AD ANCONA AL VIA I LAVORI IN BACINO PER “SILVER MOON”

ANCONA – Si è svolta ieri presso lo stabilimento di Ancona la cerimonia di impostazione in bacino di “Silver Moon”, la seconda di tre navi da crociera ultra-lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Silversea Cruises e che entrerà a far parte della flotta dell’armatore nel 2020.

“Silver Moon” sarà gemella dell’ammiraglia “Silver Muse”, che ha preso il mare nel 2017, e di “Silver Dawn”, la cui consegna è prevista nel 2021, e avrà una lunghezza di 212 metri, 40.700 tonnellate di stazza lorda e la capacità di ospitare a bordo 596 passeggeri, conservando l’intimità della piccola unità e le spaziose cabine – tutte suite – che sono la cifra distintiva di Silversea.

Questa sarà la decima unità di Silversea e una volta operativa alzerà significativamente gli standard nel settore ultra-lusso con numerose migliorie dell’esperienza a bordo, per incontrare le esigenze senza compromessi in termini di comfort, servizi e qualità dei viaggiatori più competenti al mondo.

Tra le notazioni volontarie della nave, come per la gemella, spiccherà la “Green Star 3 Design”, assegnata alle unità provviste, sin dal loro progetto, di dotazioni che prevengono l’inquinamento dell’aria e del mare. Inoltre, di particolare rilievo saranno le notazioni “COMF-NOISE A PAX” e “COMF-NOISE B CREW”, assegnate sulla base dei livelli di rumore misurati nei vari locali della nave. Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 88 navi da crociera mentre altre 55 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del Gruppo.

FINCANTIERI: EVENTO SPECIALE PER TRE NAVI DI PRINCESS CRUISES

TRIESTE – Ha avuto luogo ieri, presso il cantiere di Monfalcone, uno speciale evento con il quale Fincantieri e Princess Cruises, la più grande compagnia da crociere “premium” al mondo e brand di Carnival Corporation, hanno celebrato tre tappe della costruzione di altrettante navi della classe “Royal”, attualmente in diverse fasi di realizzazione.

La giornata è iniziata con un collegamento con il cantiere di Castellammare di Stabia, dove si è tenuto il taglio della prima lamiera della sesta e ultima unità della serie “Royal”, ancora senza nome. Il troncone, una volta ultimato, verrà trasferito dal sito campano a Monfalcone, dove la nave verrà completata nel 2022.Si è poi tenuta a Monfalcone, alla presenza, tra gli altri, di Jan Swartz, President di Princess Cruises e di Carnival Australia, e Luigi Matarazzo, Direttore della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri, l’impostazione di “Enchanted Princess”, quinta unità della medesima serie, che verrà consegnata nel 2020.In chiusura si è svolta la cerimonia in onore del recente varo di “Sky Princess”, il cui ingresso in servizio è previsto entro la fine di quest’anno, e quarta unità dopo “Royal”, “Regal” e “Majestic”, che hanno preso il mare tutte dallo stabilimento isontino del Gruppo. Madrina di quest’ultimo evento è stata Miss Kerry Ann Wright, secondo ufficiale della flotta di Pricess Cruises.

Alla conversione del Memorandum of Agreement annunciato nel luglio 2018, il rapporto tra il cantiere di Monfalcone e Princess Cruises proseguirà con le 2 navi da crociera di prossima generazione da 175.000 tonnellate di stazza lorda, le più grandi finora realizzate in Italia. Le consegne sono previste per la fine del 2023 e la primavera del 2025. Le unità ospiteranno circa 4.300 passeggeri e saranno le prime della flotta dell’armatore ad essere alimentate primariamente a gas naturale liquefatto (LNG).

Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 88 navi da crociera, di cui 66 per Carnival Corporation, 16 per Princess Cruises, mentre altre 55 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del Gruppo.

Nauticsud: + 20% le presenze nel weekend di apertura

NAPOLI – Sono i dati a decretare il primo successo del Nauticsud 2019, il salone nautico partenopeo in svolgimento alla Mostra d’Oltremare sino a domenica 17 febbraio. La fiera infatti nel solo weekend di apertura ha registrato una crescita delle presenze pari al  +20% rispetto all’edizione dello scorso anno. Già positivo il bilancio vendite con numerosi espositori che hanno effettuato ordini, dato positivo anche la presenza di buyers stranieri che indica il Nauticsud quale piazza ideale per accordi internazionali.

“Non si poteva iniziare meglio, per tempo, qualità di pubblico e vendite – afferma il presidente dell’ANRC, Gennaro Amato che, in collaborazione con MdO, organizza il salone -. Lo scorso anno il tempo fu devastante nei primi giorni inibendo al pubblico la parte espositiva esterna, questa edizione raccoglie i frutti del lavoro di anni, l’identificazione di un segmento della nautica, quello reale dai 5 ai 15 metri, ha donato al Nauticsud una sua identità. Non sono quindi un caso le numerose transazioni di acquisto già definite e la presenza di buyers esteri che giungono a Napoli”.

Molte le novità in fiera che attirano i visitatori. Il  gommone è sicuramente la tipologia di barche che in questo momento interessa maggiormente il pubblico, infatti numerose sono le anteprime assolute dei cantieri a iniziare da Italiamarine, con il Walke Around 31 piedi new entry dell’intera gamma di ben 14 modelli, a Nautica Salpa con il suo Soleil 20, ma anche la rivelazione di Wave Boat Italia con il battello Z-7 che può montare al posto del motore una moto d’acqua. Tra i gommoni di grande misura figura certamente il modello Opera 53, di ben 16 metri e mezzo, esposto da Charter Liliano che porta anche i modelli Pirelli.

Infinita la scelta nel settore motori marini. Tutti presenti i grandi brand da Mercury, che espone con HI Performance Italia il nuovo Verado V 8 e il 270 new diesel, Evinrude, con il concessionario Nautica Cesare, porta l’intera gamma con calandre personalizzabili per colore e con possibilità di serigrafare sopra il nome della barca o il nome armatore. Nautica Mediterranea Yachting, concesionaria Suzuky, presenta l’intera gamma da 2.5 a 350cv con fiore all’occhiello il DEF350A doppia elica. Yamaha, Honda e Tohatsu con quest’iultimo che presenta il primo motore fuoribordo da 3.5 a gas, completano le presenze in fiera.

Gozzi e yacht attirano comunque l’interesse del pubblico. Il gozzo 38 piedi Positano Open è la grande novità  e realtà del cantiere Nautica Esposito, mentre Cantieri Mimì, Nautica Tirrena e La Baia Nautical ben rappresentano con i loro prodotti la tipica imbarcazione campana di origine sorrentina. Rizzardi, Azimut, Fiart, Bavaria, Beneteau, Jeanneau, Cranchi, Gagliotta, Heron e Rioyacht sono invece la aziende produttrici di grandi yacht che espongono al Nauticsud. Fascino, classe ed alta tecnologia i comuni fattori di questi “re del mare” presenti al salone nautico di Napoli.
La fiera resterà aperta sino al 17 febbraio con orario pieno nel fine settimana (ven – dom 10.30 – 20.30) e ridotto dal lunedì al giovedì (12.30 – 19.00). Il costo del biglietto è di 10 euro, 6 euro per scolaresche e portatori di handicap (gratuito accompagnatori), gratuito per i bambini sino a 12 anni con accompagnatore pagante.

FINCANTIERI: AD ANCONA VARATA “SEVEN SEAS SPLENDOR”

TRIESTE – Si è svolta presso lo stabilimento di Ancona la cerimonia di varo di “Seven Seas Splendor”, la seconda nave da crociera extra lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Regent Seven Seas Cruises, brand del gruppo Norwegian Cruise Line Holdings Ltd (NCLH). La consegna è prevista per il 2020.

Come la gemella “Seven Seas Explorer”, consegnata da Fincantieri presso lo stabilimento di Sestri Ponente (Genova) nel 2016, “Seven Seas Splendor” avrà 55.000 tonnellate di stazza lorda e potrà ospitare a bordo 750 passeggeri. Lo scorso gennaio Fincantieri ha ricevuto l’ordine da NCLH per una terza unità della serie, con consegna prevista nel 2023.Le navi saranno costruite adottando le più avanzate tecnologie in tema di protezione ambientale. L’allestimento sarà particolarmente ricercato e sarà prestata molta attenzione al comfort per i passeggeri.

Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 88 navi da crociera (di cui 65 dal 2002), mentre altre 55 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione, assicurando continuità di lavoro per i prossimi anni a tutti i cantieri del gruppo.

Domani inaugurazione del Nauticsud 2019

NAPOLI – Sarà inaugurato domani, sabato 9 alle ore 10,30, il 46° Salone internazionale Nauticsud in programma sino a domenica 17 alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Alla cerimonia di apertura, che si svolgerà al padiglione 1 con ingresso da piazzale Tecchio, parteciperanno tutte le autorità istituzionali.

Al fianco del neo presidente della Mostra, Alesandro Nardi, del consigliere delegato MdO Giuseppe Oliviero e del presidente dell’ANRC, Gennaro Amato ci sarà il presidente della Camera di Commercio Ciro Fiola, gli assessori del Comune di Napoli, all’Ambiente Raffaele  Del Giudice ed ai Giovani e Patrimonio Alessandra Clemente, ma anche il presidente della Commissione Attività Produttive della Regione Campania, Nicola Marrazzo, il direttore generale di Città Metropolitana di Napoli, Giuseppe Cozzolino e numerosi consiglieri comunali e metropolitani.
La presenza di tutte le Istituzioni di territorio all’inaugurazione di questa edizione del Nauticsud 2019 sottolinea di fatto l’ottimo lavoro svolto dalla Mostra d’Oltremare e l’Associazione Nautica Regionale Campana (ANRC) in questi ultimi anni. L’esposizione, che ha oramai trovato un’identità con riferimento al mercato della nautica compresa tra i 4 e 16 metri, resterà aperta per nove giorni con orario pieno nel fine settimana (ven – dom 10.30 – 20.30) e ridotto dal lunedì al giovedì (12.30 – 19).
Fitto il calendario del Nauticsud che, oltre barche, motori, accessori e servizi dell’intera filiera del mare in esposizione su 50mila metri quadri, avrà anche numerosi incontri tematici che riguardano il segmento ed il territorio come il convegno sul Fisco e Nautica e l’incontro-dibattito sulla presentazione del Piano Strategico Metropolitano di Napoli.

Il biglietto al Nauticsud, con accesso da Piazzale Tecchio e Viale Kennedy, costerà 10 euro, ma le scolaresche pagheranno un ridotto di soli 6 euro così come i portatori di handicap (gratuito accompagnatori),  mentre il biglietto sarà gratuito per i bambini sino a 12 anni con accompagnatore pagante. Tre i parcheggi a disposizione, a pagamento, in piazzale Tecchio, ed interni con ingresso da viale Kennedy e via Terracina.

CONSEGNATA AD ANCONA “VIKING JUPITER”

TRIESTE – È stata consegnata ieri, presso lo stabilimento Fincantieri di Ancona, “Viking Jupiter”, la sesta nave da crociera che Fincantieri ha costruito per la società armatrice Viking Cruises.“Viking Jupiter”, come le unità gemelle, si posiziona nel segmento di mercato di unità di piccole dimensioni. Ha infatti una stazza lorda di circa 47.800 tonnellate, è dotata di 465 cabine e può ospitare a bordo 930 passeggeri.

La nave è stata progettata da architetti e ingegneri navali di grande esperienza, tra cui un team di interior design della Smc Design di Londra, e dello studio Rottet di Los Angeles, che hanno voluto trasferire su “Viking Jupiter” un design moderno di ispirazione scandinava, caratterizzato da un’eleganza sofisticata e al tempo stesso funzionale. Oltre alle cabine, dotate ognuna di balcone privato, la nave presenta anche spaziose suite con ampie viste, due piscine, di cui una a sfioro posizionata a poppa della nave, nonché un’area wellness progettata secondo la filosofia del benessere tipico dei paesi nordici, con sauna e grotta di neve.

Le unità Viking sono costruite secondo le più recenti normative in tema di navigazione e fornite dei più moderni sistemi di sicurezza, compreso il “Safe return to port”. Sono inoltre dotate di motori ad alta efficienza, idrodinamica e carena ottimizzate per una massima efficienza con conseguente riduzione dei consumi e sistemi che riducono al minimo l’inquinamento dei gas di scarico e che soddisfano le più severe normative ambientali.

Fincantieri ha avviato il suo rapporto con Viking nel 2012, dando fiducia alla società armatrice che faceva il suo ingresso nel mercato delle crociere oceaniche come start up. Dal primo ordine di due navi, oggi la collaborazione ha raggiunto le 16 unità in totale. Si tratta di un record assoluto, il maggior numero di unità per un cantiere per conto di un singolo armatore.

La prima della serie, “Viking Star”, è stata realizzata nel cantiere di Marghera e consegnata nel 2015. Le unità successive, “Viking Sea”, “Viking Sky”, “Viking Sun” e “Viking Orion”, consegnate nel 2016, 2017 e 2018, sono state costruite ad Ancona, così come “Viking Jupiter”, entrata nella flotta dell’armatore proprio oggi. Altre 10 unità, incluse quelle in opzione, prenderanno il mare dagli stabilimenti italiani tra il 2021 e il 2027. Inoltre Vard, con Fincantieri, si sta specializzando anche nella costruzione di unità di tipo expedition. In tale contesto ha acquisito l’ordine da Viking per due navi da crociera speciali che saranno realizzate nei cantieri del Gruppo. Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 88 navi da crociera (di cui 65 dal 2002), mentre altre 55 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo.

Il 46° Nauticsud punto di riferimento della nautica italiana

NAPOLI – Parte con il vento in poppa la 46° edizione del Nauticsud 2019, organizzata dall’ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana) e la Mostra d’Oltremare, grazie alle adesioni ed ai primi numeri registrati. Il Salone nautico, in programma da sabato 9 a domenica 17 febbraio, vanta l’overbooking con una crescita del 10% rispetto all’edizione scorsa e un parterre interessante con numerose anteprime sia tra le imbarcazioni sia tra i motori.

Il salone della nautica è stato presentato oggi alla stampa dal neo presidente della Mostra d’Oltremare Alessandro Nardi, dal consigliere delegato Giuseppe Olivieri e dal presidente dell’ANRC – Associazione Nautica regionale Campana – Gennaro Amato, che per il quarto anno collabora all’organizzazione. Sono intervenuti Enrico Panini vice Sindaco di Napoli, Nicola Marrazzo, presidente della Commissione Attività Produttive della Regione Campania e Giuseppe Cozzolino, direttore generale di Napoli Città Metropolitana. L’obiettivo del Nauticsud è puntato a divenire la capitale italiana del segmento della nautica tra i 4 e 20 metri, vera spina dorsale del mercato e delle imbarcazioni presenti nel mare italiano. La crescita di adesioni al salone internazionale della nautica di Napoli dimostra, infatti, che la scelta definita dal binomio direttivo, già anni addietro, è risultata vincente

Nauticsud_dasx_Alessandro_Nardi,Pres.Mostra _d’Oltremare_e_Gennaro_Amato,Pres.ANRC.JPGYacht, gozzi, gommoni e motori saranno certamente il punto di riferimento per gli appasionati che troveranno al Nauticsud 2019 numerose novità, come motori innovativi a gas o le migliori realizzazioni mondiali  delle più importanti case di produzioni come: Mercury, Suzuky, Yamaha, Evinrude, Honda, Tohatsu.Nella categoria yacht le maggiori aziende italiane, come Azimut, Fiart,  Rizzardi, Bavaria, Beneteau, Jeanneau, Cranchi e Rioyacht, presenteranno le nuove realtà, mentre a tenere alta la tradizione dei gozzi campani ci penseranno, tra gli altri, Nautica Esposito, Cantieri Mimì, Nautica Tirrena, La Baia Nautical. Per il segmento gommoni, vero trend del mercato italiano, le aziende presenti saranno veramente molte, tra gli altri: Nautica Salpa, Italiamarine, Oromarine, Seaprop, Joker, La Nuova Jolly, Pirelli, Sacs, Novamares, Rannieri.

Nei 50mila metriquadri di esposizione, con dieci padiglioni e gli spazi esterni della zona del Viale delle 28 fontane, ci sarà anche una forte partecipazione di espositori di aziende di accessori e di servizi, ma non mancheranno neppure gli stand delle forze dell’ordine che rappresentato la tutela del territorio e dei navigantiLa 46.ma edizione del Nauticsud ha catturato l’interesse anche della categorie professionali, come i dottori Commercialisti che organizzeranno un convegno dal titolo “FISCO & NAUTICA –  problematiche IVA nell’acquisto e del possesso di unità da diporto” (lunedi 11),  ma anche dalle istituzioni. Il Comune di Napoli, infatti, attraverso la Delega Mare, presenterà al Nauticsud il nuovo piano metropolitano con un convegno dal titolo “In cammino verso il Piano Strategico Metropolitano di Napoli” (giovedì 14). Il comitato V zona della FIV (Federazione Italiana Vela) è oramai stabile ospite con la sua premiazione annuale degli atleti e dei club affliliati, in programma mercoledì 13.

Tra gli appuntamenti anche la serata di gala Nauticsud Award, al Teatro Mediterraneo (venerdì 15) per la consegna dei riconoscimenti alle migliori aziende produttrici, atleti, giornalisti e miti del mondo del mare che sarà intervallata da uno spettacolo che avrà tra gli ospiti la Roul & Swing Orchestra, la cantante e attrice Anna Capasso e il comico Peppe Iodice.

Mostra d’Oltremare – 9 /17 febbraio 2019

NAPOLI – Sarà presentata venerdì 1° febbraio 2019, alle ore 11.00, nella sala Italia del Teatro Mediterraneo alla Mostra d’Oltremare di Napoli, la 46.ma edizione del Nauticsud. Durante l’incontro con la stampa sarà illustrato il calendario delle iniziative che si svolgeranno dal 9 al 17 febbraio al salone internazionale della nautica, organizzato dalla Mostra d’Oltremare e ANRC, l’Associazione Nautica Regionale Campana.

La 46.ma edizione del Nauticsud dimostra comunque di affermarsi sempre più come il Salone della vera nautica italiana, ovvero, quella compresa nel segmento dai 4 ai 15 metri, grazie  all’esposizione di oltre 800 imbarcazioni dai gommoni ai gozzi, dai motoscafi agli yacht.

Inoltre il Nauticsud raffigura sempre più l’intera filiera del mare, fatta non solo di barche e accessori, ma anche di servizi come gli ormeggi, marine e iniziative create per la promozione del territorio e alla tutela del mare, con le sue aree marine protette, ma anche con la partecipazione degli enti, istituzionali e di tutela, delle università e delle scuole con i loro progetti per il mare. Un’edizione, quella di quest’anno, che già registra il primo successo testimoniato da un incremento del 10% sia degli espositori, sia delle barche presenti alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Nell’area espositiva degli oltre 50mila mq, tra padiglioni ed esterni, ci saranno anche momenti di confronto, con dibattiti e convegni tematici, di sport, la premiazione annuale del comitato campano della Federazione Italiana Vela e di spettacolo con l’assegnazione dei Nauticsud Award.

Saranno presenti:
Alessandro Nardi, presidente della Mostra d’Oltremare di Napoli
Giuseppe Oliviero, consigliere delegato della Mostra d’Oltremare di Napoli
Gennaro Amato, presidente dell’ANRC Associazione Nautica Regionale Campana

Interverranno alla conferenza stampa:
Alessandra Clemente, assessore Giovani e Patrimonio del Comune di Napoli
Daniela Villani, delegata al Mare del Comune di Napoli
Nicola Marrazzo, presidente Commissione AAPP della Regione Campania

PROGRAMMA LCS: FINCANTIERI COSTRUIRÀ LCS 31

TRIESTE – Nell’ambito del programma Littoral Combat Ship (LCS) della US Navy, il consorzio di cui fanno parte Fincantieri, tramite la sua controllata Fincantieri Marinette Marine (FMM), e Lockheed Martin Corporation, si è aggiudicato il contratto per la costruzione di una ulteriore LCS.

LCS 31 sarà la sedicesima nave del programma LCS variante “Freedom”, uno dei principali di costruzione navale per la Marina degli Stati Uniti. Fincantieri e Lockheed Martin sono impegnate a pieno ritmo nella produzione e ad oggi hanno consegnato sette navi alla US Navy. Ci sono attualmente sette unità già in diversi stadi di costruzione nel sito di Fincantieri Marinette Marine.

Il programma LCS è stato assegnato nel 2010 a FMM, nell’ambito della partnership tra Fincantieri e Lockheed Martin, leader mondiale nel settore della difesa. La variante “Freedom” costituisce una nuova generazione di navi multiruolo di medie dimensioni, progettate per attività di sorveglianza e difesa costiera, per operazioni in acque profonde e per diversi tipi di missioni nell’ambito della difesa da minacce di tipo “asimmetrico” quali mine, sottomarini diesel silenziosi e navi di superficie veloci. Le unità LCS variante “Freedom” sono state impiegate con successo nel Pacifico occidentale.

Nauticsud: overbooking per l’edizione 2019

NAPOLI – A  meno di un mese dall’inizio della 46.ma edizione del Nauticsud, in programma dal 9 al 17 febbraio p.v., il salone internazionale della nautica registra già un segnale di crescita. L’esposizione, organizzata dalla Mostra d’Oltremare con l’ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana), accoglierà oltre 220 espositori con un incremento del 10% di imbarcazioni presenti in fiera.

Numerosi i cantieri nazionali che hanno confermato la loro partecipazione, come: Azimut, Fiart Mare, Nautica Salpa, Bavaria, Granchi, RioYacht, Rizzardi e Cantieri Esposito, Italiamarine e Pirelli, Sacs e BWA, a dimostrazione del trend di crescita, per interesse e vendita, della Fiera partenopea. Il giorno 1° febbraio, presso la Camera di Commercio di Napoli, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del Nauticsud, durante la quale il consigliere delegato della Mostra d’Oltrermare, Giuseppe Oliviero ed il presidente dell’ANRC, Gennaro Amato, esporranno i contenuti della 46.ma edizione.
“Siamo più che soddisfatti del lavoro svolto per preparare questo importante appuntamento della nautica – afferma Gennaro Amato, presidente ANRC – che vede oltre 50mila metri quadri espositivi venduti, ma soprattutto che presenta l’intera filiera della nautica, tanto da rendere over booking l’area espositiva della Mostra d’Oltremare”.
La 46.ma edizione del Nauticsud infatti registra, già dal mese di novembre, completi i nove padiglioni coperti e persino l’intera area esterna del Viale delle 28 Fontane e quella dell’ingresso principale (Piazzale Tecchio), un segnale che dimostra l’ottimo lavoro svolto da ANRC e Mostra d’Oltremare.
“Abbiamo riscontrato un rinnovato protagonismo del settore della nautica – dichiara Giuseppe Oliviero, consigliere delegato MdO – che si affaccia ad uno scenario sempre piu internazionale, mostrando al Nauticsud il meglio di sé”.

IL NAUTILUS Anno 13 N°4

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere con un focus sull'Italian Cruise Watch e l'Ocean Cay di MSC Crociere. Due interviste esclusive ai presidenti di Autorità di Sistema: Pietro Spirito e Sergio Prete. Una riflessione sulla "Rotta Artica" ed un approfondimento sulla fascia costiera brindisina: estetica, criticità ed opportunità. Poi approfondimenti sulle Zes ed un progetto: "COSIRIFAREIBARI" che mira a cambiare il modo di spostarsi in città.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab