martedì, Ottobre 19, 2021
HomeNewsEuropaUnione Europea: Kallas chiede nuovi investimenti sui porti

Unione Europea: Kallas chiede nuovi investimenti sui porti

Sono in arrivo da Bruxelles alcune novità per rilanciare la competitività e lo sviluppo dei porti europei: una conferenza dei servizi specifica è prevista per il 2012 e un pacchetto di nuove misure per il 2013.

Ad annunciare la tabella di marcia è stato oggi il commissario Ue ai Trasporti, Siim Kallas, in occasione della sua visita al porto di Rotterdam. L’intenzione del vicepresidente della Commissione Ue è quella di proporre nel 2013 una serie di provvedimenti, che includono misure per rendere i servizi portuali competitivi, sostenere la riduzione del peso amministrativo nei porti, ma anche migliorare la trasparenza dei finanziamenti, per evitare distorsioni nella concorrenza e incoraggiare investimenti privati.

«I porti – ha detto Kallas – sono motori dello sviluppo economico e fonte di prosperità per i nostri paesi, regioni e città. Ma nei prossimi 20 anni, centinaia dei nostri porti di mare dovranno affrontare grandi sfide in termini di produttività, necessità di investimento, occupazione e integrazione con le città e regioni portuali».

La visita a Rotterdam «rafforza la mia convinzione – aggiunge Kallas – dell’enorme potenziale di crescita dei nostri porti negli anni a venire, ma dobbiamo affrontare le strozzature per lo sviluppo e creare una politica più coerente su porti e infrastrutture marittime». Di qui la necessità di far partire nuove proposte per il settore, nel 2013.

Francesca Cuomo

RELATED ARTICLES

Most Popular