sabato, Settembre 25, 2021
HomeNewsPARTITA LA SWISS & GLOBAL CUP DINGHY 12' CLASSICO A LA SPEZIA

PARTITA LA SWISS & GLOBAL CUP DINGHY 12′ CLASSICO A LA SPEZIA

Si è finalmente fatta vedere la primavera a La Spezia per la prima tappa della Swiss & Global Cup dedicata al Dinghy 12′ classico. Condizioni meteo ottimali che hanno accolto i trentanove iscritti in quest’avvio di stagione che segna un passo fondamentale nella storia del legno.

Il “progetto Dinghy” compie cent’anni e continua ad attirare a sé velisti di ogni età che siglano un patto indissolubile con uno degli scafi più longevi del panorama velico internazionale. Il 2013, dunque, si preannuncia un anno importante dove il titolo in palio è senza dubbio più ambito del solito e, nello specchio di mare di fronte al Circolo Velico La Spezia, il livello agonistico è alto.

Le due le manche disputate nella giornata di ieri, con riduzione alla boa di bolina nella seconda prova per il calo di vento. hanno composto un podio provvisorio tutto a pari punti. A comandare, per un successo in prova due, è Toni Anghileri della Canottieri Lecco, che a sorpresa porta il suo “Absolutely Free” primo in overall, lasciando in scia il più blasonato “Arch. Melandri” di Italo Bertacca (S. V. Viareggina) e “Non mollare” di Luca Toncelli (C.N.M.C) che, per questa tappa, affianca Swiss & Global nella sponsorizzazione con Autonieri Spezia concessionaria Opel.

A due cifre la quarta posizione ricoperta da Ubaldo Bruni, padre d’arte, che con “Fran Ga Mar II” si attesta a sole due lunghezze dalla zona podio, tallonato da “Spirit of Falena” di Vincenzo Penagini, da “Al” di Fabio Mangione e da “Maxima” di Massimo Schiavon. Il presidente del Circolo Velico ospitante Dani Colapietro de Maria è ottavo su “Principe” portacolori del Garnell Sailing Team animato da Filippo e Giuseppe La Scala.
L’aria ballerina, di difficile interpretazione perché variabile in direzione, ha scombussolato un po’ le carte con colpi di scena nei piazzamenti tra la prima e la seconda prova.

Unica donna al via è Sara Poci alla sua prima esperienza con il Dinghy. Una prova iniziale non brillantissima ma utile per prendere le misure di “Vendesi” lo scafo armato dal Global Service Nautico Terra e Mare, e una seconda manche non finita per sfinimento. Oggi ci saranno margini di ripresa. A partire dalle ore 11.00 il Comitato proverà a portare a termine altre due prove.

Questi i primi dieci della classifica classifica dopo due prove

1 – ITA 191 TONI ANGHILERI, 31/01/1959, CANOTTIERI LECCO ABSOLUTELY FREE 9 pt (8,1)
2 – ITA 2286 ITALO BERTACCA, 05/08/1963, S.V.VIAREGGINA ARCH. MELANDRI 9 pt (2,7)
3 – ITA 2021 LUCA TONCELLI, 17/06/1959, C.N.M.C. NON MOLLARE 9 pt (3,6)
4 – ITA 2167 UBALDO BRUNI, 26/08/1946, C.C.R.Lauria Palermo FRAN GA MAR II° 11 pt (6,5)
5 – ITA 2150 VINCENZO PENAGINI, 18/03/1949, Y.C.I. SPIRIT OF FALENA 12 pt (1,11)
6 – ITA 1474 FABIO MANGIONE, 25/08/1957, C.N. PESCARA AL 13 pt (10,3)
7 – ITA 2258 MASSIMO SCHIAVON, 02/10/1958, C.N.CHIOGGIA MAXIMA 18 pt (14,4)
8 – ITA 2234 DANI COLAPIETRO DE MARIA, 07/10/1957, CVSP PRINCIPE 25 pt (4,21)
9 – ITA 2236 MARINO BAROVIER, 15/05/1945, A.V.L. Venezia VINTAGE ONLY 26 pt (24,2)
10 – ITA 4 ALBERTO PATRONE, 01/04/1957, C.V.COGOLETO DAMINA 26 pt (11,15)
seguono altre 29 imbarcazioni.
Foto: Trainotti

RELATED ARTICLES

Most Popular