Home » Ambiente, Internazionale, Nautica, News, Trasporti » FOS S.p.A. SI AGGIUDICA IMPORTANTE PROGETTO R&D PER L’IMPLEMENTAZIONE PREDITTIVA IN AMBITO INDUSTRIALE E NAVALE CON L’APPLICAZIONE DI TECNOLOGIE INDUSTRY 4.0: DIGITAL TWIN E IOT

FOS S.p.A. SI AGGIUDICA IMPORTANTE PROGETTO R&D PER L’IMPLEMENTAZIONE PREDITTIVA IN AMBITO INDUSTRIALE E NAVALE CON L’APPLICAZIONE DI TECNOLOGIE INDUSTRY 4.0: DIGITAL TWIN E IOT

IL DIGITAL TWIN DEL CANTIERE NAVALE AVRÀ COME SITO DIMOSTRATIVO IL PROGETTO DEL RIBALTAMENTO A MARE DELLO STABILIMENTO FINCANTIERI DI GENOVA SESTRI PONENTE

Genova– FOS S.p.A, (FOS:IM), PMI genovese di consulenza e ricerca tecnologica, quotata al segmento AIM di Borsa Italiana, attiva nella progettazione e nello sviluppo di servizi e prodotti digitali per grandi gruppi industriali e per la pubblica amministrazione, comunica di aver ricevuto, da parte di Regione Liguria a valere sul bando POR FESR 2014-2020 – Asse 1 – Azione 1.2.4, l’approvazione del progetto “Aware”.

Il progetto “Aware” coordinato da Fos S.p.A. in collaborazione con Cetena S.p.A., Fincantieri S.p.A., Fincantieri SI S.p.A, Dema S.r.l., Docspace S.r.l., Smart track S.r.l. e Iroi S.r.l. nasce dalla valutazione che l’applicazione ai settori della Manifattura delle tecnologie di Industria 4.0, quali Digital Twin e Internet of Things (IoT), possa consentire un notevole miglioramento delle operazioni di monitoraggio, di assistenza agli operatori, della pianificazione della supply chain e del processo produttivo. Nel progetto “Aware” (“Consapevole” in inglese) le tecnologie Industria 4.0 di Digital Twin, Industrial Internet of Things e Augmented Reality saranno sviluppate insieme anche al contributo scientifico del DIBRIS (il Dipartimento di Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università di Genova) e adattate per due ambienti manifatturieri con differenti livelli di complessità, come uno stabilimento di produzione macchinari e un cantiere navale.

Il Digital Twin del cantiere navale, che avrà come sito dimostrativo il ribaltamento a mare del cantiere di Genova Sestri Ponente di Fincantieri, fornisce la possibilità di simulare le attività quotidiane e fornire informazioni critiche sul funzionamento dei processi in esecuzione e tenere sotto controllo lo svolgimento di tutte le attività produttive, la loro sincronizzazione ed il loro stato di avanzamento. Il Digital Twin dello stabilimento produttivo sarà invece applicato ad un macchinario per la produzione e il controllo di pacchi statorici o rotorici di motori elettrici. Il progetto Aware complessivamente prevede un investimento totale di 1.996.248,00 Euro e un finanziamento di Regione Liguria di 1.068.800,00 Euro. L’investimento di Fos S.p.A. è pari a circa 354.000,00 Euro finanziato con un contributo a fondo perduto da parte di Regione Liguria di circa 198.212,00 Euro. L’inizio della realizzazione del progetto è previsto per giugno 2021 e le attività si concluderanno dopo 18 mesi.

Giorgio Allasia, Responsabile Engineering and Technology Transfer di Fos S.p.A, ha dichiarato: “Il progetto Aware costituisce una occasione molto importante per consolidare una filiera di aziende tecnologiche con forte vocazione all’innovazione e alla collaborazione in grado di trasferire e applicare soluzioni digitali ai settori storici dell’industria genovese. È una grande sfida che può aprire enormi opportunità sul mercato nazionale ed europeo”. Federico Boero, Responsabile Ingegneria di Fos S.p.A. ha aggiunto: “Per la nostra area di Ingegneria poter sviluppare questo progetto è un grande risultato e anche una grande opportunità di elevare ulteriormente la qualità tecnologica delle nostre soluzioni in ambito Industria 4.0”

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=84259

Scritto da su Giu 8 2021. Archiviato come Ambiente, Internazionale, Nautica, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab