E’ nata IAM – ISTRUTTORI ASSOCIATI MARITTIMI

Associazione No-Profit di professionisti del settore marittimo – Organizzazione per la tutela dei cittadini www.istruttoriassociatimarttimi.it

Napoli. L’associazione Istruttori Associati Marittimi (IAM) nasce con l’intento di riunire istruttori marittimi – sia italiani che esteri – e più in generale professionisti legati al mondo dello shipping, per contribuire alla crescita dell’intero settore marittimo.

Quest’ultimo rappresenta un pezzo fondamentale dell’economia globale. I lavoratori che ne fanno parte, infatti, necessitano di una formazione completa su temi sempre più attuali, come quelli riguardanti la sostenibilità ambientale, la transizione ecologica e la cyber security.

L’associazione, nata lo scorso luglio, conta già diversi iscritti. Secondo Gennaro Arma – detto ‘The Brave Captain’- presidente AIM – il numero dei soci aumenterà costantemente, grazie all’approccio tecnico e informativo che costituisce l’anima del collettivo. 

Secondo quanto affermato dal capitano e vicepresidente IAM, Modestino Manfredi, il primo traguardo da raggiungere è il riconoscimento giuridico del ruolo dell’istruttore del mare. 
Si tratta di una figura fondamentale, poiché si occupa di formare i lavoratori dello shipping con competenze sempre più specifiche e che renderanno il personale marittimo altamente qualificato.

Occorre, inoltre instaurare un rapporto costante con l’Autorità Marittima, per acquisire nuove conoscenze in ambito di regolamenti e normative.
Infine, bisogna tutelare il lavoro e il prestigio professionale e l’Associazione – a tal proposito – si impegna per favorire la cultura marinara in ogni sua forma, attraverso la realizzazione di progetti culturali e ricerche in ambito marittimo.

“Noi di IAM ci siamo e siamo pronti a garantire il nostro know-how in tutte le sedi aziendali operative ed istituzionali”, afferma Gennaro Arma sul sito dell’associazione.