Home » Authority, News, Nord » Porto di Livorno: da UE 40 milioni di euro per i binari sulle banchine

Porto di Livorno: da UE 40 milioni di euro per i binari sulle banchine

Bruxelles ha approvato l’investimento di 40 milioni di euro (di cui 33 in risorse comunitarie) per la penetrazione dei binari ferroviari nelle banchine del porto di Livorno. A riferirlo il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, al termine dell’incontro che si è svolto stamani a Bruxelles con i vertici della Direzione generale concorrenza della Commissione Europea.

”E’ un investimento importante non solo per Livorno ma per tutta la Toscana e il nostro Paese – sottolineato Rossi in una nota -. Ci consente di realizzare opere infrastrutturali in grado di trasferire le merci dal trasporto su gomma a quello su ferro e conseguentemente potenziare anche la mobilità marittima, con evidenti benefici per l’ambiente e il traffico stradale”.

Gli interventi prevedono la realizzazione del collegamento diretto della Darsena Toscana alla direttrice Tirrenica lato nord e di un ulteriore binario di collegamento fra Livorno Calambrone e Livorno porto nuovo/darsena. I finanziamenti saranno utilizzati da Rfi per realizzare un infrastruttura essenziale per trasferire la movimentazione delle merci dal trasporto su gomma a quello su ferro, velocizzando così gli spostamenti e riducendo l’impatto sia sul traffico stradale che sull’ambiente.

All’incontro di stamani seguiranno i successivi passaggi procedurali per ottenere il via libera formale alla realizzazione di questa infrastruttura ferroviaria. Ciò consentirà, si spiega ancora, ad Rfi di aprire i cantieri, come ha già annunciato, nel primo trimestre del 2014 e di poterli concludere entro il 2015.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=18372

Scritto da su Nov 8 2013. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab