sabato, Settembre 18, 2021
HomeNewsTigger conquista la prima edizione delle Regate Internazionali di Napoli

Tigger conquista la prima edizione delle Regate Internazionali di Napoli

Si è conclusa ieri la prima edizione delle Regate Internazionali di Napoli: quattro giorni di agonismo e grandi emozioni in compagnia dei Dragoni, dominatori dei mari del nord che hanno conquistato il Golfo di Napoli. L’evento, organizzato dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia (www.ryccsavoia.it) in collaborazione con il Comitato Circoli Velici del Golfo di Napoli, ha visto la partecipazione di nove imbarcazioni classiche e moderne, provenienti da sei diverse nazioni. Tre giorni di regate svolte con ottime condizioni meteomarine: un vento da ovest-sud ovest di 220° – 240° con intensità variabile tra i 10 e i 16 nodi ha accompagnato i dragoni in gara.

Prima su tutte la Gran Bretagna, con Tigger, che ha vinto grazie al team guidato da Timothy Tavinor, Campione del mondo in carica e proprietario del cantiere Petticrows, Thomas e Nicola Wilton. Sul secondo gradino del podio, con quattro punti di distacco, l’Olandese Apollo con Martin Stavros Payne, Joop Doomernik e Catja Everhall-Blom, seguito a breve distanza da Yampec, degli ungheresi Lorand Gombos, Istva’n Tama’s e Detre Szabolcs. Buone le prestazioni delle imbarcazioni nostrane: quarto posto per Fetch the Dragon con a bordo Ezio Gianni Murzi, Tanguy Ravach e Pierre Goajguen e sesto per Tergeste, il dragone condotto da Marco Gallo, Luca Passerini e Franco Peluso.

Quinto posto per Gennarino, imbarcazione svedese con un team tutto italiano, composto da Aurelio Dalla Vecchia, Maurizio Pavesi eRoberto Perrone Capano. Settimo in classifica il tedesco Vivian, guidato da Gunter Reisacher, Hartmut Kiessling e Marcel Knappmeier. Ottavo e nono posto per i primi due dragoni stazzati in Italia: Ausonia, condotto da Mattia Pressich, Emmanuele Dalla Vecchia, Andrea e Marco Zingone, e Blue Mallard, con Nello Oliviero al timone, accompagnato da Gennaro Petillo e Lorenzo Castaldo.

Nel pomeriggio di domenica, durante la cerimonia di premiazione, il Presidente del RYCCS Pippo Dalla Vecchia ha consegnato il Trofeo Reale Yacht Club Canottieri Savoia al team britannico di Tigger, vincitore della prima edizione. Il Golfo di Napoli ha ospitato ancora una volta la grande vela, ha commentato il presidente Pippo Dalla Vecchia, le Regate Internazionali di Napoli appena concluse e Le Vele d’Epoca a Napoli Trofeo Banca Aletti (www.leveledepoca.it) al via tra due giorni, segnano il ritorno, come di consueto in questo periodo dell’anno, delle Signore del Mare più belle di tutti i tempi. Molti dei dragoni classici che hanno regatato in questi giorni resteranno per conquistare la Coppa d’Oro Eduardo Pepe durante la nona edizione de Le Vele d’Epoca. Il filo conduttore di questi due weekend è la passione per la vela e la dedizione che il Circolo Savoia dimostra in questi eventi. Buon vento a tutti i partecipanti!

I team in gara non avranno molto tempo per riposarsi: mancano solo due giorni all’inizio de Le Vele d’Epoca a Napoli Trofeo Banca Aletti (27 giugno  1 luglio), dove i Dragoni classici torneranno a lottare per conquistare la Coppa d’Oro Edoardo Pepe, vinta dal team italiano di Tergeste nel 2011.

Le Regate Internazionali di Napoli sono state organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia (www.ryccsavoia.it ) in collaborazione con il Comitato Circoli Velici del Golfo di Napoli, e patrocinata dalla International Dragon Association (www.intdragon.org ), l’Associazione Italiana Classe Dragone (www.assodragone.it ) e la Federazione Italiana Vela (www.federvela.it ).

Foto: Diego Barone Lumaga

RELATED ARTICLES

Most Popular