lunedì, Settembre 20, 2021
HomeNewsItaliaIsole Tremiti da raggiungere

Isole Tremiti da raggiungere

Le Tremiti, un naturale arcipelago che si trova nella Provincia di Foggia, a circa 12 miglia dalla costa pugliese; le Isole Diomedee sono denominate  le “perle del Gargano” e vi fanno parte le isole di San Nicola, San Domino, Cretaccio, Caprara e Pianosa. Il collegamento con le Isole Tremiti è un esempio di una linea di cabotaggio marittimo da incentivare al fine di garantire quella “continuità territoriale” necessaria ad una Regione, come la Puglia, con forte sviluppo costiero.

Anche se ha subito una modifica nel nome, da servizio di cabotaggio marittimo a servizio di collegamento marittimo pubblico, la sostanza non cambia: lo Stato dovrà garantire una continuità territoriale “equa” per tutte le Regioni italiane che soffrono un collegamento con isole minori. La legge specifica, n.133/2008 art.1, stabilisce che le funzioni e i compiti di programmazione e di amministrazione relativi ai servizi di cabotaggio marittimo di servizio pubblico che si svolgono all’interno di una Regione sono esercitati dalla Regione interessata.

A tal proposito, nel 2011, la Regione Puglia con un protocollo d’intesa ha affidato la delega amministrativa alla Provincia di Foggia per il ripristino del servizio stagionale (una continuità territoriale ad intermittenza!) di cabotaggio marittimo sull’itinerario Isole Tremiti, Rodi Garganico, Manfredonia. Nel citato protocollo si legge “il servizio dovrà garantire la continuità territoriale tra le Isole Tremiti e la Regione Puglia e dovrà essere effettuato con unità navali aventi caratteristiche tecniche minime tali da consentire il trasporto passeggeri”; fa seguito il riferimento di spesa pari a 300.000,00 euro (2011), portato a 600.000,00 euro per il 2012.

Il servizio minimo, di durata stagionale consiste in una coppia di corse/giorno nel periodo giugno-settembre per un totale di novanta coppie di corse/anno e 11.160 miglia nautiche/anno; la velocità delle unità navali dovrà essere non inferiore a 30 nodi a pieno carico e assicurati tutti i comfort per la navigazione, certificati dall’International Code for Safety of High Speed Crafts (HSC).  L’esercizio del servizio, tra ritardi provinciali e regionali, ed insufficienza di fondi messi a disposizione, parte con un anno di ritardo.

Un servizio che non può essere solo di scopo turistico, ma una modalità di trasporto per garantire mobilità delle merci e delle persone, vista la particolare rete stradale della Daunia Pugliese e non solo; per cui un servizio (metrò del mare) che consenta collegamenti sicuri ed alternativi per le principali località del Gargano, fino alle Isole Tremiti. Intanto, da marzo 2012, Aeroporti di Puglia, con il progetto “Puglia Air Bus”,  il Gargano diviene easy to reach (da Bari Palese a Monte Sant’Angelo si impiega più di tre ore di bus); progetto con numeri non significativi, nonostante la pubblicità sul sito della Ryanair.

 

Abele Carruezzo

RELATED ARTICLES

Most Popular