max (21 settembre – 6 ottobre, Campionato Class 40) e la Middle Sea Race dal 14 al 26 ottobre (Campionato Class 40). A bordo con Matteo Sericano, in alcune delle regate in programma, ci sarà come co-skipper anche Luca Rosetti, vincitore dell'ultima Mini Transat. Per il genovese in questo intenso 2024 ci saranno anche alcuni appuntamenti nel ruolo di navigatore con il Ker 46 Lisa R, come la Loro Piana Giraglia dal 7 al15 giugno.

A fianco dello skipper genovese ci sono il main sponsor Tyrolit, lo Yacht Club Italiano, i partner tecnici Slam, Ropeye e Indemar.

Matteo Sericano
Genovese nato nel 1997, va a vela fin da bambino con i primi bordi in Optimist allo YCI, per poi bruciare le tappe una volta diventato adolescente. A 15 anni ha partecipato alla sua prima Giraglia Rolex Cup per scoprire il fascino della navigazione d'altomare, ma dopo un periodo di regate sulle barche d'altura nella testa di Matteo è scattata la molla dell'Oceano. Nel 2016 entra nello shore team di Alberto Bona per preparare la campagna Mini transat del torinese, poi diventa preparatore del Class 40 Enel Green Power di Bona-Fantini. Nel 2019 il primo grande salto, con la Mini Transat in solitaria nella categoria prototipi, interrotta prematuramente, mentre stava lottando per le posizioni di vertice, a causa della collisione con un oggetto non identificato. Nel 2021 ci riprova con la Mini, e questa volta raggiunge il suo obiettivo di completare una traversata atlantica in solitaria e in regata. Subito dopo sono arrivate le vittorie in Figaro 3, in coppia con Pietro D'Alì al Nastro Rosa Veloce nel 2022, il periplo dell'Italia da 1492 miglia, e con Cecilia Zorzi al Double Mixed Offshore 2023. www.matteosericano.com

Sericano-Brunotti