Home » Internazionale, News » Savina Caylyn: La Russa assicura massima attenzione

Savina Caylyn: La Russa assicura massima attenzione

Il governo italiano sta «monitorando costantemente» la situazione dei marinai della Savina Caylyn sequestrati dai pirati lo scorso 8 febbraio e una nave della Marina Militare italiana si sta avvicinando alle coste somale per «ottenere più informazioni possibili».

Lo dice il ministro della Difesa Ignazio La Russa dopo la diffusione delle foto dei marinai in ostaggio da mesi. «Ci si sta adoperando per cercare di risolvere la vicenda – sottolinea il ministro -.

Stiamo monitorando la situazione costantemente e abbiamo chiesto ad una nave italiana di spostarsi più vicino alle coste della Somalia in modo da raccogliere il massimo delle informazioni possibili sulla situazione dei marinai».

Nessuna trattativa però con i pirati da parte dei militari. «Non spetta a noi farlo – aggiunge il ministro – e dunque non ci intromettiamo. Il nostro compito è quello di intervenire in caso di pericolo di vita o se ci fossero le possibilità per un’azione». «Siamo sempre pronti a farlo» conclude La Russa sottolineando però che in entrambi i casi si tratta di un «intervento molto pericoloso».

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. La Russia naviga il Mare Artico
  2. Provincia di Cagliari: ancora problemi con Tirrenia
  3. Più di tre mesi sotto sequestro dei pirati
  4. La “Rosalia D’Amato” fa rotta verso la Somalia
  5. Porto di Ancona: Canepa assicura i livelli occupazionali

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3224

Scritto da Francesca Cuomo su ago 10 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab