Porto di Gioia Tauro: blocco per la cassa integrazione

Gli operai hanno bloccato alle 19 di ieri le attività del porto di Gioia Tauro, dopo il duro faccia a faccia del terminalista Mct con i sindacati sulla cassa integrazione straordinaria.

Ieri sera l’azienda ha posto un aut aut sulla firma dell’accordo con i sindacati, i quali avevano chiesto alcune condizioni come l’alternanza degli operatori sulle gru e il lavoro da carrellista sul piazzale, non accettati da Mct.

L’azienda ha invece posto paletti sulla produttività, chiedendo 30 movimentazioni all’ora di container e verifiche trimestrali con l’assegnazione di punteggio per la rideterminazione della rotazione. Oggi pomeriggio dovrebbe riprendere il tavolo alla Regione Calabria per scongiurare il mancato accordo.

Salvatore Carruezzo