Porto di Venezia: record per Marghera con nave portarinfuse

Ha ormeggiato alla banchina Piemonte del molo B del Terminal Rinfuse Italia (Euroports Italy) di Marghera la nave MV ‘Ten Jin Maru’, nave oceanica portarinfuse partita dal Sud America lo scorso 8 luglio carica di prodotti agricoli alla rinfusa (farina e semi di soia) che ha siglato, dopo quello recente relativo ai container, un nuovo record per lo scalo veneziano.

La nave, costruita nel 2011 e battente bandiera del Regno Unito, è infatti lunga 240 metri e larga 38, per una stazza lorda di 98.000 tonnellate e oltre 65.000 tonnellate di merce caricate a bordo: cifre che ne fanno la più grande nave portarinfuse mai entrata nello scalo lagunare. La toccata è stata resa possibile dal raggiungimento, da aprile 2013, dei nuovi pescaggi a meno 11,50 metri. ”Siamo particolarmente orgogliosi dell’arrivo di questa nave da 65mila tonnellate – ha commentato il managing director di Euroports Italia, Marco Corbellini – la cui movimentazione è stata affidata a Euroports. Per noi è un doppio riconoscimento: sia dell’esperienza del nostro terminal che degli ottimi servizi che lo scalo veneziano può offrire”.

”Due grandi navi in due settimane sono un segnale più che positivo per il nostro scalo, per i terminal e per i lavoratori – ha evidenziato Claudia Marcolin, segretario generale dell’Autorità portuale di Venezia – e che evidenzia l’attenzione dell’Autorità portuale non solo per i container, ma anche per le rinfuse, settore nel quale si vuole investire, contribuendo ad aumentare la qualità dei servizi e l’ottimizzazione degli spazi con il diretto coinvolgimento dei terminal”.