giovedì, Ottobre 21, 2021
HomesportELISA COSETTI È LA PRIMA ATLETA ITALIANA NELLA STORIA DEL RED BULL...

ELISA COSETTI È LA PRIMA ATLETA ITALIANA NELLA STORIA DEL RED BULL CLIFF DIVING

L’Italia non smette di stupire: per la prima volta una giovanissima promessa italiana dell’high diving gareggerà come wildcard alla World Final di Polignano a Mare

Countdown terminato, la Red Bull Cliff Diving World Series è arrivata alla tappa conclusiva. I campioni in gara sono pronti a contendersi il King Kahekili Trophy durante la World Final di domenica 26 settembre, nell’affascinante Polignano a Mare, circondati dal calore delle migliaia di persone pronte ad assistere al campionato di tuffi da grandi altezze unico al mondo.

Red Bull Cliff Diving fa rima con adrenalina, controllo estremo, precisione e tantissima preparazione fisica e mentale, tutti ingredienti fondamentali per diventare un campione di high diving. Dal 2009, anno della prima edizione della Red Bull Cliff Diving World Series, sono stati tanti gli atleti che si sono tuffati, portando alla ribalta una disciplina sconosciuta, ma che è subito entrata nel cuore della gente grazie alla spettacolarità e difficoltà delle esibizioni, oltre che alla bellezza delle location mozzafiato che fanno da sfondo alle competizioni.

L’approccio innovativo è parte integrante del dna di Red Bull, che negli anni ha acceso i riflettori su questa disciplina, contribuendo alla sua crescita al tal punto che, per la prima volta, i tuffi da grandi altezze saranno introdotti nella 36esima edizione dei Campionati Europei di Nuoto, che si svolgeranno proprio in Italia a Roma nel 2022.

Ma le sorprese non finiscono qui, perché quest’anno, per la prima volta, alla finale mondiale della World Series gareggerà Elisa Cosetti, prima donna italiana a prendere parte al Red Bull Cliff Diving.

Seguendo le orme dell’eroe nazionale Alessandro De Rose, vincitore della tappa italiana del Red Bull Cliff Diving nel 2017, bronzo ai mondiali di Budapest 2017 e quinto ai mondiali di Gwangiu 2019 dai 27 metri, Elisa – giovanissima tuffatrice di 19 anni triestina, trampolinista e piattaformista – è stata ammessa all’evento come wildcard e potrà così confrontarsi con le leggende femminili dell’high diving.

Elisa Cosetti si è avvicinata ai tuffi all’età di 8 anni, appassionandosi alla disciplina dopo aver assistito ad un evento in città con la partecipazione dei campioni Alessandro De Rose e Gary Hunt. Da quel momento è iniziato il lungo periodo di preparazione necessario per approcciarsi a questo sport, dove il controllo fisico e mentale fanno la differenza: tappetto elastico, palestra, esercitazioni per lo stacco della piattaforma insieme alla passione, al coraggio e all’amore per le grandi altezze sono parte della sua quotidianità.

Elisa si affida da anni all’esperienza di Alessandro ed entrambi sono seguiti dal tecnico federale Nicole Belsasso.

“Seguivo le gare di high diving anche prima di iniziare a tuffarmi dalle grandi altezze e questo circuito mi è sempre piaciuto. Poter esordire proprio in occasione della finale mondiale del Red Bull Cliff Diving a Polignano, insieme a tante campionesse internazionali, è un sogno che si realizza e per questo ringrazio gli organizzatori che mi hanno invitata e la Federazione Italiana Nuoto che, con il suo progetto, mi ha dato l’opportunità di allenarmi nelle condizioni e con gli strumenti migliori all’interno del Centro Federale a Roma, dove in meno di un anno siamo riusciti a costruire un programma gara”, commenta Elisa Cosetti.

“Dalla tappa di Polignano mi aspetto non solo tante emozioni, ma soprattutto di ritrovare quella marcia in più che ho sempre avuto qui in Puglia grazie all’affetto delle persone e dei tifosi che mi sostengono e gridano il mio nome. Quest’anno sono doppiamente felice, perché non sono da solo. Insieme alla squadra che viene a sostenermi, c’è anche un’altra italiana a gareggiare: Elisa Cosetti, che esordirà nel circuito della Red Bull Cliff Diving World Series e a cui sono molto affezionato, così come a questo luogo che ho sempre nel cuore”, dichiara Alessandro De Rose.

Riflettori dunque puntati sul grande finale di stagione della Red Bull Cliff Diving World Series, domenica 26 settembre dalla magnifica scogliera di Polignano a Mare. E per chi non potrà essere fra i fortunati spettatori che assisteranno dal vivo agli incredibili tuffi degli atleti, l’evento verrà trasmesso sui canali Red Bull e, a partire dalle ore 13.50, anche in diretta televisiva in esclusiva in chiaro su DMAX canale 52, con commento d’eccezione di Ciro Priello e Fru dei The Jackal, che racconteranno le azioni salienti della gara con la loro innata ironia e leggerezza. Accanto a loro il commento tecnico del giornalista Gianmario Bonzi.

RELATED ARTICLES

Most Popular