venerdì, Luglio 30, 2021
HomePortiMarinasLa Holland America Line sceglie Olbia per lo scalo della Noordam

La Holland America Line sceglie Olbia per lo scalo della Noordam

Oltre duemila passeggeri e 800 membri d’equipaggio. Duecentoottantasei metri di lunghezza e stile prettamente retrò.  Sabato 21 settembre, per la prima volta ad Olbia, arriverà la Noordam, gioiello della compagnia statunitense Holland America Line, fondata nel 1873 a Rotterdam con il nome di Dutch – America Steamship Company, gruppo armatoriale operativo per due secoli nella rotta Europa – Americhe e oggi tra le sette compagnie più importanti al mondo, nonché membro (al secondo posto nei brand di lusso) della grande famiglia Carnival.

La nave, che ormeggerà all’Isola Bianca alle 8.00 con arrivo da Livorno, è stata costruita da Fincantieri, varata nel 2006 ed è l’ultima nata della categoria Vista Class della compagnia.
A bordo, clientela facoltosa principalmente americana e nord europea, per la quale il territorio giocherà la carta delle escursioni in Costa Smeralda, a La Maddalena, ma anche nella Gallura dei vigneti e dell’archeologia. Per i “free”, tour di shopping in città con navetta gratuita.

Un evento che può essere considerato un vero e proprio fuori programma rispetto al calendario stilato ad inizio anno. La Noordam, infatti, è una delle sette navi dirottate dagli itinerari sul Nord Africa e che la portualità del Nord Sardegna ha immediatamente accolto, offrendo una valida alternativa alle bellezze della Tunisia.
“Quello di sabato è sicuramente un evento straordinario che sottolinea l’importanza dei nostri porti nello scenario del Mediterraneo – spiega Fedele Sanciu, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale – . Per l’occasione il territorio sarà chiamato a calare l’asso delle bellezze straordinarie e, sono più che sicuro, saprà rispondere egregiamente alle richieste della clientela della nave, probabilmente alla prima visita in una terra spesso sconosciuta oltre oceano”.

Il maiden call di sabato non sarà l’unica tappa in Gallura per la compagnia americana con sede a Seattle. Il giorno prima, venerdì 20 settembre, come da previsione di inizio anno, tornerà al porto di Olbia una delle sue unità storiche, la Prinsendam, 205 metri di lunghezza e circa mille passeggeri a bordo.
“Questi scali dell’ultim’ora – prosegue Sanciu – devono essere considerati come un investimento, in termini di promozione, per i nostri porti e i territori collegati. Una tappa non prevista, in una’area ancora da scoprire per molti gruppi armatoriali, rappresenta un’occasione unica da sfruttare al massimo per allargare ancora il mercato”.

Lo scalo del 20 inaugura un fine settembre importante per il porto di Olbia, chiamato ad ospitare, in appena 8 giorni, ben sei navi.

Dopo l’ormeggio della Prinsendam di venerdì, appunto, sabato, in concomitanza con la Noordam, sarà all’Isola Bianca la Msc Sinfonia (arrivo alle 09.00 e partenza alle 16.00) per la consueta tappa in turn around. Domenica, invece, approderà alle 07.30, con arrivo da Ajaccio e partenza alle 13.00 per la Goulette, la Princess Daphne della Classic International Cruises. Mercoledì 25, alle 09.00, sarà la volta della Msc Poesia e, per chiudere il mese, sabato 28 ultimo scalo settembrino della Msc Sinfonia.

RELATED ARTICLES

Most Popular