martedì, Settembre 21, 2021
HomeNewsEuropaBruxelles: nasce la nuova CLIA

Bruxelles: nasce la nuova CLIA

Le varie rappresentanze territoriale del settore delle crociere hanno deciso di lavorare sotto l’egida di una sola associazione; così nove delle associazioni, le più importanti a livello mondiale, saranno operative all’interno di una sigla comune, organizzata sotto una unica struttura per meglio tutelare l’intero comparto a livello mondiale. Le associazioni che hanno costituito questa struttura unica, decisa durante la riunione di Bruxelles di oggi, sono Cruise Lines International Association (CLIA), European Cruise Council (ECC), Asia Cruise Association (ACA), l’inglese Passenger Shipping Association (PSA/ACE), la francese AFCC, la brasiliana ABREMAR, Northwest and Canada Cruise Association (NWCCA), Alaska Cruise Association (ACA) e International Cruise Council Australasia (ICCA).

Tutte concordi sulla scelta del nome: la Cruise Lines International Association (CLIA), mentre tutte le altre manterranno la propria funzione e la rispettiva operatività territoriale; cioè  le questioni locali e regionali continueranno ad essere gestite dalle singole Associazioni regionali e nazionali in Nord America, Europa e Oceania. Il settore delle crociere è una industria che genera circa 100 miliardi di dollari di impatto economico annuo e più di 753.000 posti di lavoro diretti in tutto il mondo; così per garantire maggiori benefici e una sola voce a livello globale per tutte le compagnie, le agenzie di viaggio e i partner commerciali aderenti, si è costituita questa nuova associazione con una precisa strategia: risorsa unica e globale  per decisioni su questioni tecniche e normative, di comunicazione unificata e di coordinamento degli eventi;  per gli agenti di viaggio, offrire programmi rafforzati di partenariato e networking su scala globale, mentre per i partner commerciali, la nuova CLIA garantirà maggiori opportunità di sviluppo del business con i propri clienti.

La CLIA sarà guidata da un Comitato Esecutivo Globale e rappresenterà il settore delle crociere presso l’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO) a Londra, l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) a Ginevra e le altre organizzazioni internazionali marittime nel mondo. La nuova associazione si concentrerà su una pianificazione globale, in materie internazionali riguardanti il settore e le comunicazioni strategiche ed in particolare sulla sicurezza marittima. A livello europeo, l’attuale European Cruise Council diventerà CLIA Europe e farà tesoro della consolidata esperienza dell’attuale Executive Committee di ECC e delle eccellenti relazioni con istituzioni e interlocutori europei.

La sede di Bruxelles della nuova CLIA Europe sarà significativamente potenziata. Il nuovo presidente di CLIA Europe ed attuale presidente di Silversea Cruises, Manfredi Lefebvre d’Ovidio, nel salutare l’evento ha detto: “La nuova associazione globale rinforzerà in maniera importante la comunicazione e le relazioni del settore delle crociere a livello internazionale ed europeo e CLIA Europe promuoverà l’approccio “Un’industria, una voce” nel vecchio continente. Il comparto è oggi ampiamente riconosciuto come un soggetto industriale in e per l’Europa ed il nostro obiettivo è rinforzare ulteriormente il costruttivo dialogo già avviato con le istituzioni europee.

In particolare CLIA Europe continuerà a lavorare nella promozione dello shipping di qualità, degli alti standard di sicurezza e di tutela ambientale ed del significativo contributo apportato all’economia europea”.

 

Abele Carruezzo

RELATED ARTICLES

Most Popular