Home » Ambiente, Cultura, Internazionale, Legislazione, News, Porti, Trasporti » Cile firma accordo sull’idrogeno con il Porto di Rotterdam

Cile firma accordo sull’idrogeno con il Porto di Rotterdam

Minister Juan Carlos Jobet, of the Ministry of Energy of Chile, together with Allard Castelein, CEO of Europe’s largest port, signed a Memorandum of Understanding (MOU) on green hydrogen via videoconference. Presenti anche Mr Moscoso Valenzuela, dell’Ambasciata cilena in Olanda e Mr Harman Idema ambasciatore olandese in Cile.
L’Authority portuale di Rotterdam ha firmato un protocollo d’intesa sull’idrogeno ‘verde’ con il Ministero dell’Energia del Cile.

L’accordo è considerato d’importanza nazionale sia nei Paesi Bassi, sia in Cile e si tratta del primo accordo sull’idrogeno come combustibile e materia prima firmato con il porto più grande d’Europa.
L’Europa attualmente è impegnata nello sviluppo di un ampio programma ‘Green Deal’ di transizione energetica sull’uso e approvvigionamento energetico verso emissioni zero. E’ a tutti noto che lo scalo di Rotterdam è un porto importante di accesso energetico per l’Europa che, con circa il 13% dell’energia utilizzata in Europa, passa per la via olandese. Inoltre, il porto, grazie alla sua favorevole posizione geografica, si sta infrastrutturando per accogliere la transizione dai combustibili fossili alle energie rinnovabili e candidarsi a essere un hub dell’idrogeno per il Nord Ovest Europa.

Le Autorità olandesi guardano con favore al Cile per la sua chiara visione e strategia che manifesta sull’idrogeno, sia per i suoi alti livelli di tecnologia e sia per la sua economia ben sviluppata. L’obiettivo dei Paesi Bassi è di collaborare ad azioni e iniziative per promuovere l’uso dell’idrogeno, condividendo informazioni, conoscenze, buone pratiche ed esperienze, discussioni formali e collaborando a progetti di reciproco interesse e beneficio.

Il Cile presenta grandi vantaggi comparativi nella produzione d’idrogeno verde; entro il 2030 sarà il Paese che produrrà l’idrogeno più economico sul mercato mondiale ed essere tra i primi tre esportatori entro il 2040.
Il porto di Rotterdam, con la sua vasta zona industriale, i suoi fondali adeguati, l’efficienza portuale e la sua eccellente rete di distribuzione per connettersi con le principali zone industriali europee, è un importante hub per il commercio globale d’idrogeno e la distribuzione nelle aree di domanda.
Per la Port Authority di Rotterdam, l’importanza economica e ambientale della creazione di questa rotta commerciale è significativa poiché si ritiene che l’idrogeno sarà importante per il raggiungimento degli obiettivi climatici e sarà vantaggioso sia per il Paese produttore e sia per quello ricevente.

Abele Carruezzo

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=82229

Scritto da su Mar 18 2021. Archiviato come Ambiente, Cultura, Internazionale, Legislazione, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab