Home » Authority, News, Sud » Porto di Brindisi: nuove linee da Grimaldi

Porto di Brindisi: nuove linee da Grimaldi

La Compagnia Grimaldi Group ha scelto di puntare ancora e con maggior convinzione sul Porto di Brindisi per implementare la propria rete di collegamenti marittimi con il Mediterraneo. Il prossimo 8 novembre, infatti, saranno inaugurate due nuove linee, rispettivamente per Ravenna e Catania, con tre partenze per entrambi i porti. La cerimonia di presentazione, durante la quale verranno resi noti alla stampa tutti dettagli, si terrà nei prossimi giorni.

Un nuovo investimento per il Gruppo Grimaldi, frutto del prezioso e costante lavoro svolto dall’Ammiraglio Ferdinando Lolli, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Brindisi, che si è prodigato affinché gli armatori trovassero nello scalo marittimo brindisino le condizioni ottimali per confermare la propria fiducia. Condizioni quali un affaccio privilegiato sull’Adriatico, a cavallo tra est e ovest, eccellenti servizi, infrastrutture e banchine attrezzate e importanti fondali di cui gode il Porto, che unite alla serietà e alla dedizione profuse dall’Ammiraglio Lolli per la buona riuscita dell’accordo, hanno fatto sì che la Grimaldi Group non nutrisse dubbi nell’orientamento dei propri investimenti sul territorio.

Dopo l’avvio, avvenuto lo scorso aprile, delle linee di collegamento per la Grecia, Igoumenitsa e Patrasso, la compagnia partenopea dimostra, con questo ulteriore impegno, che la città di Brindisi e il suo Porto hanno conquistato un ruolo di notevole rilevanza e centralità nella rete di collegamenti marittimi Grimaldi.
“E’ un risultato che ci onora – ha commentato il Commissario Straordinario Lolli -, ma che non nasce per caso. E’ dovuto alla sicurezza infusa agli armatori dagli ultimi dati relativi al traffico merci, delle linee per la Grecia, che hanno confermato il trend positivo. Motivo per il quale, oggi, possiamo beneficiare di questo nuovo investimento”. I traffici estivi, infatti, hanno mostrato dati in crescita sul fronte del traffico passeggeri e sul fronte del traffico merci, sia con la Grecia che con l’Albania, talvolta rendendo anche necessario raddoppiare la frequenza dei viaggi.

La Grimaldi Group, con questa operazione, si è impegnata, dunque, a contribuire a tale positiva tendenza, in misura più importante, attraverso lo sviluppo dei trasporti e dei flussi commerciali dalla Puglia verso il Nord Italia e per la Sicilia.

“Ho sempre creduto in questa compagnia – ha aggiunto l’Ammiraglio – e nella possibilità di stringere maggiormente i rapporti tra il loro Gruppo e il Porto di Brindisi ed ora è una realtà. L’operazione che sta per partire ha un duplice vantaggio: da un lato è mirata a ridurre il traffico su gomma prediligendo il trasporto per mare e dall’altro, congiuntamente, a ridurre l’impatto ambientale, considerato che quest’ultimo incide sui tassi di inquinamento molto meno rispetto a quello su strada lungo due direttrici distinte, una verso nord e una verso sud”.
Inoltre, l’impegno dell’Autorità Portuale di Brindisi non intende esaurirsi qui, ma proseguirà su altri fronti.

“Continuiamo a lavorare per dare sempre maggiore impulso al traffico croceristico, instaurare contatti ancora più proficui con la Turchia e aumentare i risultati del traffico merci con la Grecia e l’Albania” ha concluso il Commissario Straordinario.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=12283

Scritto da su Ott 30 2012. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab