giovedì, Ottobre 21, 2021
HomeCulturaLondon International Shipping Week: contributo economico importante dallo shipping

London International Shipping Week: contributo economico importante dallo shipping

Londra. I leader dello shipping globale s’incontrano in Gran Bretagna alla London International Shipping Week (LISW), settimana che segna per la prima volta un incontro internazionale del settore dei trasporti marittimi dopo il coronavirus.
L’evento biennale, sostenuto dal Governo britannico, è il più grande nel calendario dell’industria marittima globale, progettato per convocare i leader del settore per tracciare il futuro del settore e promuovere il posto della Gran Bretagna come ‘casa’ naturale mondiale per il mare.


LISW ha preso il via alla Borsa di Londra durante l’apertura dei mercati lunedì, e con una cerimonia guidata dal Ministro della Marina, Robert Courts.
LISW ospita eventi ogni giorno della settimana, comprese fiere del lavoro marittimo/portuale e delle carriere per promuovere il settore alla prossima generazione, con una previsione di 170.000 posti di lavoro nei prossimi cinque anni grazie all’istituzione dei porti franchi annunciati all’inizio di quest’anno.


Uno studio/report – presentato in apertura dell’incontro – ha rivelato il significativo contributo economico dell’industria marittima, che contribuisce per oltre 56,4 miliardi di sterline all’anno. Queste cifre del 2019 rappresentano un aumento del 19% rispetto all’ultima volta nel 2017 in cui sono state prodotte statistiche per l’industria, che hanno fissato la cifra annuale a 47,4 miliardi di sterline, superiore a quella dell’aviazione e della ferrovia combinate all’epoca.


I risultati del report sono stati presentati dal Centre for Economics and Business Research (CEBR), commissionati da Maritime UK.
La settimana internazionale dello shipping coincide anche con il lancio di un nuovo servizio d’informazioni e di guida (sportello info-point) nel Regno Unito.


Questo nuovo servizio governativo fornirà una guida di supporto dedicato alle imprese marittime internazionali che intendono trasferirsi e far crescere la propria attività nel Regno Unito. Collegherà le aziende ai funzionari di tutto il Governo, rappresentando un cambio di passo nel sostegno proattivo del Governo al settore. Il servizio è il primo del suo genere nel Governo, istituito per aprire le porte all’industria globale per fare affari nel Regno Unito.

E attraverso un contatto regolare con queste aziende, il servizio cercherà di identificare le aree di supporto attualmente mancanti e fornire raccomandazioni al Governo per mantenere il vantaggio competitivo del paese.
Sarah Kenny, presidente di Maritime UK, uno dei maggiori sponsor della LISW, ha dichiarato: “Nella settimana in cui la navigazione marittima globale torna alla sua sede naturale a Londra, questa nuova analisi economica mostra quanto il mare influisca su tutte le nostre vite.


“Siamo una nazione insulare – ha detto la Kenny – ed è tutto intorno a noi, mantenendoci riforniti durante la pandemia, creando posti di lavoro dalle nostre città alle nostre coste e, negli anni a venire, diventando la sala macchine per la nostra rivoluzione industriale verde.”


Maritime UK è impegnato a fare il punto sullo shipping internazionale, quali sfide rimangono d’affrontare, dal co-investimento necessario per guidare le navi in ​​una direzione verde, al raggiungimento del pieno potenziale per diventare l’UK una moderna nazione cantieristica competitiva.


È stata presentata anche da parte della Royal Navy la nave da guerra della seconda guerra mondiale, la HQS Wellington, dotata di simulatori navali, convertita in una fiera delle professioni e delle carriere per studenti. I leader del settore, oggi mercoledì, saranno impegnati con i Ministri del Governo in una tavola rotonda del settore, discutendo su come crescere da un’economia perturbata e decarbonizzare il settore marittimo.

Abele Carruezzo

RELATED ARTICLES

Most Popular