IEG: INNOVAZIONE, TECNICA E SOSTENIBILITÀ A PESCARE SHOW 2021

Innovation Ideas, #PescarePlasticFree e Fly Tying Experience: le aree speciali del Salone internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto di Italian Exhibition Group, in fiera a Vicenza dal 26 al 28 novembre 2021

www.pescareshow.it

Vicenza– Innovazione, tecnica e sostenibilità ambientale sono i temi portanti di Pescare Show 2021, il Salone internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto firmato IEG – Italian Exhibition Group, che si terrà in presenza nel quartiere fieristico di Vicenza dal 26 al 28 novembre prossimi. Tre giorni di business, contatti, eventi, contenuti e iniziative speciali per un’edizione carica di novità.

Forte della doppia partnership con FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva e FIOPS – Federazione Italiana Operatori Pesca Sportiva, che supporteranno l’organizzazione dell’evento, l’edizione 2021 di Pescare Show si configura come punto di riferimento per le community sportive della pesca e come piena occasione d’incontro con i top player della produzione nazionale e internazionale del comparto.

L’appuntamento clou per la community internazionale dei pescatori sportivi quest’anno presenterà l’area INNOVATION IDEAS, uno showcase aperto ad aziende e startup dove mostrare nuove idee imprenditoriali e tecnologia al servizio della pesca e della nautica da diporto: elettronica, cleantech, green mobility, economia del mare, sicurezza, nanotecnologie, nuovi materiali. C’è tempo fino al 31 agosto 2021 per presentare progetti e soluzioni all’avanguardia: https://unb.pescareshow.it/innovation-ideas/.

La manifestazione di Italian Exhibition Group rinnoverà l’impegno contro l’inquinamento da plastica nei mari anche nel 2021 con #PescarePlasticFree, l’area speciale che accoglierà i più importanti progetti delle aziende e delle associazioni di settore per sensibilizzare il pubblico sul tema della salvaguardia delle acque con un articolato palinsesto di incontri, convegni e installazioni.

Per gli amanti del Fly Fishing, tornerà a Vicenza Fly Tying Experience, un’esperienza immersiva nel mondo della pesca a mosca. I visitatori potranno vedere all’opera i migliori costruttori di esche artificiali provenienti dall’Italia e dall’estero, scoprire le attrezzature più richieste sul mercato, ma anche provare i prodotti e approfondire le tecniche di lancio grazie a corsi e dimostrazioni nelle Casting Pool.

Pescare Show 2021 sigla una partnership con Hooking App, che permette a tutti i pescatori di acquistare e gestire i permessi di pesca tramite smartphone, ma anche di controllare il numero di catture giornaliere consentite e capire se il pescato è trattenibile o meno. L’idea è di un gruppo di amici di Verona, pescatori fin dalla tenera età, che hanno deciso di trasformare la loro passione in professione fondando la startup Bitter Soft. Una sinergia che nasce per accrescere il networking tra il pubblico di Pescare Show e rendere ancora più facile e piacevole l’esperienza di pesca. Hooking App consentirà anche di essere collegati ai canali di IEG di acquisto dei biglietti d’ingresso alla manifestazione direttamente da mobile.

Prove ufficiali e tour promozionale della OCEAN TO OCEAN RIB ADVENTURE

Da Santo Stefano al Mare (IM) a Palermo in gommone con Sergio Davì

Sabato 15 e domenica 16 maggio 2021 a Santo Stefano al Mare presso il Marina degli Aregai nella provincia di Imperia si terranno le tanto attese prove in mare dell’ Aretusa Explorer, il gommone Nuova Jolly Prince 38 cc di 11 metri, motorizzato con due fuoribordo Suzuki DF300B dual prop ed elettronica di bordo Simrad, che da novembre 2021 a febbraio 2022 (restrizioni Covid permettendo) accompagnerà il comandante Sergio Davì nella OCEAN TO OCEAN RIB ADVENTURE.

Come le altre imprese realizzate da Davì si tratta anche in questo caso di un’avventura senza precedenti, da Palermo a Los Angeles in gommone attraverso due oceani, Atlantico e Pacifico per oltre 10.000 miglia di navigazione in solitaria. Tra le tappe della missione il passaggio nel canale di Panama e nell’arcipelago delle Galapagos.

Il tour promozionale, realizzato in collaborazione con Suzuki, Nuova Jolly e Simrad, partirà il 17 maggio da Marina degli Aregai e farà da lancio all’iniziativa SUZUKI EXPERIENCE – 7 tappe per 7 #samuraidelmare.

Ad ogni tappa prevista dal tour salirà a bordo dell’Aretusa Explorer un #samuraidelmare selezionato da Sergio Davì che avrà l’opportunità unica e irripetibile di navigare con lui lungo le coste del mar Tirreno.

Sarà inoltre possibile per chiunque sia appassionato di nautica e per i fan di Sergio Davì incontrarlo personalmente al termine di ogni tappa e in alcune occasioni ci sarà anche la possibilità di provare il battello del raid.

Queste le date e le tappe del tour:

15 e 16 maggio Marina degli Aregai (Santo Stefano al Mare, IM) presso il concessionario Marine Wizard (per informazioni Tel.: (0184)48.02.74, info@marinewizard.it).

17 e 18 maggio Isola d’Elba. Nella giornata del 18 maggio presso il pontile dell’Hotel Airone di Portoferraio sarà organizzato un evento dove sarà anche possibile provare il battello del raid (per informazioni Tel.: 0565/916459, nauticaloscoglietto@gmail.com).

19 maggio Marina di Nettuno SPA (Roma). Il Comandante Davì e Aretusa Explorer saranno accolti dal team di Nautica Blue Marine (per informazioni Tel.: 392/9284460, info@nauticabluemarine.it),

20 e 21 maggio Napoli. Il 20 maggio a Pozzuoli si terrà un happening organizzato da Nautica Mediterranea Yachting (per informazioni Tel.: 081/8046038, ugolanzetta@libero.it) e il 21 maggio si terrà un evento presso la Sedilmare in via Campana 233, Pozzuoli (per informazioni tel. 081/8041780, info@sedilmare.it).

22 e 23 maggio Messina. Il 23 maggio si terrà un evento con Nautica Femminò presso la Marina di Nettuno dove sarà possibile provare il battello (per informazioni Tel.: 090/3353692, info@nauticafemmino.it).

24 e 25 maggio Lipari. Il 25 maggio gli uomini dell’officina autorizzata Salvatore Natoli (per informazioni Tel.: 090/9886156, info@nauticaservice.org) accoglieranno il Comandante e il suo RIB.

26 maggio arrivo a Palermo e conclusione del tour. Il nuovo concessionario Xmarine accoglierà Sergio Davì nella sua città natale, organizzando nel week-end del 29 e 30 maggio delle prove in mare (per informazioni Tel.: 091/7840856, xmarinesrl@gmail.com).

Tutti gli eventi e le manifestazioni relative a questa iniziativa sono aperti al pubblico nel rispetto della normativa vigente anticovid.

TarantoForTheFuture – Capitaneria, Comune, Kyma e gruppi sportivi aderiscono alla giornata contro la plastica

TarantoForTheFuture

Parte sabato 15 maggio la campagna di sensibilizzazione contro la plastica in mare di Ondabuena


Sostegno da Capitaneria di Porto, Comune di Taranto e Kyma Ambiente
Adesioni anche dagli atleti di KiteSurf Taranto e Yogi4Nature e dai ricercatori di Jonian Dolphin

Condizioni meteo permettendo, sabato 15 maggio a partire dalle 10.00, un tratto della costa della città sarà invasa da tanti piccoli gesti di ambientalismo consapevole.
La proposta lanciata dai campioni junior di Ondabuena, club di supporto al SailGP per il programma Inspire, è stata accolta da altri rappresentanti del mondo dello sport, come gli atleti del KiteSurf Taranto e Yogi4Nature, nonché i ricercatori dello Jonian Dolphin Conservation.
Obiettivo è liberare il più possibile il mare e le coste dalla plastica.

Nel programma Inspire parliamo di sport, ma anche di accessibilità, inclusività e rispetto dell’ecosistema marino – dicono dal club OndaBuena – e noi come scuola di vela e club di supporto al SailGP abbiamo sentito il dovere di compiere gesti in sintonia con lo spirito del nostro sport e con la mission sposata dal Grand Prix internazionale dei catamarani volanti.

Tutto è partito con un “chi ci sta” e i primi a rispondere all’appello sono stati proprio il Comune di Taranto, con il vice sindaco Fabiano Marti e l’assessore Fabrizio Manzulli e la Kyma Ambiente, con il presidente Giampiero Mancarelli e la Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Taranto, con il comandante cv. Diego Tomat.


Il mare non ce lo chiede, ma ha bisogno di noi. Ma cosa possiamo fare nel concreto per aiutarlo? Come contribuire a combattere l’inquinamento dei nostri mari? Oltre a prendere coscienza delle cause, è possibile rendere sostenibili alcune abitudini quotidiane, oppure pulire attivamente e in prima persona i nostri litorali – dice l’assessore allo sviluppo economico, Fabrizio Manzulli – L’emergenza dell’inquinamento marino riguarda tutti. Anche il nostro “piccolo” Mar Mediterraneo è a rischio: sebbene costituisca solo l’1% della superficie globale di mari e oceani, è la sesta area di accumulo dei rifiuti al mondo.

È fondamentale prendere consapevolezza che ciascuno di noi, nel male ma – soprattutto – nel bene, può dare il proprio contributo. Fare attenzione ai piccoli gesti quotidiani è fondamentale ed è più semplice di quanto si possa pensare per salvaguardare anche la nostra economia blue.

Così arrivando via mare lungo il tratto di costa sotto la zona della “ringhiera” di C.so Vittorio Emanuele II in città vecchia, la responsabilità verso la tutela del mare si farà pratica.
Sarà, infatti, quell’affaccio così bello e suggestivo a diventare oggetto delle cure di chi ha aderito al programma che richiamando gli hashtag internazionali del SailGP, #poweredbythenature e #raceforthefuture, a Taranto si declinerà anche in #tarantoforthefuture.
Un’azione corale che si svolgerà anche sotto lo sguardo attento della Guardia Costiera di Taranto che parteciperà all’iniziativa con una unità navale a presidio delle operazioni.

Anche la guardia Costiera è sempre al fianco delle iniziative di tutela dell’ambiente e di sensibilizzazione del cittadino per il rispetto del mare e delle nostre coste – afferma il comandante della Capitanera di Porto di Taranto, cv. Diego Tomat – Oltre alla campagna “#plasticfreeGC – Guardia Costiera”, le donne e gli uomini della Guardia Costiera sono costantemente impegnati nelle azioni di controllo volte alla tutela dell’ambiente marino e costiero”.

Kyma Ambiente – ha dichiarato il presidente Giampiero Mancarelli – rinnova la sua attenzione per la risorsa mare, contribuendo al recupero dei rifiuti spiaggiati che sono un problema per le nostre coste. Siamo felici di dare il nostro contributo per questa iniziativa, ancora di più se si tratta di iniziative di giovanissimi, in linea con quanto stiamo portando avanti con i volontari di Rete a Raccolta, sempre pronti ad aiutare l’ambiente e la nostra Taranto.

Per i colleghi della stampa l’appuntamento per riprendere le operazioni di pulizia è alle ore 10.00 nel tratto di lungomare Città Vecchia all’altezza della Capitaneria di Porto/Largo Arcivescovado.
Terminata la giornata i rifiuti raccolti in mare e lungo la costa in questione sbarcheranno al Molo Sant’Eligio dove è stata organizzata una postazione di raccolta da parte di Kyma Ambiente.
In caso condi-meteo avverse la stampa sarà avvertita del cambio di programma.

Luca Colombo si prepara alla traversata dello Stretto di Messina con una moto da cross

Milano-Il recordman Luca Colombo e la sua moto si preparano per una nuova avventura: la traversata dello Stretto di Messina. Il centauro milanese che plana sull’acqua non è nuovo a imprese sorprendenti: nel 2017 ha attraversato il lago di Como e il 6 luglio 2019 ha conquistato il primato mondiale di velocità sull’acqua con una moto da cross adattata volando fino a 104 km/h.

La moto da cross di Luca Colombo è una Honda CRF 450R fornita da Red Moto di Desio, già protagonista dei record precedenti e ora completamente rinnovata nella livrea. La due ruote è stata scrupolosamente preparata nel motore e nei particolari da Giorgio Lumini tecnico motorista di numerosi campioni mondiali e da Angelo Pezzano aumentando cilindrata e potenza per affrontare l’ardua sfida del mare.

Il mezzo è dotato di pattini nautici e ruota posteriore con palette speciali per fornire la spinta idrodinamica necessaria a far planare sull’acqua gli oltre 205 kg di peso a pieno carico. Per riuscire nell’impresa Luca dovrà completare il tragitto senza scendere mai al di sotto della velocità critica di 30 nodi (55,6 km/h), fattore decisivo per poter “volare” sul pelo dell’acqua senza affondare.
  
La traversata, mai tentata prima d’ora, presenta numerose difficoltà già note da millenni come testimonia la mitologia: due mostri terrorizzavano i naviganti costretti a scegliere se passare lo Stretto bordeggiando i temibili scogli di Scilla (colei che dilania) o avventurandosi verso l’immane gorgo di Cariddi (colei che risucchia). Come in passato, ancora oggi queste acque sono interessate da forti correnti dirette verso Nord e verso Sud che possono assumere un’intensità di oltre 20 km/h mentre i venti, incanalati nello Stretto, alternano momenti di stanca a forti raffiche di direzione imprevedibile che possono creare gorghi pericolosi per le piccole imbarcazioni. Inoltre al traffico sempre intenso delle grandi navi commerciali sull’asse Nord/Sud si aggiunge il continuo passaggio dei traghetti che attraversano lo Stretto da Est a Ovest e viceversa.

A incrementare la difficoltà nebbia e foschia che specialmente in questa stagione si manifestano senza preavviso.
La “rotta” scelta da Luca prevede la partenza da Torre Faro (Messina) con arrivo in località Cannitello (Villa San Giovanni) per una distanza di 3,2 Km partendo dalla Sicilia verso la Calabria. Poiché affrontare l’impresa con vento, mare e corrente contraria sarebbe inutilmente pericoloso, Luca sceglierà una finestra metereologica favorevole tra il 17 al 23 maggio per tentare l’impresa.

Per la sua sicurezza Luca ha scelto di indossare al polso Kingii Wearable, il più piccolo dispositivo personale di galleggiamento al mondo mentre l’eventuale recupero della moto è affidato a un dispositivo autogonfiabile che si attiverà automaticamente in caso di perdita di potenza evitando così al mezzo di inabissarsi. Durante la traversata Luca Colombo sarà affiancato dal Team K38 di Fabio Annigoni, campione nazionale di moto d’acqua e Istruttore di tecniche di soccorso con moto d’acqua (Aquabike.)

L’evento è patrocinato da F.M.I. Comitato Regionale Lombardia, Presidente Ivan Bidorini con la media partnership della Gazzetta dello Sport. Si ringraziano per la fattiva collaborazione il Comune di Messina, il Sindaco Cateno De Luca, gli Assessori Francesco Gallo (Sport), Dafne Musolino (Politiche del Mare), Enzo Caruso (Cultura), Massimo Minutoli (Protezione Civile), il Moto Club Messina e il Presidente Antonio Musicò, il Moto Club Arluno e il Presidente Enrico Simonetti, il Moto Club dello Stretto Reggio Calabria e gli sponsor che hanno reso possibile questa impresa: OCEANO the club, BEG Sagl costruzioni edili, Magic Motorsport, Repoli Fine Jewelry, Red Moto, Caccia Novello, Stil Moto Sondrio.

Link video: https://youtu.be/zy1xSI99T4k
Link Facebook: https://www.facebook.com/lucacolorules
Link Instagram: https://www.instagram.com/lucacolombo_official

Foto: Davide Pelloli

Sta per iniziare un grande week end per il Club Nautico Versilia

In programma la consegna delle Borse di Studio “Maurizio e Bertani Benetti” e la XLVI Coppa Carnevale Trofeo Città di Viareggio.
La Regata Nazionale sarà organizzata dal Club Nautico Versilia con la LNI sez. Viareggio,il patrocinio del Comune di Viareggio e il supporto della Capitaneria di Porto di Viareggio,

Viareggio- Per il Club Nautico Versilia, quello che sta per iniziare sarà un week end denso di avvenimenti importanti: venerdì 14 maggio, alle ore 10, presso la sede dell’Istituto Tecnico Nautico Artiglio di Viareggio saranno consegnate le borse di studio “Maurizio e Bertani Benetti” mentre sabato 15 e domenica 16 nelle acque antistanti il porto viareggino si svolgerà la XLVI Coppa Carnevale Trofeo Città di Viareggio che aprirà ufficialmente la stagione agonistica d’Altura 2021 del Club Nautico Versilia.


Dopo aver dovuto annullare la cerimonia di consegna prevista lo scorso anno in pieno lockdown, il Club Nautico Versilia, considerando il perdurare dell’emergenza sanitaria, aveva deciso nei giorni scorsi di consegnare le Borse di Studio “Maurizio e Bertani Benetti” relative all’edizione 2019 direttamente alla Dirigente Scolastica dell’ITN Artiglio di Viareggio, senza la tradizionale cerimonia presso le sale del sodalizio viareggino alla presenza delle numerose autorità e dei tanti ragazzi e ragazze del Nautico che avevano animato le due passate edizioni.


Venerdì, presso la sede delll’ITN sarà quindi la DS Nadia Lombardi a consegnare ai vincitori le borse di studio fortemente volute dal Presidente del CNV, Roberto Brunetti, per ricordare non solo due figure storiche della cantieristica viareggina ma anche due grandi amici.
Le Borse di Studio, rivolte a tutte le Classi e a tutti gli indirizzi dell’Istituto Tecnico Nautico Artiglio, sono organizzate in modo differenziato per gli alunni del biennio e quelli del triennio.


Il Comitato Tecnico-Scientifico, riunitosi lo scorso 22 maggio 2019 presso la sede del Club Nautico Versilia, aveva decretato i vincitori della terza edizione: per il Triennio si sono distinti Francesco Masini per le Terze, Alessio Baldini per le Quarte (già vincitore nel 2018 per le Terze) e Lorenzo Barsottelli per le Quinte mentre per il Biennio hanno vinto gli studenti delle Classi II A, I B, II B, IA e IC.


L’iniziativa che si propone fra l’altro di incentivare il profondo legame storico, socio-economico e culturale fra la Scuola e il contesto territoriale e di ribadire la grande attenzione rivolta ai giovani dal CNV, rimane temporaneamente sospesa a causa dell’emergenza sanitaria ma sarà ripresa appena le condizioni lo permetteranno.


Sabato 15 e domenica 16, invece, nella massima sicurezza e nel pieno rispetto delle disposizioni relative alla situazione epidemiologica, le imbarcazioni ORC International, ORC Club, Gran Crociera e IRC saranno grandi protagoniste della XLVI Coppa Carnevale – Trofeo Città di Viareggio e Coppa Carnevale Gran Crociera, organizzata dal Club Nautico Versilia con la Lega Navale Italiana sez. di Viareggio, in accordo con la Fiv e l’Uvai, e con il patrocinio del Comune di Viareggio e il prezioso supporto della Capitaneria di Porto di Viareggio.


Questa edizione ha un’importanza ancora maggiore in quanto la Coppa Carnevale 2021 è stata classificata Regata Nazionale (e pertanto consentita dalle normative vigenti) valida quale prova di qualificazione al Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura. La manifestazione sarà anche valida per il Trofeo Armatore dell’anno 2021.


Conclusi il perfezionamento delle iscrizioni e i controlli di stazza previsti per venerdì, sabato mattina, dopo il briefing (ore 9, presso il CNVersilia, se consentito dalle norme anticovid in vigore), prenderanno il via (ore 11 Regata/e di qualificazione e a seguire partenza Gran Crociera) le prime prove che proseguiranno anche nella giornata seguente (partenza ore 10 Regata/e di qualificazione e a seguire partenza Gran Crociera).


Sono previste cinque regate su percorso bolina-poppa e non se ne potranno svolgere più di tre al giorno (previsto uno scarto dopo la quarta disputata).
La qualificazione al Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura sarà conseguita con almeno due regate valide disputate.
Sabato pomeriggio, al termine delle regate e se consentita dalle norme anti Covid 19, ci sarà la tradizionale spaghettata per gli equipaggi mentre la premiazione conclusiva si svolgerà domenica alle ore 18 presso il Club Nautico Versilia.


Tutte le attività si svolgeranno secondo le disposizioni in materia di contrasto e contenimento della diffusione del Covid 19 emanate dalla FIV, alle quali i partecipanti dovranno attenersi.
Il bando della 46° Coppa Carnevale-Trofeo Città di Viareggio è scaricabile dal sito www.clubnauticoversilia.it e dalla pagina Facebook del Club Nautico Versilia, mentre le Istruzioni di Regata saranno pubblicate anche sulla notice board dell’App My Federvela dalle ore 17.30 di venerdì 14 maggio.

Domenica 16 maggio a Venezia il parallelo “Vela contro Vela”

L’evento organizzato dallo Yacht Club Venezia per avvicinare i giovani allo sport della vela e alle antiche tradizioni di Venezia vede come partner il Salone Nautico Venezia e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale

Venezia- È pronta a prendere il largo la stagione 2021 dello Yacht Club Venezia. La macchina organizzativa del sodalizio presieduto da Mirco Sguario si è già da tempo messa in moto in vista del primo appuntamento stagionale, in calendario domenica 16 maggio con il parallelo “Vela contro vela”.

Si tratta di una attività di promozione giovanile realizzata in collaborazione con la Compagnia della Vela, il Diporto Velico Veneziano, l’Associazione Velica Lido ed il Circolo della Vela Mestre. “La vela vista da vicino” è il claim dell’evento che coinvolgerà una ventina di baby velisti in rappresentanza di tutte le scuole vela della città, pronti a sfidarsi a bordo dei propri Optimist in un doppio campo di regata parallelo, con percorso a slalom, che sarà allestito all’interno del Marina Sant’Elena. Proprio grazie alla particolare struttura del moderno Marina, i genitori avranno la possibilità di trasformare le banchine in spalti e di vedere così da vicino i propri ragazzi dilettarsi tra le boe.

“Abbiamo pensato a questa innovativa formula con percorso a slalom tra le boe”, spiega il presidente dello YC Venezia Mirco Sguario, “per promuovere la vela ai giovanissimi e per motivarli a praticare uno sport ricco di valori e sano per l’ambiente”. “Non dimentichiamoci – prosegue Sguario – che ciò che ha fatto grande nei secoli passati Venezia non è stato il turismo, ma l’abilità dei nostri antenati nel sapere andar per mare. Vogliamo celebrare e trasmettere ai più piccoli i valori dell’arte navale e del nostro porto che ha fatto di Venezia la regina del mediterraneo e che proprio in questi giorni il Salone Nautico si propone di valorizzare attraverso le tante eccellenze del nostro territorio che tutt’ora contribuiscono a far grande il settore della nautica”.

Proprio il Salone Nautico di Venezia, la prestigiosa manifestazione fortemente voluta dal Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, è tra i promotori di questa importante iniziativa rivolta ai più piccoli:“Fin dalla prima edizione abbiamo avuto attenzione per la promozione di tutti gli sport nautici; la vela sarà protagonista del prossimo Salone Nautico dal 29 maggio al 6 giugno all’Arsenale con oltre 30 imbarcazioni esposte, con la presenza del Moro di Venezia – ambassador del Salone Nautico e con numerose attività promosse dei circoli velici veneziani” dichiara Fabrizio D’Oria Direttore Organizzativo della manifestazione.

Fondamentale anche la collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, già sperimentata in precedenti eventi organizzati dallo YC Venezia come la Venice Hospitality Challenge. “Promuovere questo evento – commenta la dott.ssa Cinzia Zincone, Commissario Straordinario di AdSPMAS – non significa solo promuovere l’antica tradizione marinara alla base delle fortune commerciali ed economiche della Serenissima ma anche – e forse soprattutto – investire nel futuro della città e del Porto. Perché i ragazzi sono il nostro futuro e i porti di domani dovranno essere innovativi e sostenibili; un obbiettivo sicuramente ambizioso ma, se adempiremo al nostro compito ovvero coinvolgere fin d’ora i giovani, certamente alla nostra portata. Per questo l’Autorità di Sistema Portuale intende proseguire, come ha sempre cercato di fare, nell’incentivare momenti di formazione, incontro e confronto fra i giovani.”.

“Vela contro vela” gode del patrocinio dell’Autorità di Sistema Portuale del’Mare Adriatico Settentrionale e del Porto di Venezia. L’evento è realizzato grazie al contributo di APV Investimenti e del Salone Nautico di Venezia. Sponsor della Manifestazione sono Energia Pura e Acqua Dolomia.

Maxi Yacht Capri Trophy 2021: Domani alle 11 lo start

Domani alle 11 lo start del primo atto per i Maxi della RCSW nelle acque di Capri

Procedono le registrazioni dei Maxi Yacht che da domani saranno in acqua per la prima regata della Rolex Capri Sailing Week. Start alle 10:55 per la flotta divisa in due Classi (Performance e Classic) con singola partenza e stesso percorso; questi, se le condizioni lo permetteranno, saranno 2 costiere e 2 sulle boe.

Così per quattro giorni fino alla fine del primo atto del Maxi Yacht Capri Trophy che si concluderà venerdì 14.

Le previsioni per i prossimi giorni parlano di venti leggeri da sud per la giornata di domani che anticipano una perturbazione in arrivo tra mercoledì e giovedì con onde di 3 metri e venti tra i 20 e i 25 nodi sempre dai quadranti meridionali.

Al termine della prima sessione di regate capresi, le barche si trasferiranno a Napoli per prendere il via della Regata dei Tre Golfi; la classifica combinata di tutte le prove in programma che decreterà il vincitore del Rolex Maxi Yacht Capri Trophy, l’ambito premio offerto dal main sponsor Rolex.

Tra i visti in banchina e in mare per gli allenamenti, poderoso l’equipaggio a trazione adriatica di Anywave, il Frers 63 capitanato da Alberto Leghissa (4 titoli Mondiali, 3 titoli Europei, 4 titoli italiani, 1 titolo Mediterraneo) e accanto a lui, con il ruolo di tattico e co-skipper il grande Mauro Pelaschier.

Roberto Ferrarese è il tattico a bordo del 60’ Blue Oyster, Andrea Fornaro a bordo del Mylius 60 Fra’ Diavolo di Vincenzo Adessi, Ganga Bruni con lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini. “È un piacere tornare a navigare a Capri – ha commentato Bruni al rientro dall’allenamento di oggi – che considero uno dei campi di regata migliori del mondo, sempre molto tecnico, ben ventilato e spettacolare. Siamo a bordo di una ‘vecchia signora del mare’ e guardiamo con interesse alla giornata di mercoledì dove il nostro dislocamento ‘diversamente leggero’ può fare la differenza”.

Occhi di molti puntati sulle performance del Mylius 60 CK Cippa Lippa X di Guido Paolo Gamucci al suo debutto in regata nelle acque di Capri.

Premi delle regate di Capri

Trofeo IMA – International Maxi Association al primo Maxi yacht in classifica overall;

Premi ai primi tre classificati di ogni categoria.

Rolex Maxi Yacht Capri Trophy

Il Premio Rolex viene assegnato al Maxi yacht primo nella classifica combinata tra la Regata dei Tre Golfi e tutte le regate di Capri, senza prova di scarto.

Oggi alle 18:00 il briefing degli skipper e inaugurazione ufficiale della RCSW in un’isola finalmente Covid Free con la popolazione oramai completamente vaccinata.

Le regate si possono seguire online e in differita grazie al tracking TracTrac.

https://tractrac.com/event-page/event_20210509_RolexCapri/2083

Tutte le informazioni relative alla regata, le comunicazioni ufficiali e le classifiche sul sito ufficiale rolexcaprisailingweek.com

English

First act of RCSW 2021 starts today at 11 a.m. with racing for maxi yachts in the waters of Capri

Registrations took place yesterday for the fleet of maxi yachts that will take to the water today for the first race of the Rolex Capri Sailing Week. The first warning signal will sound at 10:55 a.m. for the maxis who will do battle in two separate classes (Performance and Classic), with a joint start and the same course assigned.
The crews will compete for four days, with the Maxi Yacht Capri Trophy concluding on Friday 14 May.

The forecasts for the next few days indicate light winds from the south for today before a front moves in between Wednesday and Thursday, bringing waves of 3 metres and southerly winds of 20 to 25 knots.
At the end of the first series of races in Capri, the boats will move to Naples for the start of the Regata dei Tre Golfi, after which the combined ranking of all the races held will decree the winner of the Rolex Maxi Yacht Capri Trophy, the coveted prize offered by main sponsor Rolex.

Among those sighted on the docks and training on the water were the impressive Adriatic-based crew of Anywave, the Frers 63 captained by Alberto Leghissa (4 world titles, 3 European titles, 4 Italian titles, 1 Mediterranean title), who is joined by veteran Mauro Pelaschier in the role of tactician and co-skipper.

Roberto Ferrarese will be calling tactics aboard the 60-foot Blue Oyster, Andrea Fornaro aboard Vincenzo Adessi’s Mylius 60 Fra Diavolo, and Gabriele Bruni on the Swan 65 Shirlaf, owned by Giuseppe Puttini. “It is a pleasure to be back sailing in Capri” commented Bruni on his return from training yesterday, “I consider this to be one of the best regatta courses in the world, always very technical, breezy and spectacular. We’re sailing on a ‘grand old dame of the’; and Wednesday will be an interesting day, where our pretty considerable displacement could make a difference.”

Many will also be looking with interest to the performance of the Mylius 60 CK Cippa Lippa X, owned by Guido Paolo Gamucci, making her racing debut in the waters of Capri.

Prizes for the Capri regattas:
IMA Trophy – International Maxi Association Trophy for the top Maxi yacht overall;
Prizes for the top three finishers in each category.
Rolex Maxi Yacht Capri Trophy
The Rolex Prize is awarded to the top Maxi yacht in the combined rankings of the Regata dei Tre Golfi and all the races in Capri, with no discard available.

Yesterday at 6 p.m. the skippers’ briefing and official inauguration of the RCSW took place on a Covid-free island where the population is now fully vaccinated.

Live racing and playback can be followed online through the TracTrac tracking system.
https://tractrac.com/event-page/event_20210509_RolexCapri/2083

All information on the race, official announcements and results are available on the official website rolexcaprisailingweek.com

Seafuture 2021 presentato in Brasile

Presentato in Brasile durante il simposio internazionale sulla Blue Economy: “Economia del mare – L’importanza del turismo nautico, della cultura marittima e della sicurezza in mare”

Martedì 4 maggio u.s., nell’ambito del Simposio Internazionale sulla Blue Economy, Cristiana Pagni, Presidente di IBG s.r.l., e Laura Parducci, Project Manager Azienda Speciale CCIAA Riviere di Liguria, hanno trattato il tema dell’importanza dell’Economia del mare per l’Italia e presentato l’evento Seafuture 2021, che si svolgerà dal 28 settembre al 1 ottobre 2021 presso la base Navale della Spezia e rappresenterà una grande opportunità di business per le aziende del settore.

Il Simposio tenutosi online, è stato trasmesso in diretta dagli studios di Mundo Mar a Florianópolis, Santa Catarina, Brasile.

Mundo Mar, il primo programma televisivo Brasiliano rivolto al settore nautico, ha realizzato l’evento in collaborazione con l’Associazione Nautica Brasiliana (ACATMAR), un ente che rappresenta la filiera produttiva del settore nautico promuovendo la cultura dell’uso dell’acqua e lo sviluppo dell’economia del mare e la Confradía Europea de la Vela, un’associazione creata in Spagna che oggi comprende membri di 32 Paesi ed ha l’obiettivo di diffondere lo sviluppo della comunità nautica mondiale. La conferenza è stata supportata, tra gli altri, dalla Marina Brasiliana, dalla rivista Ital Planet e da Assonautica.

L’evento, giunto alla sua seconda edizione, ha registrato un numero record di iscritti ed è stato seguito per 3 ore da 410 persone provenienti da tutto il mondo.

Hanno partecipato, in qualità di relatori: dalla Spagna, Francisco Quiroga, Gran maestro della Confradía Eu-ropea de la Vela, che ha presentato la Confraternita e ha mostrato il lavoro per la diffusione per la Cultura Marittima e Manuel Solino Bermudez, Presidente di AGAN (Asociación Galena Nautical Activities), che ha portato un intervento incentrato sull’importanza del turismo nautico nell’economia del mare e cosa si può fare per rafforzare ulteriormente questo settore.

Dal Portogallo sono intervenuti l’Amm. Antonio Silva Ri-beiro, Capo di Stato Maggiore della Difesa del Portogallo, il quale ha discusso di Sicurezza Marittima, coin-volgendo la Pirateria e i diversi problemi e soluzioni che riguardano questo tema complesso che colpisce i nostri Oceani e Miguel Marques, Specialista internazionale in economia del mare e leader del progetto Glo-bal Blue Info, che ha dibattuto sulla rivoluzione della cultura marittima causata dal turismo, sottolineando che “non c’è turismo senza sicurezza”; Dagli studios in Brasile Leandro “Manè” Ferrari, Presidente di ACAT-MAR, ha illustrato esempi di come il turismo nautico può essere un alleato delle altre catene produttive nel ruolo di grande generatore economico.

SEAFUTURE & FONDI EUROPEI PER LA DIFESA

4 Maggio 2021 evento online


In attesa della settima edizione di SEAFUTURE, che si terrà alla Spezia dal 28 settembre al 1 ottobre 2021, Il 4 maggio si è svolto un evento online sulle tematiche relative ai Fondi Europei per la Difesa a cui hanno preso parte oltre 200 partecipanti, tra i quali rappresentanti delle Istituzioni, le più importanti aziende del settore e molte Piccole e medie imprese, i Centri di Ricerca e le Università.


L’European Defence Fund prevede un bilancio totale concordato di circa 8 miliardi di euro per il periodo 2021-2027. Circa un terzo finanzierà progetti di ricerca nel settore della difesa competitivi e collaborativi e due terzi integreranno gli investimenti degli Stati membri, cofinanziando i costi per lo sviluppo delle capacità di difesa dopo la fase di ricerca. Il regolamento EDF 21/27 è stato approvato il 28 aprile u.s. ed entrerà in vigore all’atto della pubblicazione nella gazzetta ufficiale Europea attesa il 12 maggio p.v. Il Work Programme è stato consegnato il 30 aprile ed il loro definitivo consolidamento è previsto entro la prima decade di giugno.


“L’industria della difesa è ben rappresentata in Liguria. Per la nostra regione è un settore che esprime l’eccellenza delle attività in innovazione tecnologica e ricerca, le competenze professionali e la sinergia tra università, enti di ricerca ed industria.

La nostra strategia è quella di creare tutte le condizioni per un rafforzamento della crescita industriale e di un’industria che sia sostenibile ed all’avanguardia” cosi apre la conferenza Andrea Benveduti, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria
“Per poter competere sui mercati internazionali è fondamentale che la ricerca dell’innovazione sia continua e sistemica, per favorire la competitività delle aziende, sopratutto le Pmi, che possono e devono avere un ruolo cruciale nella crescita economica dell’Ue” con queste parole introduce la conferenza Cristiana Pagni, Presidente di IBG S.r.l., società organizzatrice di SEAFUTURE, sottolineando, inoltre, che “la capacità di innovarsi delle imprese dovrà essere supportata dal contesto normativo europeo e nazionale, attraverso programmi economici e politici adeguati.”


È Intervenuto in seguito l’Ammiraglio Dario Giacomin, Vice Segretario Generale del Segretariato Generale della Difesa-DNA, sostenendo come “Le opportunità dall’Unione Europea sono indispensabili da cogliere, da un lato perché dobbiamo essere protagonisti nella scena Europea, dall’altro è necessario all’UE che l’Italia partecipi attivamente ai progetti di questo tipo. Noi siamo, come Italia, uno dei paesi major dell’Ue, sia come dimensione complessiva che come dimensione industriale, anche per l’alto livello e la valenza della cultura nazionale e del livello tecnico scientifico, delle capacità di ricerca e di sviluppo”


All’evento sono successivamente intervenuti, la Dott.ssa Luisa Riccardi, Direttore V Reparto “Innovazione Tecnologica”, SGD-DNA, che ha inquadrato il tema relativo alla Ricerca Europea per la Difesa e il Gen. B. Fortunato di Marzio, Direttore III Reparto “Politica Industriale e Relazioni Internazionali”, SGD-DNA.


Hanno concluso, infine, la conferenza, il Dott. Alessandro Cignoni, Head of Unit PESCO, che ha spiegato il ruolo dell’Agenzia Europea della Difesa in ambito ricerca e sviluppo capacitivo per la Difesa e Ing. Marco Falzetti, Direttore APRE, il quale ha esposto il programma quadro Europeo di ricerca e innovazione 2021-2027: Horizon Europe.


Il successo dell’iniziativa ha confermato che sinergia, integrazione e cooperazione internazionale sono la chiave per la realizzazione di una strategia condivisa per l’innovazione tecnologica e la crescita economica.Partecipazione, capacità di resilienza e determinazione generano nuove opportunità per lo sviluppo globale. Gli organizzatori continueranno ad impegnarsi affinché l’edizione di SEAFUTURE 2021 rappresenti il punto d’incontro internazionale per tutti coloro che operano nel campo della difesa, l’hub del Mare Mediterraneo per la Blue Economy.


L’evento è stato organizzato da Enterprise Europe Network (Riviere di Liguria-Azienda Speciale CCIAA Riviere di Liguria, InHouse-Azienda Speciale CCIAA Genova e Regione Liguria) in collaborazione con il Segretariato Generale della Difesa-DNA e Seafuture.

Si apre la stagione della grande vela internazionale in Liguria, in attesa di The Ocean Race Europe a giugno

Dopo tanti mesi di fermo forzato, ritorna la grande vela a Genova e in Liguria. Già da questo fine settimana con le Regate di Primavera – Splendido Mare Cup di Portofino, organizzate dallo Yacht Club Italiano, e che aprono la stagione agonistica. Una stagione che si preannuncia ricchissima e che culminerà con l’arrivo di The Ocean Race Europe a Genova dal 16 al 20 giugno prossimi.

The Ocean Race Europe è un nuovo evento che vedrà impegnati alcuni dei migliori velisti ed equipaggi al mondo, in una regata a tappe con partenza da Lorient, in Francia e arrivo a Genova. Un’occasione storica per il capoluogo genovese, che grazie anche alla sua grande tradizione marinara e sportiva, per la prima volta sarà sede finale di tappa di un evento di vela oceanica di livello mondiale.

Questa regata europea, inoltre, rappresenta un vero assaggio per appassionati e cittadini e il primo passo sulla rotta per l’edizione 2022-23 del giro del mondo in equipaggio, The Ocean Race, che segnerà il cinquantesimo anniversario dell’evento, e che vedrà Genova diventare per due settimane la capitale indiscussa della vela globale.

Gli organizzatori genovesi stanno infatti mettendo a punto una serie di iniziative nella zona del Porto Antico, che ospiterà la flotta delle barche partecipanti, dedicate al pubblico di ogni età con attività educative, sportive e di intrattenimento.

E non solo, per rendere ancora più interessante il programma, il giorno 19 giugno nelle acque genovesi si svolgerà anche una regata costiera, valida per la vittoria in caso di parità fra team, che potrà essere seguita dalla costa a levante, oppure dal mare.

Oltre aIl’aspetto puramente sportivo The Ocean Race Europe sarà occasione per sostenere un forte programma di sostenibilità, con iniziative di educazione per i più giovani, raccolta di dati scientifici a bordo di alcune barche e tavole rotonde sui temi sociali e ambientali con l’obiettivo di trovare soluzioni per la salute degli oceani e la mitigazione del cambiamento climatico. Gli equipaggi saranno invitati a partecipare al premio The Ocean Race Guardians che premierà la best practice in tema sostenibilità, assegnato il 19 giugno a Genova in occasione della cerimonia di premiazione generale.

Appuntamento quindi per tutti a Genova, nell’area del Porto Antico dal 17 al 20 giugno per ammirare la flotta, conoscere i protagonisti e partecipare alle animazioni del villaggio.
L’area del Porto Antico di Genova @Genova Città Digitale
Il poster promozionale di The Ocean Race Europe a Genova

The Ocean Race Europe

The Ocean Race Europe partirà dal porto bretone di Lorient, il 29 maggio, con tappe a Cascais, in Portogallo e Alicante in Spagna, prima dell’atteso finale di Genova. Durante l’evento saranno disputate anche due regate costiere, che assegneranno punti bonus ai primi tre classificati.

Ogni tappa offshore durerà circa tre/quattro giorni, a seconda della distanza e delle condizioni meteo. Le regate costiere mirano a durare dalle tre alle cinque ore.

I team regateranno in due classi: i veloci monotipo VO65 e gli innovativi e super-tecnologici IMOCA 60. Le flotte VO65 e IMOCA regateranno in divisioni separate per aggiudicarsi il trofeo The Ocean Race Europe di classe. Tutti gli equipaggi avranno almeno una velista donna in squadra e molti imbarcheranno velisti under 30.

Prima della partenza da Lorient, quattro equipaggi VO65 provenienti dal nord Europa, correranno The Ocean Race Europe Prologue, con tappe a Klaipeda, in Lituania; Gdynia in Polonia e Stoccolma in Svezia.

The Ocean Race Europe – Programma provvisorio
29 maggio – Partenza tappa – Lorient, Francia
5 giugno- Regata costiera – Cascais, Portogallo
6 giugno – Partenza tappa – Cascais, Portogallo
13 giugno – Partenza tappa – Alicante, Spagna
19 giugno – Regata costiera – Genova, Italia

Team partecipanti a The Ocean Race Europe
Classe VO65
AmberSail (LIT)
Austrian Ocean Race Project (AUT)
Mirpuri Foundation Racing Team (POR)
Sailing Poland (POL)
Viva Mexico (MEX)
Team Childhood 1 (SWE / NED)
AkzoNobel Ocean Racing (NED)

Classe IMOCA
11th Hour Racing Team (USA)
CORUM L’Epargne (FRA)
LinkedOut (FRA)
Offshore Team Germany (GER)
Bureau Vallée (FRA)

** The Ocean Race Europe avrà come priorità la salute dei velisti, dei team e del pubblico e rispetterà tutte le restrizioni COVID19 in ogni città visitata.

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab