lunedì, Settembre 20, 2021
HomeAuthorityPorto di Taranto: sottoscritto accordo per il traffico container

Porto di Taranto: sottoscritto accordo per il traffico container

Ieri, in Roma, presso gli Uffici della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per lo Sviluppo Economico Territoriale, è stato sottoscritto da parte del Presidente dell’Autorità Portuale, della Evergreen Line e di due azionisti della Taranto Container Terminal – Evergreen Group e GSI Logistic – l’Accordo Generale per lo sviluppo dei traffici containerizzati nel porto di Taranto e il superamento dello stato di emergenza socio economico ambientale.

La sottoscrizione ha avuto luogo, alla presenza del Capo Dipartimento Dr. Aldo Mancurti, al termine di una riunione appositamente convocata alla quale hanno preso parte i vertici delle società azioniste della TCT SPA. In data odierna, è stata apposta la firma anche da parte dall’azionista di maggioranza Hutchison Port Taranto e della TCT SpA.

E’ questo l’ultimo tassello nel complesso iter avviato nel dicembre 2011 per il raggiungimento di questo obiettivo che potrà consentire il rilancio della situazione economica e occupazionale non solo dello scalo ma di tutta l’economia del territorio.

Dopo l’accordo con i Ministeri interessati, la Regione Puglia, il Comune e la Provincia di Taranto in relazione agli impegni della parte pubblica, per un ammontare di circa 200 milioni di euro, l’acquisizione delle firme da parte degli azionisti della società terminalista si è rivelata alquanto ardua ed ha comportato notevole impegno di mediazione da parte dell’Autorità Portuale nell’ambito della compagine societaria stessa, poiché a fronte di cospicui investimenti per le infrastrutture da parte del Governo anche il privato deve necessariamente impegnarsi ad operare e ad investire per lo sviluppo dei traffici.

Un risultato importante raggiunto grazie soprattutto alla unità di intenti e all’impegno sinergico dimostrato dalle Istituzioni locali e regionali, dal Sindacato e dagli organi preposti di Governo.

Il documento originale dell’accordo rimarrà depositato presso gli uffici della Presidenza del Consiglio ove verranno acquisite le firme delle altre parti interessate (Ferrovie dello Stato, Sogesid SpA, Comune e Provincia di Taranto). Infine si terrà a Roma una cerimonia conclusiva nel corso della quale apporranno la propria firma anche il Ministro delle Infrastrutture, il Ministro dell’Economia e Finanze il Ministro dell’Ambiente, il Ministro per la Coesione Territoriale, il Presidente della Regione Puglia e lo stesso Commissario Prof. Prete.

Dopo l’avvio dei lavori della Piastra Logistica, la firma del protocollo di intesa con il Porto di Rotterdam, il riconoscimento del pieno diritto dello scalo di far parte del Corridoio Multimodale N. 5 (Helsinki/La Valletta) nell’ambito delle Reti Trans-Europee di trasporto, anche la firma dell’accordo in data odierna rappresenta una prospettiva di successo per il nostro territorio sempre nella consapevolezza che si tratta, comunque, di un punto di partenza.

RELATED ARTICLES

Most Popular