PORTI E MARINE PER SCOPRIRE IN BARCA A VELA LE ISOLE CANARIE

Isole Canarie Gran Canaria Puerto de Mogán

Alle Canarie si naviga tutto l'anno grazie al clima temperato e ai venti alisei che soffiano costanti e permettono di andare sempre “a vele spiegate”.

Ecco alcuni dei 40 porti e marine che si trovano lungo gli oltre 1500 chilometri di coste

Le Isole Canarie, grazie ai venti alisei costanti e regolari, sono un paradiso per i navigatori di tutto il mondo. Questi venti, che soffiano in direzione est-ovest, hanno storicamente agevolato i viaggi transatlantici e oggi rendono l'arcipelago un luogo ideale per la vela. Le Canarie vantano una lunga tradizione nautica e ci sono quasi 40 porti turistici e numerose basi nautiche, con attrezzature moderne per barche di vari modelli. Il clima mite, con temperature invernali intorno ai 22 gradi e estive sui 26 gradi, permette di navigare tutto l'anno sotto cieli soleggiati e senza piogge significative. Con una vasta gamma di scuole di vela, regate e manifestazioni nautiche, le Canarie sono vocate al turismo nautico. Dalla zona nord-orientale dell'arcipelago dove si trovano La Graciosa e Lanzarote a quella sud-occidentale di El Hierro sono infinite le possibilità di navigare fra le isole: di seguito alcuni dei principali porti, senza contare la miriade di calette dove gustarsi l'emozione del paesaggio in mare aperto.

I porti di Lanzarote: da Arrecife a Playa Blanca
Marina Lanzarote, situata ad Arrecife, dispone di 380 ormeggi per imbarcazioni da 4 a 60 metri, con tutti i comfort necessari. Puerto del Carmen, nel sud dell'isola, offre tutto quello che serve per la nautica e una varietà di ristoranti accanto al porto. Il porto di Playa Blanca, con i suoi 129 posti barca, collega Lanzarote a Fuerteventura con un traghetto. Marina Puerto Calero, un'oasi di pace nel sud, accoglie imbarcazioni da 8 a 75 metri. Infine, Marina Rubicón, tra Papagayo e Playa Blanca, è nota per i suoi oltre 480 ormeggi fino a 70 metri, servizi di alta qualità e un vivace mercatino settimanale. Questi porti non solo facilitano l'esplorazione dell'isola via mare, ma sono anche un rifugio confortevole per esplorare l'isola.

La Graciosa e il porticciolo di Caleta de Sebo
La Graciosa si trova al largo della costa settentrionale di Lanzarote fa parte della riserva marina dell'arcipelago di Chinijo. Il porticciolo di Caleta de Sebo è l'unica marina della zona. Ospita oltre 200 imbarcazioni fino a 15 metri, e la sua profondità è di cinque metri con la bassa marea. Ha un travel lift e possibilità di rifornimento di carburante, così come un negozio di articoli di nautica. Gustare il pesce fresco della cooperativa dei pescatori di Caleta de Sebo o prendere lezioni di immersione sono due opzioni per conoscere e apprezzare lo spirito marinaro di questa località nota come meta relax a tutto tondo.

Porti turistici, basi per visitare Fuerteventura
Questi porti combinano funzionalità e bellezza naturale per esplorare Fuerteventura. Il porto del Castillo a Caleta de Fuste garantisce un attracco sicuro. Puerto del Rosario, nel capoluogo, dispone di 60 ormeggi, manutenzione, supermercati e negozi nautici. Nel sud, il porto di Morro Jable con 290 posti barca invita a immergersi nella cucina locale a base di pesce nei ristoranti vicini. Il porto di Gran Tarajal, in un villaggio di pescatori, ha un lungomare tutto da vivere.

Grande offerta nautica sull'isola di Tenerife
A Tenerife i porti turistici permettono una varietà di esperienze uniche, partendo dall'est, il porto sportivo di Radazul è un rifugio ideale protetto dal vento, con un ampio molo che ospita 200 imbarcazioni. Qui si trovano servizi essenziali, ristoranti accoglienti e la scuole di Diving. Muovendoci verso sud, il porto sportivo San Miguel de Abona è situato in una zona perfetta per il clima e l'accessibilità ai campi da golf circostanti. Proseguendo verso l'ovest, troviamo il suggestivo porto sportivo Marina de Los Gigantes, ai piedi delle imponenti scogliere che danno il nome alla località. Con oltre 360 attracchi su cinque pontili, è il punto di partenza ideale per escursioni alla scoperta di delfini e balene. Nel nord di Tenerife, nel porto di Garachico ci sono 160 posti barca, accanto al pittoresco villaggio di Garachico, è un luogo tranquillo ideale per chi cerca la naturalezza del nord dell'isola.

Nel sud, Puerto Colón a Playa de Las Américas è un moderno porto turistico con 364 barche in acqua e 237 posti barca a secco. Qui si trovano tutte le comodità necessarie. A Las Galletas, la Marina del Sur dispone di 176 posti barca e diversi servizi al turista, rendendola una scelta ideale per esplorare l'entroterra dell'isola. A Santa Cruz, la Marina Tenerife è situata vicino al centro della città, con 220 posti barca su nove pontili. Qui si trova l'indispensabile per le barche e dall'assistenza alla manutenzione. Infine, Marina Santa Cruz è una delle marine più grandi delle Canarie, con 300 posti barca e assistenza di alta qualità. È spesso scelta come punto di sosta per imbarcazioni in transito per l'Atlantico verso i Caraibi, offrendo un'esperienza di ospitalità marittima con un'attenzione particolare alle regate e ai raduni.

Le meraviglie nautiche di Gran Canaria
Il porto di Puerto Rico, nel sud-ovest, è il più antico delle Canarie e dispone di 525 ormeggi, travel lift, officina e veleria. Nei pressi di Maspalomas, il porto di Pasito Blanco tiene 388 barche, un comparto tecnico e il sollevatore da 70 tonnellate, oltre a supermercati e caffetterie nelle vicinanze. Nel sud, Puerto de Mogán accoglie 217 imbarcazioni, dai piccoli pescherecci agli yacht di lusso, con una profondità variabile e una vasta gamma di servizi, tra cui il sistema di sollevamento e la veleria. Il porto di Las Nieves ad Agaete, nel nord di Gran Canaria, ha oltre 150 posti per le barche e la possibilità di ammirare le scogliere al tramonto. Il porto di Arguineguín, un pittoresco porto di pescatori nel sud, dispone di 93 ormeggi, un cantiere e ristoranti tipici. Il molo turistico a Las Palmas de Gran Canaria, nel nord-est, ha 1.250 posti e una gamma di proposte, tra cui lezioni di vela e immersioni. Infine, Puerto de Anfi del Mar, situato nel sud accanto alla spiaggia omonima, dispone di 93 posti barca e supporto per la manutenzione.

I porti di La Palma: ingresso all'isola verde
Le marine di quest'isola sono confortevoli e attrezzate per i diportisti. Marina La Palma, situata sulla costa orientale, è a soli 15 minuti dall'aeroporto e vicino al lungomare di Santa Cruz de La Palma. Ideale per esplorare la storica capitale e i paesaggi dell'isola, ha un ufficio turistico a poca distanza. Sulla costa occidentale, il porto di Tazacorte si trova in un ambiente naturale rilassante con oltre 300 ormeggi per imbarcazioni fino a 20 metri e profondità di tre metri. Comprende un centro per le immersioni e per le escursioni. Gli splendidi tramonti e le cene sotto il cielo stellato presso il ristorante del porto rendono ogni visita un'esperienza indimenticabile.

La Gomera, marine tra tradizione e bellezze naturali
Nel sud dell'isola, il porto di Playa de Santiago è ideale per imbarcazioni di piccole e medie dimensioni, con 100 ormeggi e una profondità di 4,5 metri. La baia, aperta al moto ondoso da sud, ospita escursioni marittime e traghetti che collegano la località con il resto dell'isola. San Sebastián, nell'est e capoluogo dell'isola, ospita la Marina La Gomera, il porto più completo può contenere 335 imbarcazioni dai 6 ai 20 metri. Tra i servizi offerti, ci sono stazione di rifornimento, sorveglianza 24 ore su 24, internet e strutture per le riparazioni. Nell'ovest il porto di Vueltas, situato accanto ai palmeti di Valle Gran Rey, è principalmente dedicato alla pesca con 20 posti per una profondità variabile tra cinque e sette metri. Qui c'è l'officina, il benzinaio, e nelle vicinanze supermercati e bar.

I porti di El Hierro “en la fin del mundo”
Sull'isola di El Hierro ci sono due marine, il primo Puerto de la Estaca, nel nord dell'isola a 7 chilometri da Valverde. Qui attraccano anche le navi passeggeri. La marina dispone di 120 posti barca disponibili per imbarcazioni sportive fino a 30 metri di lunghezza e 6,5 metri di pescaggio. Il secondo è Puerto de la Restinga, l'ultimo porto dell'Europa meridionale che si trova nel sud dell'isola di El Hierro. Dispone di 22 ormeggi predisposti per imbarcazioni di lunghezza massima 20 metri. Le acque cristalline e la biodiversità dei fondali di La Restinga ne fanno un luogo perfetto per le immersioni.