Home » Authority, Isole, News » Tar: l’Autorità della Sicilia orientale resta ad Augusta

Tar: l’Autorità della Sicilia orientale resta ad Augusta

CATANIA – Resterà ad Augusta la sede dell’Autorità di sistema mare della Sicilia orientale, che era stata trasferita a Catania. Lo ha deciso il Tar di Catania che ha preso atto della dichiarazione del ministero dei Trasporti “di voler mantenere la sede” nel porto del Siracusano e “chiesto la cessazione della materia del contendere”. Lo rende noto la presidente di Assoporto Augusta, Marina Noè, che parla di una “buona notizia” che “mette definitivamente la parola fine a questa lunga vicenda generata da un pasticcio politico sull’asse Regione Sicilia e Governo nazionale”.

“Ringraziamo la città di Augusta – aggiunge – che ha saputo combattere questa battaglia, un ringraziamento agli avvocati Giovanni Randazzo, Marco de Benedictis e Gaetano Spitaleri, che ci hanno supportato, i sindaci di Augusta, Priolo e Melilli, che hanno preso posizione e condiviso il ricorso, ai parlamentari che hanno accolto l’invito di Assoporto Augusta di portare la questione all’attenzione del nuovo ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli che – conclude Marina Noè – a differenza del suo predecessore, ha deciso di ripristinare la legalità”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=57634

Scritto da su Dic 7 2018. Archiviato come Authority, Isole, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab