ICS: Nuova guida sulla riduzione delle emissioni EEXI e CII

Il trasporto marittimo, uno dei settori più ampi al mondo, subirà importanti cambiamenti tecnici e operativi per raggiungere gli obiettivi di riduzione di CO2 per il 2030 concordati dall’Organizzazione marittima internazionale delle Nazioni Unite (IMO).

Londra. L’International Chamber of Shipping (ICS) ha pubblicato la prima guida definitiva del settore ai Regolamenti IMO sui gas serra. Importante strumento per rendere facile la strada ai responsabili delle decisioni attraverso i principali cambiamenti tecnici e operativi che devono
affrontare per raggiungere gli obiettivi di riduzione di CO2 per il 2030 concordati dall’ONU – IMO.

Riduzione delle emissioni di gas serra: una guida sulla strada della decarbonizzazione e per essere conformi alla normativa IMO e che stabilisce quali sono le principali modifiche normative per armatori, operatori e gestori. Tenendo conto delle linee guida di attuazione dell’IMO adottate nel giugno 2022, spiega in dettaglio l’intera gamma di requisiti tecnici e operativi aggiuntivi a cui le navi devono ora conformarsi. La guida sarà anche preziosa per coloro che sono coinvolti nella progettazione di nuove navi e nella modifica di navi esistenti, compresi gli architetti navali.

Riduzioni dell’intensità di carbonio attraverso l’uso dell’Energy Efficiency Design Index per le nuove navi (EEDI) e dell’Energy Efficiency Existing Ship Index (EEXI).
Presentazione dei piani di gestione dell’efficienza energetica della nave (SEEMP) per l’audit esterno e la certificazione legale.

Uso di Indicatori operativi di Intensità di Carbonio (CII) e raccolta e presentazione di dati operativi, con navi designate annualmente con una classificazione da ‘A a E’.

Il capitolo uno fornisce una panoramica del quadro normativo sull’efficienza energetica delle navi concordato dall’IMO; il capitolo due si concentra sui concetti tecnici chiave a sostegno di questo quadro; il capitolo tre riguarda ogni nuovo Regolamento dell’Allegato V I della Convenzione MARPOL e come rispettarlo; e il capitolo quarto contiene informazioni pratiche sulle soluzioni per migliorare l’efficienza che possono aiutare le Compagnie di navigazione a raggiungere la conformità.
Guy Platten, Segretario generale della International Chamber of Shipping, nel presentare la guida ha affermato: “La priorità numero uno per i proprietari e gli operatori è la riduzione delle emissioni, pur mantenendo operazioni sicure ed efficienti.

È essenziale che i decisori abbiano accesso ai migliori pareri di esperti possibili sulle implicazioni della nuova legislazione. A differenza di quanto si può trovare su questo argomento, le informazioni fornite nella Guida ICS evidenziano e sottolineano come questi cambiamenti influenzeranno direttamente le spedizioni marittime e le decisioni che proprietari e operatori devono prendere oggi”.

ICS detiene una posizione unica nella spinta a ridurre le emissioni di gas serra. E’ impegnata a facilitare e incoraggiare il dibattito sui gas serra, nel suo ruolo all’IMO, e il contatto regolare che ha con i governi e le ONG. Attraverso il suo dialogo continuo con i membri dell’Associazione degli armatori, ha acquisito una reale comprensione delle preoccupazioni pratiche che interessano gli armatori e le informazioni di cui hanno bisogno per aiutarli a prendere decisioni informate.

Abele Carruezzo