Home » Italia, News » Costa Concordia: ritrovato il corpo della sesta vittima

Costa Concordia: ritrovato il corpo della sesta vittima

Si aggrava il bilancio delle vittime del naufragio della nave Costa Concordia all’Isola del Giglio: nella notte è stato trovato il cadavere di un uomo. Sono adesso 6 i morti nella sciagura, e 16 i dispersi. Il corpo era nel secondo ponte, in una parte non invasa dall’acqua.

Aveva il giubbotto salvagente ed era un passeggero. Ieri erano state tratte invece in salvo tre persone, due sposini coreani e il commissario capo di bordo Manrico Giampetroni. Ieri i sommozzatori avevano trovato altri due cadaveri nella parte sommersa della nave: si tratta di due uomini anziani, un cittadino italiano e uno spagnolo, il sardo Giovanni Masia, nato nel 1926, e Guillermo Gual, nato nel 1943.

I due, passeggeri, avevano addosso il giubbotto di salvataggio e si trovavano nei pressi di uno dei punti di raccolta. Per recuperare le due vittime i sommozzatori hanno dovuto rompere un vetro e tagliare le cinghie dei salvagente. La Capitaneria di porto di Livorno intanto ha emanato un’ordinanza di divieto di navigazione nelle vicinanze del punto in cui è affondata la nave Costa Concordia. Il titolo, all’apertura delle borse, ha perso il 23%, risalendo in mattina fino ad una perdita del 18%.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=6662

Scritto da su Gen 16 2012. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab