Home » Cultura, Eventi, Italia, Legislazione, News, Trasporti » SEAFUTURE & FONDI EUROPEI PER LA DIFESA

SEAFUTURE & FONDI EUROPEI PER LA DIFESA

4 Maggio 2021 evento online


In attesa della settima edizione di SEAFUTURE, che si terrà alla Spezia dal 28 settembre al 1 ottobre 2021, Il 4 maggio si è svolto un evento online sulle tematiche relative ai Fondi Europei per la Difesa a cui hanno preso parte oltre 200 partecipanti, tra i quali rappresentanti delle Istituzioni, le più importanti aziende del settore e molte Piccole e medie imprese, i Centri di Ricerca e le Università.


L’European Defence Fund prevede un bilancio totale concordato di circa 8 miliardi di euro per il periodo 2021-2027. Circa un terzo finanzierà progetti di ricerca nel settore della difesa competitivi e collaborativi e due terzi integreranno gli investimenti degli Stati membri, cofinanziando i costi per lo sviluppo delle capacità di difesa dopo la fase di ricerca. Il regolamento EDF 21/27 è stato approvato il 28 aprile u.s. ed entrerà in vigore all’atto della pubblicazione nella gazzetta ufficiale Europea attesa il 12 maggio p.v. Il Work Programme è stato consegnato il 30 aprile ed il loro definitivo consolidamento è previsto entro la prima decade di giugno.


“L’industria della difesa è ben rappresentata in Liguria. Per la nostra regione è un settore che esprime l’eccellenza delle attività in innovazione tecnologica e ricerca, le competenze professionali e la sinergia tra università, enti di ricerca ed industria.

La nostra strategia è quella di creare tutte le condizioni per un rafforzamento della crescita industriale e di un’industria che sia sostenibile ed all’avanguardia” cosi apre la conferenza Andrea Benveduti, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria
“Per poter competere sui mercati internazionali è fondamentale che la ricerca dell’innovazione sia continua e sistemica, per favorire la competitività delle aziende, sopratutto le Pmi, che possono e devono avere un ruolo cruciale nella crescita economica dell’Ue” con queste parole introduce la conferenza Cristiana Pagni, Presidente di IBG S.r.l., società organizzatrice di SEAFUTURE, sottolineando, inoltre, che “la capacità di innovarsi delle imprese dovrà essere supportata dal contesto normativo europeo e nazionale, attraverso programmi economici e politici adeguati.”


È Intervenuto in seguito l’Ammiraglio Dario Giacomin, Vice Segretario Generale del Segretariato Generale della Difesa-DNA, sostenendo come “Le opportunità dall’Unione Europea sono indispensabili da cogliere, da un lato perché dobbiamo essere protagonisti nella scena Europea, dall’altro è necessario all’UE che l’Italia partecipi attivamente ai progetti di questo tipo. Noi siamo, come Italia, uno dei paesi major dell’Ue, sia come dimensione complessiva che come dimensione industriale, anche per l’alto livello e la valenza della cultura nazionale e del livello tecnico scientifico, delle capacità di ricerca e di sviluppo”


All’evento sono successivamente intervenuti, la Dott.ssa Luisa Riccardi, Direttore V Reparto “Innovazione Tecnologica”, SGD-DNA, che ha inquadrato il tema relativo alla Ricerca Europea per la Difesa e il Gen. B. Fortunato di Marzio, Direttore III Reparto “Politica Industriale e Relazioni Internazionali”, SGD-DNA.


Hanno concluso, infine, la conferenza, il Dott. Alessandro Cignoni, Head of Unit PESCO, che ha spiegato il ruolo dell’Agenzia Europea della Difesa in ambito ricerca e sviluppo capacitivo per la Difesa e Ing. Marco Falzetti, Direttore APRE, il quale ha esposto il programma quadro Europeo di ricerca e innovazione 2021-2027: Horizon Europe.


Il successo dell’iniziativa ha confermato che sinergia, integrazione e cooperazione internazionale sono la chiave per la realizzazione di una strategia condivisa per l’innovazione tecnologica e la crescita economica.Partecipazione, capacità di resilienza e determinazione generano nuove opportunità per lo sviluppo globale. Gli organizzatori continueranno ad impegnarsi affinché l’edizione di SEAFUTURE 2021 rappresenti il punto d’incontro internazionale per tutti coloro che operano nel campo della difesa, l’hub del Mare Mediterraneo per la Blue Economy.


L’evento è stato organizzato da Enterprise Europe Network (Riviere di Liguria-Azienda Speciale CCIAA Riviere di Liguria, InHouse-Azienda Speciale CCIAA Genova e Regione Liguria) in collaborazione con il Segretariato Generale della Difesa-DNA e Seafuture.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=83239

Scritto da su Mag 7 2021. Archiviato come Cultura, Eventi, Italia, Legislazione, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab