Home » Cantieri, Internazionale, Italia, Nautica, News, Trasporti » Parte il conto alla rovescia per la nuova nave di Cunard con il taglio della prima lamiera 11 ottobre 2019

Parte il conto alla rovescia per la nuova nave di Cunard con il taglio della prima lamiera 11 ottobre 2019

Londra/Trieste– Cunard e Fincantieri hanno celebrato oggi l’inizio della costruzione della 249a nave della compagnia crocieristica, scandendo un momento emozionante nei suoi 179 anni di storia.

La nave, ancora senza nome, sarà la seconda nave più grande a battere la bandiera di Cunard ed è destinata a reinventare l’esperienza di crociera di lusso con una serie di servizi a bordo unici.

Il primo troncone della nave è in costruzione presso il cantiere di Castellammare di Stabia di Fincantieri. Il gruppo cantieristico in passato ha consegnato le celebri “Queen Victoria” nel 2007 e “Queen Elizabeth” nel 2010.

La cerimonia del taglio della lamiera è un evento chiave nella vita della nuova nave di Cunard, segnando l’inizio dei lavori di costruzione che culmineranno con la sua consegna a Monfalcone (Gorizia) nel 2022.

Simon Palethorpe, President di Cunard, ha dichiarato: “Dopo anni di pianificazione e progettazione, siamo lieti di vedere i lavori di costruzione iniziare sulla nostra nuova nave. La 249° “Cunarder” sarà la nostra quarta unità di lusso nel 21° secolo. La nuova nave si ispira ai successi del nostro passato, integrando lo spirito Cunard con nuovi concetti e idee entusiasmanti che offriranno un’esperienza di viaggio unica ed esclusiva ai nostri ospiti”.

Gilberto Tobaldi, Direttore del cantiere di Castellammare, ha aggiunto: “Siamo molto orgogliosi di dare inizio a questo capitolo della storia di Cunard con l’inizio della costruzione della nuova nave e non vediamo l’ora di lavorare con loro e con Carnival UK squadre nei prossimi mesi”.

Cunard ha inoltre annunciato di aver commissionato una scultura unica nel suo genere, realizzata con il primo pezzo di acciaio tagliato per la nuova unità. Il lavoro sarà affidato al famoso scultore Sam Shendi, per essere poi esposto a bordo della nave e apprezzato dagli ospiti di Cunard. Shendi è uno scultore britannico di origini egiziane che utilizza materiali industriali, come acciaio, acciaio inossidabile, alluminio e fibra di vetro, per dare vita a un’opera figurativa molto personale.

Shendi ha dichiarato: “Non vedo l’ora di lavorare con il team Cunard, e affrontare la sfida di creare una scultura dall’acciaio tagliato per la loro nave rappresenta un’opportunità unica. Qualsiasi artista sarebbe entusiasta di entrare a far parte di una storia così ricca e sapere che le proprie opere viaggeranno per il mondo, mettendo in collegamento ospiti da tutti gli angoli del globo”.

Con la costruzione ormai avviata, i progettisti di interni della nave lavoreranno a fianco di Fincanteri per offrire un’esperienza unica a bordo. Guidato dal famoso designer Adam D. Tihany, il pluripremiato team di progettazione comprende Simon Rawlings (David Collins Studio), Terry McGillicuddy (Richmond International) e Sybille de Margerie (Sybille de Margerie Paris). Ognuno porta la propria esperienza da hotel e resort internazionali di livello mondiale con l’obiettivo di offrire un nuovo standard di lusso per Cunard.

La nuova nave di Cunard entrerà in servizio nel 2022 e le prenotazioni inizieranno l’anno prossimo. Per ulteriori informazioni su Cunard: www.cunard.co.uk

Leggi anche:

  1. MSC CROCIERE E STX FRANCE: TAGLIO DELLA PRIMA LAMIERA DI MSC BELLISSIMA
  2. A C.mare via alla costruzione della prua della nuova nave Carnival
  3. Parte il conto alla rovescia per l’edizione da record della Maxi Yacht Rolex Cup
  4. SALONE NAUTICO MEDITERRANEO: CONTO ALLA ROVESCIA PER LA NUOVA EDIZIONE
  5. Non solo barche, parte il conto alla rovescia per la 52° edizione del Salone di Genova

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=68542

Scritto da Redazione su ott 12 2019. Archiviato come Cantieri, Internazionale, Italia, Nautica, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab