L’altra Europa: la Francia attiva il primo parco eolico offshore su scala commerciale

(Foto courtesy Enbridge: il primo parco eolico francese operative)

Saint-Nazaire. L’Europa con le ‘due velocità’: la rincorsa a produrre e stoccare energia da tutte le fonti tecnologicamente disponibili.
Il primo parco eolico offshore su scala commerciale della Francia ha iniziato a funzionare l’altro giorno, aggiungendo 480 megawatt di capacità alla rete in un momento in cui l’Europa si sta affannando per garantire l’approvvigionamento energetico dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Il Presidente francese, Emmanuel Macron, aveva visitato il parco eolico offshore di Saint-Nazaire, al largo della penisola di Guerande, nella Francia occidentale, lo scorso 22 settembre 2022, complimentandosi con i lavoratori e marittimi impegnati nella costruzione.
Durante la visita, il presidente francese Emmanuel Macron aveva promesso di ridurre la burocrazia per dimezzare il tempo necessario in Francia per far decollare i progetti rinnovabili. All’inizio di quest’anno, Macron aveva dichiarato di volere che la Francia disponesse di circa 50 parchi eolici offshore entro il 2050.

Il parco eolico di Saint-Nazaire, situato al largo della costa della Bretagna, nella Francia nord-occidentale, è composto da 80 turbine e fornirà energia pulita per alimentare l’equivalente di 400.000 abitazioni all’anno, ovvero il 20% del consumo di elettricità della regione della Loira Atlantica.

Il progetto è in comproprietà di EDF Renewables e EIH Sarl, una sussidiaria della canadese Enbridge Inc ENB.TO, e di CPP Investments.
Enbridge, meglio conosciuta per la sua rete di oleodotti nordamericani, è partner di altri tre progetti eolici francesi attualmente in costruzione.

“Noi non vediamo l’ora di continuare il nostro lavoro insieme nella crescita del settore eolico offshore in Francia”, ha dichiarato in un comunicato stampa Matthew Akman, vicepresidente senior per l’energia, la strategia e le nuove tecnologie energetiche di Enbridge.
Il progetto Saint-Nazaire ha richiesto 10 anni per essere completato.

L’anno scorso, le società hanno avviato la costruzione di un terzo parco eolico francese, il progetto eolico offshore Calvados da 448 MW situato nella regione della Normandia e dovrebbe entrare in funzione nel 2024. Il progetto utilizzerà 64 turbine eoliche offshore Siemens Gamesa da 7 MW e sarà situato tra 6 e 11 miglia al largo della costa nord-occidentale della Francia. Di recente, è iniziata anche la costruzione a terra del progetto Provence Grand Large Floating Offshore Wind da 24 MW, che dovrebbe essere implementato nel 2023 come primo parco eolico galleggiante della Francia. Sarà situato a circa 10 miglia al largo vicino a Marsiglia, nel sud della Francia, a una profondità di oltre 300 piedi (91,44 metri).

Abele Carruezzo