Presenza significativa del Gruppo Ferretti al Boot Düsseldorf

Il Gruppo Ferretti ha dato il via al 2023 al boot Düsseldorf, dove il gruppo ha aperto la presentazione della sua flotta con la prima del Ferretti Yachts 580, un nuovo flybridge ultramoderno.

Düsseldorf. Alla presentazione della fiera in Germania, il Gruppo Ferretti ha parlato della propria crescita, delle strategie di business e dei progetti.

Ferretti afferma che il 2022 è stato ‘decisivo in termini di nuovi modelli e ampliamento della gamma, con 54 modelli (di cui quattro a vela) contro i 42 del 2021’.

Secondo la società, i nuovi yacht dei marchi Pershing, Wally, Riva, Custom Line, CRN, Itama e Ferretti Yachts sono il frutto del piano di investimenti del gruppo, che ammontano a 68 milioni di euro nei primi nove mesi del 2022. Gli investimenti degli ultimi anni sono serviti ad aumentare la capacità produttiva e il Gruppo dispone ora di circa 290.000 metri quadrati nei suoi vari siti, in crescita del 14,5% rispetto al 2021.

Ferretti Group afferma che questo forte trend positivo si riflette anche nei risultati finanziari del terzo trimestre 2022, con ricavi a 781,1 milioni di euro e un portafoglio ordini vicino a 1,4 miliardi di euro.

Sono stati presentati i nuovi modelli e progetti dei marchi del Gruppo, da Wally e il suo nuovo progetto wallypower 58X – un potente entrofuoribordo della gamma wallypower – allo stato di avanzamento del wallywhy150, che farà il suo debutto mondiale al Salone Nautico di Venezia 2023.

Ferretti conferma che il motore è già stato installato sul wallywhy150 e la giunzione scafo-ponte completata, così come sul wallywhy100.

Secondo Ferretti proseguono a ritmo serrato anche i lavori di costruzione del wally101 full custom performance cruiser, il cruiser-racer di ultima generazione costruito con laminato sandwich in fibra di carbonio, che sarà lanciato in primavera.

Parlando della crescita e degli investimenti del gruppo, Alberto Galassi, CEO di Ferretti Group, afferma: “Questo è solo l’inizio … Negli ultimi anni siamo stati determinati a focalizzarci sul lungo termine e ad alimentare la crescita di Ferretti Group con tutti gli ingredienti giusti: investimenti in innovazione e sostenibilità, reclutamento sostenuto di giovani talenti di alto livello e iniziative per costruire sui nostri marchi, che sono unici per fascino, storia e prestigio. Questo, oltre ai segnali estremamente positivi che continuiamo a ricevere dal mercato, è il motivo per cui mi aspetto un 2023 entusiasmante, sia per quanto riguarda gli ordini che per tutta la bellezza e la meraviglia che le nostre barche porteranno sulla scena nautica internazionale”.

Tra le principali novità in casa Pershing ci sono la nuova GTX 116 e il progetto GTX80, che accompagnerà l’ammiraglia dal 2024 in poi. Un’altra rivelazione è stato il nome ufficiale dell’ultimo clamoroso progetto Riva, il Riva 82’ Diva.

Custom Line ha presentato la sua Navetta 38, la prima navetta ad avere un ponte a pelo d’acqua, mentre Ferretti Yachts ha presentato in anteprima mondiale il suo Ferretti Yachts 580, felice simbiosi di lusso e design, oltre a presentare il primo modello della nuova Gamma InFYnito, Ferretti Yachts InFYnito 90.

La gamma InFYnito è caratterizzata da materiali e un approccio alla crociera rispettoso dell’ambiente e della sostenibilità, nonché da dettagli personalizzati e personalizzati e un legame diretto con il mare e il cielo.

Ferretti Yacht 580 Ferretti Yachts 580 è il risultato della collaborazione tra il comitato strategico di prodotto guidato da Piero Ferrari e l’ufficio tecnico di Ferretti Group. Lo styling degli esterni è ancora una volta dell’architetto Filippo Salvetti – che ha disegnato ad oggi sei barche per il brand – mentre gli interni sono opera di Ideaeitalia nell’ambito della collaborazione in atto con Ferretti Yachts. Gli esterni del Ferretti Yachts 580 sono caratterizzati da un design accattivante con linee pulite e sportive. Un’ampia gamma di opzioni di personalizzazione è disponibile per il ponte principale e anche per il ponte inferiore, che offre due layout, entrambi con tre cabine.

Abele Carruezzo