Port of Rotterdam Authority and Eneco costruiranno una green shore electric facility nella zona di Waalhaven

Green shore electric facility Porto di Rotterdam.

Rotterdam. Il porto di Rotterdam punta con decisione sull’elettrificazione delle banchine. Il Comune e l’Autorità portuale della città olandese hanno annunciato con una nota ieri, l’accelerazione dei programmi per consentire alle navi che approdano nello scalo olandese di spegnere i generatori diesel di bordo utilizzati per generare energia elettrica grazie all’installazione sulle banchine di apparecchiature per connetterle con la rete elettrica terrestre. E’ un grande progetto che interesserà il 90% dei traghetti, navi ro-ro, unità offshore e navi da crociera e il 50% delle portacontainer.

Intanto, l’Autorità del Porto di Rotterdam e l’Eneco installeranno – si afferma nella nota di ieri- impianti elettrici green shore nel Waalhaven, in modo che le navi da lavoro (in maggioranza draghe) come la Boskalis ormeggiate lì possano funzionare con energia verde invece che con combustibili fossili.

Le shore – based power installation sono infrastrutture/sistema per la fornitura di elettricità da terra su due ormeggi (in questo caso), consentendo a navi che arrivano al centro servizi di Waalhaven per la manutenzione e per essere preparate per i progetti offshore (navi essenzialmente utilizzate per lavori portuali).

La data di consegna prevista per l’installazione elettrica a terra è il 1° giugno 2023; la struttura fornirà due GWh di energia verde l’anno, con una riduzione delle emissioni di CO2 di 1,6 kiloton all’anno.

Con questo progetto, il sistema/Boskalis, con la nave Boskalis ormeggiata nel Waalhaven di fronte agli uffici di Boskalis, sta dimostrando una ‘leadership verde’, che fa bene al porto, al clima e ai residenti locali, sottolineando che l’energia elettrica con shore facility è una parte importante della transizione energetica.

Questo progetto si adatta anche alla strategia congiunta dell’Autorità portuale di Rotterdam ed Eneco per l’energia elettrica a terra e alla strategia One Planet di Eneco, il cui obiettivo è raggiungere la neutralità climatica entro il 2035.

La postazione di Boskalis nel Waalhaven sarà la terza installazione elettrica a terra per navi marittime nel porto di Rotterdam (escluse le navi fluviali), dopo l’impianto elettrico a terra di Heerema nella penisola di Rozenburg per navi offshore e il terminal dei traghetti di Stena Line a Hoek van Holland.

Attualmente, le navi all’ormeggio utilizzano spesso generatori per fornire l’energia necessaria a bordo. Ciò comporta emissioni di particolato, protossido di azoto e CO2.

L’energia verde da banchina offre l’opportunità di ridurre queste emissioni fino al 90% fornendo alle navi una fonte di energia pulita. Spegnere i generatori aiuterà anche a ridurre il rumore.

Eneco e la Port Authority of Rotterdam eseguiranno questo progetto nell’ambito della Joint Venture Rotterdam Shore Power. Saranno i proprietari dell’impianto elettrico a terra e forniranno elettricità verde ‘come servizio’.

Boskalis realizzerà la connessione alla rete sotto la propria gestione. Eneco fornirà energia verde a Boskalis proveniente dagli impianti eolici e solari Eneco nei Paesi Bassi. Il progetto è parzialmente finanziato dalla città di Rotterdam e dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

La Eneco è attiva nel settore energetico da oltre 100 anni, integrata, indipendente e in crescita, con attività nei Paesi Bassi, Belgio, Germania e Regno Unito.

Abele Carruezzo