Codici: vento e problemi tecnici, un’azione per risarcire i crocieristi della Msc Seaside

Non sembra essere un momento particolarmente felice per le crociere. Sono numerose, infatti, le segnalazioni raccolte in queste settimane dagli Sportelli dell’associazione Codici, impegnata a fornire chiarimenti ed assistenza a chi sta avendo problemi con la prenotazione oppure con la vacanza. Dopo il caso della falsa partenza di Msc Sinfonia, rimasta bloccata per due giorni a Porto Marghera a causa di un guasto, e dopo la vicenda delle rigidissime regole di imbarco introdotte da Costa, che hanno creato disagi a molti e su cui si registrano importanti novità che saranno prossimamente illustrate, ora è la volta di una crociera a bordo della Msc Seaside.

“Siamo stati contattati da alcuni crocieristi che si trovano sulla nave – afferma Stefano Gallotta, Responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici – e la situazione che ci è stata prospettata fa pensare a tutto fuorché ad una vacanza. Imbarco a Genova con 9 ore di ritardo, sosta a Civitavecchia di 5 ore ed a Palermo di oltre 4 ore, a Ibiza i passeggeri non sono scesi, sbarco a Marsiglia annullato. Dal secondo giorno della crociera la compagnia avrebbe comunicato ai crocieristi che avrebbero avuto uno sconto ed un credito a bordo, comprensivo delle escursioni annullate a Marsiglia, il che fa pensare che i ritardi e gli annullamenti fossero previsti. La causa di tutto questo, stando agli avvisi della compagnia, sono le condizioni meteo avverse, in particolare il forte vento. Alla vigilia della tappa di Marsiglia, però, le previsioni non erano disastrose, tutt’altro. Inoltre, si sarebbero verificati anche dei problemi tecnici. Ci siamo attivati per fornire assistenza ai crocieristi e stiamo predisponendo un’azione finalizzata alla richiesta di una riduzione del prezzo pari all’80% dell’importo pagato per l’acquisto del pacchetto ed un risarcimento del danno da vacanza rovinata”.

L’associazione Codici sta raccogliendo le segnalazioni dei passeggeri della Msc Seaside. Per richiedere informazioni sull’azione risarcitoria avviata oppure per aderirvi è possibile inviare un messaggio al numero WhatsApp 338.48.04.415, telefonare al numero 06.55.71.996 oppure scrivere all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.