giovedì, Ottobre 21, 2021
HomesportRegateXIV Veleziana ai nastri di partenza, vele spiegate a San Marco il...

XIV Veleziana ai nastri di partenza, vele spiegate a San Marco il 17 ottobre

La stagione velica della Compagnia della Vela ha superato le aspettative: dopo il “Campionato Nazionale Match Race Sb20” tenutosi a giugno in occasione del Salone Nautico, dopo la “Cipriani Cooking Cup” di fine luglio e la “Lui&Lei” della scorsa settimana, ecco in arrivo la XIV edizione della Veleziana, che si terrà il 17 Ottobre. L’unico appuntamento velico al mondo che permette ai regatanti di giungere a vele spiegate nel bacino di San Marco.

La Veleziana (https://www.veleziana.com), classica regata organizzata dalla Compagnia della Vela, si snoda su un percorso che parte dal mare davanti al Lido di Venezia e si conclude in laguna davanti a piazza San Marco. Non solo una kermesse, ma una regata che richiede tattiche particolari proprio perché si svolge in ambienti e condizioni molto diversi: passaggio dal mare alla laguna, con le sue correnti, strettoie e salti di vento.


Immancabile l’aspetto spettacolare, che amplifica il forte legame fra lo sport della vela con Venezia e la sua centralità nel panorama nautico dell’Adriatico.

A corredo del fine settimana di vela di metà ottobre, quest’anno una delle novità sarà la maggiore partecipazione dei “Maxi”, dato che due giorni prima si concluderà a Venezia la regata “Two Cities One Sea”, riservata a questa classe. Una sfida che parte da Trieste e si conclude a Venezia (organizzata dal triestino Yacht Club Adriaco, in collaborazione con la Compagnia della Vela di Venezia e il Salone Nautico di Venezia) .
Infine, venerdì 14 si terrà la “Coppa Compagnia della Vela”, riservata alle imbarcazioni classe Sb20, che saranno poi impegnate anche a competere nella Veleziana.

La Compagnia della vela
Lo Yacht club veneziano è nato il 21 maggio 1911 e solo dopo otto anni assunse il nome di Compagnia della Vela, a seguito di un messaggio di Gabriele D’Annunzio diretto al vicepresidente dell’epoca. Le iniziali fanno da sfondo al motto ideato dal poeta italiano “Custodi, Domine, Vigilantes”. Oggi il circolo conta su oltre 500 soci italiani e stranieri e ha due sedi, quella storica, ai Giardinetti reali di San Marco e quella nautica che vanta 1400 metri quadrati e una capienza di 350 ospiti. A questo si aggiunge la guest house (nove stanze con bagno), la darsena con 110 ormeggi fissi e posti in transito oltre al bar interno.


Per quello che riguarda l’aspetto sportivo, la scuola vela è costituita da 250 allievi con imbarcazioni e istruttori federali dedicati, il team optimist e il team laser constano di 35 agonisti e un allenatore dedicato, inoltre, la flotta sociale è composta da 8 imbarcazioni Sb20 da regata.
Nel 2019 la Compagnia della Vela è stata insignita dalla Fiv (Federazione Italiana Vela) del titolo di migliore scuola nautica italiana, nel 2021 è stata nominata terza scuola nautica nazionale.


Indissolubile è il legame con il Moro di Venezia, varato l’11 marzo 1990, che si aggiudicò la Louis Vuitton Cup, diventando così il Challenger ufficiale dell’America’s Cup nel 1992. Il Moro veleggiava infatti sotto i colori della Compagnia della Vela. Con Paul Cayard il Moro sconfisse in finale della Louis Vuitton Cup team New Zealand, acquisendo il diritto a contendere l’America’s Cup all’imbarcazione statunitense “America”. Lo scafo veneziano fu la prima barca non anglosassone ad ambire al titolo.
Tra le più famose regate organizzate dal circolo ci sono: La Veleziana, la Cooking Cup, la Summer Race Vela Cup, la Lui&Lei, il Trofeo Marco Rizzotti – International Optimist Class Team Race.

RELATED ARTICLES

Most Popular